Verruche sul viso: perché escono e come rimuoverle

Le verruche sul viso possono essere un problema davvero scomodo per coloro che ne soffrono, poiché possono essere molto evidenti e, inoltre, poiché esiste una possibilità di contagio, si verificano spesso in gran numero. È importante conoscere le cause delle verruche sul viso in modo che, in questo modo, sia possibile comprenderne la natura e, quindi, iniziare il trattamento più appropriato.

In questo articolo di ONsalus, ti forniamo le informazioni necessarie per sapere perché le verruche escono sul tuo viso, come evitarle, come rimuoverle e in quali casi è conveniente rivolgersi a un professionista, poiché la risoluzione non è sempre semplice e, a A volte, possono essere confusi con altre lesioni che possono essere più complicate.

Perché le verruche appaiono sul viso: cause

Le verruche che compaiono sulla pelle del viso sono causate dal papillomavirus umano (HPV) . Penetra nello strato più esterno della pelle, chiamato epidermide, generando una lesione benigna che cresce verso l'esterno. Generalmente, si diffonde nella stessa persona graffiandolo, radendosi o semplicemente toccandolo. Poiché ciò accade fino a quando la nuova lesione non appare sulla pelle, possono essere necessari fino a 18 mesi.

Esistono più di 100 diversi tipi di HPV, solo alcuni di essi causano lesioni della pelle del viso. La maggior parte di queste verruche non causa alcun disagio, ad eccezione dell'estetica. Di solito sanguinano quando la loro area più esterna viene rasata o ferita. È molto importante sapere che queste verruche di solito non sono maligne, cioè di solito non diventano tumori della pelle.

Sono più frequenti nei bambini e nei giovani adulti, soprattutto nelle donne. Appaiono anche nelle persone con problemi di difesa, quindi, se hai verruche che non migliorano con i trattamenti, è consigliabile consultare un medico di fiducia.

Tipi di verruche sul viso

Esistono diversi tipi di verruche virali sul viso, tutti prodotti da HPV ma di diversi tipi, il che rende le lesioni diverse l'una dall'altra e situate in luoghi diversi. Questi tipi sono:

  • Verruche comuni o volgari: sono generalmente ruvide, sia arrotondate che irregolari, grigiastre, marroni o giallastre. Possono misurare tra 2 e 10 mm. Appaiono in luoghi che soffrono di traumi (rasatura, sfregamento).
  • Verruche pediculate (pendenti) o di cavolfiore: è una variabile non comune, che di solito si trova nel cuoio capelluto e nella barba.
  • Verruche filiformi (o a forma di filo): sono verruche sottili e allungate. Si trovano più frequentemente nel collo, sulle labbra, sulle palpebre e sul viso. Trattarli è di solito facile.
  • Verruche piatte: sono lisce e con bordi piatti, giallastre, marroni, rosa o simili alla pelle. È molto comune che si diffondano graffiando. Sono più difficili da trattare.

È molto importante che le verruche siano differenziate da altre lesioni, il cui trattamento ed evoluzione potrebbero non essere così semplici. Pertanto, si suggerisce che in caso di dubbi, consultare il professionista. Le lesioni che possono essere confuse con le verruche sono:

  • Cheratosi seborroica: hanno un aspetto di fango secco attaccato alla pelle (un po 'oscurato tra il nero e il marrone). Oltre al viso, di solito si verifica nel petto, nella schiena e nelle spalle. Di solito non richiedono un trattamento, a meno che non sanguinino con lo sfregamento o siano molti.
  • Acrocordón: sono lesioni benigne di un millimetro o poco più, di colore simile alla pelle, che di solito si trovano in aree di pieghe (palpebre, collo, inguine, ascelle), non tendono a crescere o a causare disagio, tranne quando irritare sfregando.
  • Cheratosi attinica: sono piatti, generalmente più piccoli di 1 cm, da rosa a biancastro. Sono prodotti da cambiamenti nella pelle dovuti all'esposizione cronica al sole. È costantemente importante controllarli con lo specialista in dermatologia a causa della possibile trasformazione in cancro della pelle.
  • Carcinoma squamoso: è un tumore maligno. Di solito si verifica negli anziani, in aree della pelle solitamente esposte al sole. Sembra leggermente arrossato, indurito e sprigiona piccole squame. Dovrebbero essere trattati senza perdita di tempo da uno specialista.

Come rimuovere le verruche sul viso - cure mediche

Le verruche virali sul viso di solito diminuiscono da sole in gran parte dei casi, ma quando ciò non accade, se generano dolore o se esteticamente generano molti disagi, possono essere utilizzati diversi trattamenti. Lo scopo è:

  • Distruggi la verruca
  • Stimola il sistema di difesa del nostro corpo per attaccare il virus.

La rimozione delle verruche sul viso può essere ottenuta con diversi metodi di trattamento:

  • Irritanti locali: diverse sostanze vengono applicate alle verruche che ne rimuovono gli strati più esterni, col passare del tempo l'idea è che scompaiano. La medicina più comunemente usata è l'acido salicilico. Di solito viene applicato di notte.
  • Metodi distruttivi: sono quelli che vengono eseguiti per rimuovere le verruche in una sessione. La criochirurgia può essere utilizzata (viene applicato azoto liquido, si formano vesciche e il tessuto morto cade in circa una settimana. È un metodo che genera dolore e può lasciare macchie), microchirurgia (con laser o bisturi la verruca viene rimossa, è molto efficace per le verruche filiformi, ma in caso di verruche piane o comuni possono esserci cicatrici).

Poiché possono comparire frequentemente nuove lesioni, si consiglia di non eseguire trattamenti che lasciano cicatrici. Questa ricorrenza delle lesioni è stata correlata a problemi nello stato immunitario del paziente, vale a dire che orientare il trattamento per migliorare le condizioni generali e migliorare le difese può essere una buona strategia.

Rimedi casalinghi per le verruche sul viso

Esistono diverse abitudini e rimedi casalinghi che possono essere presi in considerazione per eliminare le verruche sul viso:

  • Non cercare di rimuovere le verruche da soli: potrebbero diffondersi o causare lesioni più gravi.
  • Quando si pulisce l'area in cui si trovano le verruche, non utilizzare scrub o spugne, provare a pulire accuratamente l'area in modo che non si diffondano ad altre aree della pelle.
  • Migliora la tua dieta: aumenta la quantità di frutta e verdura cruda, diminuisce il consumo di carne, latticini, farina e zucchero raffinati, cibi con conservanti e aromi. In questo modo, farai lavorare il tuo corpo in modo più efficiente, includerai cibi che miglioreranno le tue difese e, quindi, ridurranno l'aspetto delle verruche virali.

D'altra parte, puoi usare alcune piante medicinali per rimuovere le verruche sul viso più rapidamente, queste sono:

  • Aloe Vera o Aloe Vera: il suo succo viene utilizzato localmente sulla verruca.
  • Artemide: le sue foglie vengono macerate in alcool e quindi applicate alle lesioni.
  • Lapacho o guayacán: viene cotto con la sua crosta e consumato come tè.
  • Sarsaparilla: un decotto viene bevuto dalla sua radice.
  • Siempreviva ( Kalanchoe ): le sue foglie macerate sono utilizzate esternamente.
  • Sen ( Cassia agustifolia ): applicato esternamente.
  • Gomma: la linfa viene applicata sulla lesione.
  • Cipolla viola: viene eseguito un impiastro (cipolla sotto sale) e quel liquido viene posto nella verruca.
  • Ci sono altre piante che possono essere utilizzate, ma richiedono conoscenze per trattarle, poiché possono generare una grande irritazione. Questi sono: anacardi, tartaro, narcisi gialli, erba jergon, guarumo, erbe di rondine ( euforbia ), croton, cardo.

Si raccomanda che in presenza di verruche o se non si è sicuri che le lesioni siano davvero verruche, consultare il proprio medico di fiducia.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Verruche sul viso: perché escono e come rimuoverli, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Pelle, capelli e unghie.

Raccomandato

Terrori notturni: sintomi, cause e trattamento
2019
Concetti e metodi di base in psicoanalisi
2019
Espressione facciale - Comunicazione non verbale
2019