Quando dovremmo finire una terapia?

Quando iniziamo una terapia psicologica, le sessioni con il terapeuta diventano un grande supporto per noi, aiutandoci a risolvere i conflitti che ci hanno aiutato a motivarlo, imparando a conoscere noi stessi e acquisendo strumenti, soprattutto a livello emotivo, per affrontare la sfide che appaiono nella vita.

Sebbene la durata della terapia sia molto variabile e dipenderà sia dal tipo che dal problema del paziente, arriva un momento in cui dovrebbe finire, un momento che spesso causa angoscia al paziente, perché non è sicuro di poter eseguire senza lei, che porta molti a prolungare la terapia per anni e anni. Pertanto, è importante essere chiari quando è il momento di lasciare la terapia.

I sintomi scompaiono

Secondo gli esperti, quando il paziente nota che i sintomi psicologici che lo hanno portato all'inizio della terapia iniziano a scomparire e il paziente è in grado di comportarsi in modo diverso e in modo positivo prima del problema che lo ha portato alla consultazione, è È giunto il momento di abbandonare la terapia .

D'altra parte, è necessario tenere conto del fatto che gli effetti di questo non si esauriscono quando lasciamo l'ufficio del terapista, ma che la terapia può avere effetti sul paziente mesi o addirittura anni dopo averlo lasciato.

La terapia non è più efficace

Un altro metodo per determinare se la fine è arrivata è chiedere se continua ad essere efficace. Quando il paziente sente che le sessioni sono ripetitive e che non trova nulla di nuovo in esse, potrebbe essere il momento di abbandonare la terapia.

È anche necessario tenere presente che terminare una terapia non significa che non possiamo riprenderla dopo un po 'se nuovi problemi sembrano essere trattati.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Quando dovremmo finire una terapia?, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di psicologia clinica.

Raccomandato

Iperidrosi palmare: trattamento e operazione
2019
Cosa fare quando sei depresso
2019
Emottisi: definizione, cause e sintomi associati
2019