Tocografia: cos'è e quando viene eseguita

La tocografia è un test utilizzato durante la gravidanza o durante il parto che serve a registrare il numero di contrazioni uterine spontanee e la loro intensità e quindi conoscere la frequenza cardiaca fetale . Riporta anche la qualità della distensione dell'utero tra due contrazioni, questa relazione tra le contrazioni e il battito cardiaco del feto è dovuta al bambino che risponde a ciascuna contrazione prepagata accelerando la sua frequenza cardiaca.

Se sei incinta e vuoi saperne di più su questa procedura, in ONsalus spieghiamo di cosa si tratta e quando viene eseguita la tocografia per chiarire i tuoi dubbi al riguardo.

Che cos'è una tocografia?

Senza alcuna preparazione precedente, la donna incinta dovrebbe sdraiarsi per avere elettrodi, sensori di pressione posizionati sul suo addome. Questi elettrodi consentono di raccogliere segnali elettrici dai muscoli dell'utero della madre .

Nel caso in cui il motivo dell'esame fosse dovuto al sospetto di un'alterazione del benessere del bambino, verrà eseguita una stress testcografia . A differenza del primo, sarà necessario che prima del test la madre assuma determinati farmaci che causano contrazioni uterine. In questo modo, le contrazioni sono specificamente causate per ottenere e registrare la risposta del battito cardiaco del feto .

Se c'è una rottura dell'acqua o un caso in cui ci sono difficoltà di registrazione, un sensore speciale può essere posizionato all'interno dell'utero, quindi lo chiameremo tocografia interna.

Tocografia durante la gravidanza

Il test di tocografia può essere eseguito sia durante il parto che durante la gravidanza .

Durante la gravidanza, vengono eseguiti tocografi di circa 4 ore per controllare il benessere del feto e la presenza di contrazioni. Sono fatti dall'ultimo trimestre e, a seconda del corso della gravidanza, i controlli inizieranno nelle settimane più avanzate della gravidanza:

  • Dopo 40 settimane se la gravidanza ha un corso normale e non ci sono segni di parto.
  • Già alla settimana 27, se si tratta di una gravidanza a rischio. In ogni caso, mai prima del terzo trimestre, poiché è necessario che il feto si sia sviluppato completamente e che sia esattamente nella fase di piena crescita e aumento di peso.

È importante che la madre non assista al test di digiuno, in modo da favorire l'attività del feto. Se non ci sono segni di attività fetale in 20 minuti, il feto può essere stimolato manualmente o l'assunzione di glucosio da parte della madre incinta.

Tocografia al momento della consegna

Durante il parto, viene utilizzato in modo sistematico e consente di rilevare se esiste un numero eccessivo o insufficiente di contrazioni per, se del caso, essere in grado di reagire immediatamente con l'iniezione di farmaci adeguati alla madre. Ciò valuta la capacità della placenta di ossigenare il feto durante il travaglio.

Come interpretare la frequenza cardiaca fetale

Quando parliamo di controllare il ritmo del cuore del bambino, è importante sapere quali parametri utilizziamo per valutare se la normalità è all'interno o, in caso contrario, è un caso di rischio. Per interpretare una tocografia usiamo:

  • Baseline. Indica la frequenza cardiaca media. In periodi stabili, senza contrazione o movimento, dovrebbe comprendere da 110 a 160 battiti . Se è inferiore, parleremo di un disturbo da droghe, mentre se supera i 160 battiti sarà una tachicardia. Sia unabradicardia che tachicardia meritano la revisione e il controllo del medico.
  • Accelerazione. È un segno di benessere che la frequenza cardiaca aumenta di circa 15 battiti al di sopra della linea di base per un periodo di oltre 10 secondi. Molte accelerazioni sono prodotte da movimenti, la cui presenza è positiva. L'assenza o la diminuzione dei movimenti del feto potrebbero indicare un risparmio energetico dovuto alla sofferenza.
  • Variabilità. È il parametro che indica un'irregolarità della frequenza cardiaca.
  • Rallentamenti . Diminuzione del ritmo del battito cardiaco, frequenza cardiaca. Dipende dal momento in cui si verificano, possono comportare rischi come la compressione della testa del feto.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili alla Tocografia: cos'è e quando è fatto, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Gravidanza e salute del bambino.

Raccomandato

Centro Núria Jorba - Sessuologia e coppia
2019
La tecnica del blocco psicologico e dei blocchi casuali
2019
Perché ho un pene curvo?
2019