Teoria della burocrazia di Weber

Max Weber (1864-1920) fu il promotore dello studio sistematico sulla burocrazia. Le sue osservazioni sullo sviluppo della burocrazia e sulla formazione delle condizioni che hanno contribuito ad esso, come l'economia monetaria, l'emergere del sistema capitalista, la rivoluzione industriale e l'etica protestante, sono riferimenti all'argomento. Con la sua teoria del dominio burocratico, cerca di stabilire le condizioni in cui la persona che detiene il potere giustifica la sua legittimità e i modi in cui i soggetti su cui viene esercitato il potere si sottomettono ad esso. La legittimazione del potere non è sufficiente, è necessario un certo grado di organizzazione amministrativa che consenta l'esercizio del potere.

In questo articolo, spiegheremo in cosa consiste e quali sono le caratteristiche della teoria della burocrazia di Weber.

Principi della burocrazia secondo Weber

La teoria della burocrazia di Weber distingue 3 principi di legittimazione che distinguono i tipi di dominio:

  1. Dominazione carismatica: giustificata dalle caratteristiche del leader e accettata dai soggetti secondo la loro fede e in cui, nel caso di un'organizzazione amministrativa, instabile e indeterminata.
  2. Dominazione tradizionale: legittima il potere del capo in passato e lo stato ereditato e genera organizzazioni amministrative di tipo patrimoniale di tipo feudale in cui gli "ufficiali" dipendono dal capo e sono fortemente legati a lui.
  3. Dominazione legale: si basa sulla legge come principio legittimante basato sulla sua razionalità ed è indipendente dal leader o dal capo che li applica.

Burocrazia significa aumentare la prevalenza di un tipo razionale e formale di organizzazione. "Amministrazione burocratica" indica l'esercizio del controllo basato sulla conoscenza (competenza tecnica), una caratteristica che lo rende specificamente razionale.

La teoria della burocrazia: caratteristiche

Secondo Weber, la burocrazia deve avere le seguenti caratteristiche o caratteristiche principali:

Natura giuridica di norme e regolamenti

La burocrazia è un'organizzazione composta da una serie di regole e regolamenti, che sono stabiliti per iscritto. Si basa sulla propria legislazione che definisce e guida quale sarà l'operazione e come saranno svolte l'amministrazione e l'organizzazione burocratica. Queste regole e regolamenti sono molto dettagliati, precisi e razionali, in quanto devono essere coerenti con gli obiettivi iniziali.

Gerarchia di autorità

Le norme legali sono stabilite dalla loro razionalità e il corpo giuridico è composto da un sistema costituito da regole astratte intenzionalmente stabilite; la persona che detiene l'autorità occupa una posizione le cui funzioni, prerogative, diritti e doveri sono definiti e, per la ragione della sua posizione, detiene il potere; la persona che obbedisce all'autorità lo fa solo come membro di quel gruppo obbedisce solo "alla legge" ai precetti legali, non alle singole volontà dei capi.

Massima divisione del lavoro

L'organizzazione burocratica si caratterizza per essere composta da posizioni ufficiali delimitate da regole che determinano la sfera di competenza di ciascuna di esse secondo i seguenti principi: delimitazione degli obblighi che ciascuna posizione deve rispettare in base alla divisione del lavoro; fornitura dell'autorità necessaria per l'adempimento e l'adempimento di tali obblighi; delimitazione delle condizioni e mezzi coercitivi per l'esercizio di tale autorità. L'organizzazione delle accuse segue il principio gerarchico in modo tale che ogni ufficio è sotto il controllo e la supervisione di un superiore, e ogni ufficiale è responsabile nei confronti del proprio superiore per le sue decisioni e azioni e quelle dei suoi subordinati.

Determinazione della regola

La condotta dei funzionari è regolata da un sistema coerente di norme e norme tecniche di carattere generale e consiste nell'applicazione di tali norme a ciascun caso e situazione specifica.

Professionalità e razionalità

Sono richiesti specializzazione e preparazione qualificata e la loro selezione verrà effettuata secondo questo tipo di criteri. L'occupazione è considerata come una carriera che si sviluppa secondo un sistema di promozioni stabilito in base all'anzianità o alla capacità e conoscenza tecnica. Si tratta di un riconoscimento di posizioni e addebiti per motivi di concorrenza e non per preferenze personali o nepotismi.

impersonalità

Gli atti, le decisioni e le regole amministrative saranno formulati e registrati per iscritto e il funzionario ideale svolge il suo compito con uno spirito di formalità impersonale.

Secondo Weber, da un punto di vista tecnico, l'esperienza dimostrerebbe universalmente che la pura organizzazione amministrativa burocratica è in grado di fornire il massimo grado di efficacia. L'apparato burocratico sviluppato è esattamente lo stesso della macchina rispetto alle forme di produzione non meccaniche. Precisione, velocità, univocità, ufficialità, continuità, discrezione, uniformità, rigorosa subordinazione, frizioni di risparmio e costi oggettivi e personali sono maggiori in un'amministrazione gravemente burocratica e soprattutto monocratica, servita da funzionari specializzati.

La burocrazia ideale di Weber

Weber ha cercato di formulare un tipo ideale di amministrazione burocratica. Non è un modello empirico di funzionamento burocratico, né è il risultato di una media delle caratteristiche di tutte le burocrazie esistenti. È un tipo puro ottenuto per astrazione degli aspetti burocratici più caratteristici di tutte le organizzazioni conosciute e la cui nota essenziale è razionalità ed efficienza.

Critiche alla burocrazia ideale di Weber

Sono emerse critiche al concetto di burocrazia weberiana e all'utilità del tipo ideale. Alcuni miravano a sottolineare le inadeguatezze di un concetto che non teneva conto degli aspetti empirici di organizzazioni specifiche e ne dimenticava le dimensioni non razionali; altri mostrano le proprie contraddizioni del tipo ideale stabilito da Weber, sottolineando che un'organizzazione specifica che soddisfa tutte le caratteristiche ivi stabilite non dovrebbe necessariamente essere alla massima efficienza, poiché i fattori che determinano ciò non possono essere stabiliti in astratto.

Critiche che hanno rivelato le differenze disfunzionali derivanti dal modello organizzativo burocratico stabilito da Weber.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se desideri leggere altri articoli simili alla teoria della burocrazia di Weber, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di psicologia sociale e organizzativa.

Raccomandato

Le tre maschere che nascondono la tua vera personalità
2019
Mind Psychologists Sevilla
2019
Definizione di rischio per la salute
2019