Stenosi aortica: cause, sintomi e trattamento

L'Organizzazione Mondiale della Sanità afferma che una delle 3 principali cause di morte nel mondo sono gli incidenti cardiovascolari. Questo posizionamento è stato mantenuto per diversi decenni e, pertanto, è importante inviare informazioni sulla salute del cuore, nonché sulle diverse condizioni che possono danneggiarlo e persino portare a un infarto o ad altre situazioni compromettenti. Una di queste condizioni è quella che è nota come stenosi della valvola aortica.

In questo articolo su ONsalus spieghiamo in modo completo e accessibile cos'è la stenosi aortica: cause, sintomi e trattamento.

Cos'è la stenosi aortica?

Il termine stenosi viene utilizzato per indicare la condizione in cui un dotto viene ristretto o bloccato, impedendo il corretto funzionamento del sistema di cui fa parte e provoca sintomi che possono essere sia di bassa intensità che di ripercussione, come quelli che possono portare a la persona a situazioni ad alto rischio, che dovrebbe essere trattata immediatamente. Tale rischio o livello di complicazione dipende generalmente dalla gravità della stenosi, cioè se è parziale (ristrettezza) o se si tratta di una costrizione completa o quasi costrittiva.

Quindi, quando si parla di stenosi aortica, ci riferiamo a una valvulopatia in cui lo spazio del flusso sanguigno viene ridotto attraverso la valvola aortica, che regola il passaggio del sangue all'arteria aortica, che invia questo fluido vitale dal ventricolo sinistro del cuore (abbreviato VI) verso l'organismo, impedendo a sua volta che il sangue inviato lì non ritorni al cuore durante la diastole.

Questa condizione sta producendo ipertrofia (ispessimento) e uno sforzo eccessivo nel detto ventricolo per pompare attraverso l'aorta e, a sua volta, richiede una maggiore irrigazione per la LV, compromettendo così le prestazioni e il benessere dell'organo.

I test più comuni per confermare o escludere la stenosi della valvola aortica sono:

  • Elettrocardiografia.
  • Risonanza Magnetica
  • Stress test.
  • Cateterismo cardiaco

Cause di stenosi aortica

Si distinguono tre cause principali di questa patologia, essendo in grado di presentare più di una di esse e / o che influenzano l'aspetto degli altri:

  1. Calcificazione della valvola: la principale causa di stenosi aortica negli anziani, dovuta all'accumulo di calcio nella zona, che prima ispessisce la valvola e gradualmente porta alla sua ostruzione. Tra i fattori che aumentano il rischio di calcificazione ci sono il fumo, il diabete, un'infiammazione cronica di basso grado e livelli elevati di LDL (colesterolo cattivo).
  2. Cardiopatia congenita ed ereditaria: principalmente la valvola aortica bicuspide, caratterizzata dall'esistenza di solo due (2) volantini anziché tre.
  3. Febbre reumatica: malattia infiammatoria in risposta agli antigeni dei batteri dello streptococco, che di solito attaccano il cuore. Tuttavia, per la stenosi aortica, questo è un fattore di rischio a lungo termine: se non viene curato correttamente, la stenosi della valvola apparirà dopo 5 anni di febbre.

Stenosi aortica: sintomi

Se questa condizione non viene soddisfatta, sia il restringimento della valvola che l'indurimento del ventricolo sinistro possono essere aggravati. Una stenosi può iniziare asintomatica, ma quando diventa più acuta, avviserà della sua esistenza attraverso una varietà di sintomi, elencati di seguito in base alla percentuale di occorrenza nei pazienti diagnosticati:

  • Dolore toracico, specialmente quando si forza il cuore durante l'esercizio fisico a impatto. Questo dolore è causato da uno sforzo eccessivo dell'LV per il pompaggio e dal cuore per irrigare il ventricolo, che necessita sempre più di sangue.
  • Svenimenti, vertigini e abbassamento della pressione sanguigna, inizialmente durante l'esercizio fisico, ma possono essere aggravati in attività comuni.
  • Rapida affaticamento o difficoltà respiratorie durante l'attività fisica.
  • Aritmie cardiache
  • Emottisi (tosse con sangue).
  • Disfunzione cardiaca

Come accennato in precedenza, la stenosi aortica può anche essere congenita e può verificarsi anche nei primi mesi di vita. In questi casi, predominano i seguenti sintomi:

  • Affaticamento rapido
  • Problemi di crescita
  • Dolore al petto
  • Problemi respiratori
  • Difficoltà ad ingrassare

Stenosi aortica: trattamento farmacologico e cura

Per ridurre ed eliminare la stenosi aortica mentre è ancora in lieve gravità, si concentra sull'eliminazione del fumo in presenza di cure alimentari e livelli di colesterolo cattivo, una questione su cui è stata aggiornata la ricerca che mostra che la riduzione di Il consumo di tuorlo d'uovo non ha alcun impatto su questi livelli, ma infiammazione cronica e stress.

Man mano che la malattia peggiora, saranno necessari farmaci per combattere questa malattia, come diuretici, beta-bloccanti e nitrati.

La soluzione definitiva, specialmente in presenza di stenosi media, grave, congenita o irreversibile, è la chirurgia di sostituzione della valvola.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili alla stenosi aortica: cause, sintomi e trattamento, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria Sangue, cuore e circolazione.

Raccomandato

Intelligenza emotiva e orientamento professionale
2019
Eiaculazione ritardata: cause e trattamento
2019
Infusi per sgonfiare la prostata
2019