Quanti giorni dovrei usare supposte vaginali?

Una delle cause più frequenti di consultazione nella specialità ginecologica sono le infezioni vaginali. La vagina è una delle aree della donna più incline a soffrire di infezioni e queste vengono trattate con i cosiddetti ovuli vaginali, utilizzati soprattutto per questo tipo di alterazione.

Affinché possano svolgere la loro funzione, come il trattamento delle infezioni vaginali, devono essere applicati per le infezioni indicate dal ginecologo, seguendo le loro indicazioni sul numero di ovuli inseriti e sulla durata del trattamento. In questo articolo di ONsalus, ne saprai di più e rispondiamo alla domanda "quanti giorni dovrei usare gli ovuli vaginali?".

A cosa servono gli ovuli vaginali?

Gli ovuli vaginali sono il trattamento indicato dai medici ginecologi per trattare i processi infettivi che si verificano a livello della vagina. Le infezioni più frequenti sono quelle causate dalla vaginosi batterica e quelle causate da funghi, note anche come candidosi vaginale. Con l'applicazione degli ovuli vaginali, non è solo possibile controllare i sintomi, ma la guarigione del processo infettivo.

Gli ovuli vaginali contengono farmaci in una solida base di olio vegetale di forma ovale e vengono introdotti nella vagina. È lì che il principio attivo dell'ovulo viene rilasciato progressivamente mentre l'ovulo si dissolve all'interno della vagina.

Nel trattamento della candidosi vaginale, è necessario l'uso di antifungini. Le uova vengono utilizzate nel trattamento di queste infezioni a causa della loro efficacia, velocità e sicurezza.

Quanti giorni dovrei usare supposte vaginali?

L'uso degli ovuli vaginali è molto pratico per le donne, poiché agiscono direttamente nell'area da trattare senza la necessità di ricorrere all'assunzione di farmaci per via orale, che garantisce la velocità e l'efficacia del trattamento.

La durata del trattamento con supposte vaginali dipenderà dal tipo di infezione, dall'intensità dei sintomi presenti e dalle indicazioni suggerite dal tuo ginecologo.

  • Ovuli per funghi: nei casi in cui si tratti di un'infezione causata da funghi, il trattamento a base di ovuli vaginali sarà indicato per un periodo da 1 a 7 giorni di notte, previa valutazione da parte del ginecologo e valutazione dei sintomi prima e dopo l'applicazione del trattamento, perché se l'infezione persiste, il caso deve essere rivalutato dallo specialista.
  • Ovuli per infezioni batteriche o parassitarie: se si tratta di un'infezione come la vaginosi batterica o la tricomoniasi, il trattamento si baserà sull'applicazione di ovuli vaginali specifici per questo tipo di infezione come il metronidazolo. La tua prescrizione sarà per 7 giorni dopo la valutazione dal tuo ginecologo.

È importante tenere presente che l'uso degli ovuli vaginali non deve essere prolungato più a lungo di quanto indicato poiché l'efficacia del trattamento può essere compromessa.

Come usare le cellule uovo per i funghi

Per l'uso degli ovuli vaginali, è necessaria una diagnosi medica, in questo senso, il ginecologo sarà incaricato di condurre un interrogatorio del paziente, dove indagherà sulla frequenza delle infezioni vaginali.

Dopo l'esame pelvico, verrà verificata la presenza dell'infezione, attraverso uno speculum vaginale si visualizzerà l'area e si prenderà un campione della secrezione da valutare in laboratorio. Una volta effettuata la diagnosi e confermata la presenza di un'infezione fungina, verrà prescritto il trattamento con supposte vaginali con effetto antifungino. In questo caso, per utilizzare correttamente gli ovuli, procedere come segue:

  • Gli ovuli vaginali devono essere applicati la sera poco prima di coricarsi.
  • Le mani devono essere lavate prima di maneggiare l'uovo. Questo viene posizionato nel canale vaginale direttamente con le dita o con un applicatore speciale per questo scopo.
  • È importante lavare l'area genitale prima dell'applicazione del trattamento.
  • Il suo posizionamento viene effettuato in profondità per via intravaginale per 7 giorni prima di coricarsi. Nei casi in cui l'infezione è più grave, il trattamento può essere prolungato fino a 14 giorni dopo la valutazione medica.

Altri consigli per l'uso di supposte vaginali

  • Dovresti indossare biancheria intima confortevole e di cotone fino a quando l'infezione vaginale non è stata rimossa. In questo modo, l'aria circolerà molto più velocemente e vedrai i risultati in meno tempo.
  • Le uova devono essere conservate in un luogo fresco e asciutto.
  • Gli ovuli vaginali non devono essere utilizzati se sono scaduti, ciò non garantisce l'efficacia del trattamento.
  • Se il posizionamento di un uovo viene dimenticato, il trattamento deve essere continuato senza interruzione.
  • Durante l'applicazione del trattamento, è necessario evitare di bere bevande alcoliche.
  • Si consiglia di evitare di fare sesso fino alla risoluzione del processo infettivo o fino a 48 ore dopo la fine del trattamento.

Posso usare supposte vaginali se sono incinta?

Durante la gravidanza, alcune donne hanno maggiori probabilità di soffrire di infezioni vaginali rispetto ad altre, le più frequenti sono quelle prodotte da funghi come Candida Albicans, che prolifera più facilmente durante questa fase delle donne. Questo perché il sistema immunitario della donna è un po 'depresso durante la gravidanza e il coinvolgimento ormonale caratteristico di questa fase stimola la proliferazione di questo fungo.

Durante la gravidanza, si preferisce l'applicazione di ovuli vaginali nonostante possa causare incertezza sul danno che potrebbe essere causato al feto. In questo caso, la risposta è che puoi usarli senza alcun rischio per il tuo bambino. Nessuno di voi si assumerà rischi durante l'applicazione di questo trattamento per via vaginale, purché sia ​​indicato dal proprio ginecologo o ostetrico.

Se hai bisogno di un trattamento con ovuli vaginali, non esitare ad andare dal tuo medico di fiducia, ti indicherà in base ai sintomi che presentano ciò che è più conveniente per te, quale usare e per quanto tempo curare l'infezione vaginale che presenti .

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Quanti giorni dovrei usare supposte vaginali? Ti consigliamo di inserire la nostra categoria di farmaci e test medici.

Raccomandato

Dipendenza dai social network: cause, conseguenze e soluzioni
2019
Bruciore nella lingua: cause e trattamento
2019
Come dimagrire se ho le ovaie policistiche
2019