Sangue nell'ano: cause

Presentare il sangue nell'ano, che di solito si vede sulla carta igienica durante la pulizia della zona, dopo la defecazione o all'interno della toilette, è una condizione che può essere motivata facendo un grande sforzo durante i movimenti intestinali, ma anche dalle condizioni o problemi di salute più gravi, dalle condizioni che colpiscono solo l'area ano-rettale alle malattie che danneggiano l'intestino o lo stomaco. Ecco perché in caso di sanguinamento rettale frequente e intenso, è necessario andare rapidamente in uno studio medico e sottoporsi a esami e test appropriati. Il trattamento da seguire sarà stabilito in ogni caso in base alla causa del problema e ai sintomi presentati dal paziente. In ONsalus, mostriamo quali sono tutte le possibili cause del sangue nell'ano, con un impatto dettagliato su quelle più comuni.

Sangue nell'ano quando mi pulisco per le emorroidi

Una delle cause più comuni di ricerca di sangue nell'ano durante la defecazione è la presenza di emorroidi, che sono popolarmente conosciute come pile. Si tratta di dilatazioni delle vene nell'area anale che possono apparire per vari motivi, da costipazione, essere in una posizione inappropriata per lungo tempo, essere in sovrappeso, essere incinta o soffrire di alcune patologie come la cirrosi epatica.

Quando compaiono, sono caratterizzati da protuberanze che possono portare a sintomi come dolore e prurito anale, secrezioni in caso di emorroidi interne e sanguinamento dall'ano durante la defecazione, a causa dello sforzo compiuto e della pressione esercitata dalle feci su di loro. Sarà necessario consultare il medico in caso di forti emorragie e forti dolori, poiché potrebbero essere richiesti corticosteroidi, analgesici o lassativi per curarli. Inoltre, quando il fattore causale è la costipazione, è importante aumentare il consumo di fibre nella dieta, bere molta acqua, fare esercizio fisico e usare ammorbidenti per le feci.

Solo nei casi in cui i trattamenti medici non funzionano, il medico valuterà l'opzione dell'intervento chirurgico per rimuovere le emorroidi.

Cancella sangue rosso attraverso l'ano dalla ragade anale

La ragade anale si riferisce a una ferita o lacrima nel tessuto mucoso del canale anale, che si verifica nella maggior parte dei casi a causa della grande pressione e dei danni causati dall'evacuazione di feci grandi e dure quando si soffre di costipazione. Tuttavia, può anche essere una conseguenza della diarrea prolungata, delle emorroidi, del grande sforzo che le donne hanno fatto durante il parto o di malattie come colite ulcerosa, tubercolosi intestinale, morbo di Crohn, tra gli altri.

Tra i sintomi più comuni delle ragadi anali, le feci si trovano con sangue lieve e rosso chiaro, che può essere visto quando l'ano viene pulito dopo la defecazione; così come dolore acuto e acuto, prurito e bruciore nell'ano e una sensazione di pesantezza nella zona rettale. Sebbene possano scomparire spontaneamente, se avverti un forte dolore, dovresti consultare un medico per iniziare il trattamento appropriato, che può includere unguenti anestetici, lassativi delicati, emollienti delle feci o iniezioni di tossina botulinica o interventi chirurgici per quei casi in cui le alternative iniziali sono insufficienti.

Sangue rosso vivo attraverso l'ano dalla fistola perianale

Oltre a quanto sopra, un'altra causa di sanguinamento dall'ano può essere la fistola perianale, un dotto anormale o un ascesso che si verifica nell'area rettale e finisce per riempirsi di pus e liquido, causando un notevole disagio alla persona interessata. A seconda della loro posizione, i sintomi possono essere più o meno gravi, poiché è possibile provare da lieve prurito o bruciore a dolore intenso e intenso durante la defecazione e diverse ore dopo. Inoltre, i movimenti intestinali possono essere accompagnati da sangue rosso vivo che può essere visto anche sulla carta igienica quando viene pulito.

L'unico trattamento disponibile per eliminare definitivamente la fistola perianale è la chirurgia, in quanto è il modo efficace per drenare il liquido all'interno e porre fine a tutti i disagi che provoca. Pertanto, è essenziale consultare urgentemente un medico per evitare che la condizione peggiori. Dopo l'intervento, sarà necessario prendersi cura del cibo in modo da non lasciare spazio a condizioni come la costipazione che possono influire molto negativamente sulla guarigione della ferita o della cicatrice.

Sanguinamento dall'ano dal prolasso rettale

Sebbene non sia una condizione molto comune, il prolasso rettale può anche rispondere in alcuni casi alla domanda sul perché il sangue scorre nell'ano. Ciò accade quando il retto cade dalla sua posizione normale e scende sporgendo attraverso l'apertura anale, che può essere vista come una sorta di massa rossastra (rivestimento interno del retto) che sporge dopo la deposizione.

La stragrande maggioranza dei casi di prolasso rettale sono tra i bambini di età inferiore ai 6 anni, anziani e donne che hanno avuto un episiotomia durante il parto, che è un taglio chirurgico nel perineo per espandersi l'apertura vaginale Oltre al sanguinamento che può verificarsi, è comune l'incontinenza di feci e gas. Per il suo trattamento, il medico valuterà il grado di gravità del prolasso e può optare per una riparazione degli sfinteri anali e del pavimento pelvico, un'asportazione o una riparazione interna usando una laparoscopia.

Dolore addominale e sanguinamento dall'ano a causa di condizioni intestinali o allo stomaco

Oltre alle condizioni ano-rettali sopra menzionate, ci sono alcune condizioni o malattie intestinali che possono anche essere la causa della perdita di sangue attraverso l'ano, nonché il cambiamento del colore normale delle feci che presenta queste con un colore marrone rossastro o con rosso sangue brillante Successivamente, dettagliamo quali sono i più frequenti:

  • Morbo di Crohn
  • Colite ulcerosa
  • Diverticolosi o diverticolite.
  • Polipi nell'intestino.
  • Infezioni intestinali, causate da parassiti o batteri.
  • Cancro al colon o carcinoma dell'intestino tenue.
  • Ischemia intestinale (interruzione della circolazione sanguigna in una parte dell'intestino).

Tutte queste condizioni dovrebbero essere trattate dal punto di vista medico il più rapidamente possibile per evitare che i sintomi peggiorino e che la salute della persona colpita sia in pericolo.

Infine, l'osservazione del sangue durante la pulizia dell'ano dopo la deposizione o l'evacuazione delle feci scure e anche con una colorazione nera, può indicare una sofferenza da una malattia dello stomaco o una malattia, come quelle specificate di seguito:

  • Ulcera gastrica o duodenale.
  • Gastrite.
  • Presenza di vene varicose nello stomaco o nell'esofagite.
  • Ernia iatale

Quando vedere un medico per sanguinamento dall'ano?

È essenziale rivolgersi al medico in caso di sanguinamento intenso attraverso l'ano, continuo e frequente, poiché è necessario identificare la causa esatta dell'emorragia e iniziare il trattamento appropriato in base al fattore originario. Inoltre, il sanguinamento rettale accompagnato da altri sintomi come forte dolore addominale, febbre, malessere, pallore, sudorazione fredda o vertigini dovrebbe essere una questione di urgenza.

D'altra parte, si dovrebbe anche tenere conto del fatto che ci sono casi in cui il sanguinamento anale è molto lieve e grave, come dopo un movimento intestinale in cui è stata eseguita molta forza; Questa situazione specifica non è allarmante e non c'è motivo di preoccuparsi se non accade di frequente.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Blood nell'ano: cause, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di sistema digestivo.

Raccomandato

Uso di ghiaccio per sgonfiare
2019
Clima e menopausa: differenze
2019
Cheratosi attinica: sintomi e trattamento - con immagini
2019