Quando avere un fibroma uterino

I miomi sono noti come tumori molto frequenti che compaiono nel tratto genitale femminile, cioè nell'utero. Questo disturbo di solito colpisce le donne in età fertile e, più comunemente, non sono cancerose e la loro origine non è nota. Si stima che il 30% delle donne tra i 30 ei 45 anni soffra di fibromi uterini, anche se pochissimi hanno informazioni su questo disturbo, quindi molti tendono ad essere più spaventati di quanto dovrebbero.

Questi miomi sono anche noti come fibromiomi, fibromi o leiomiomi e il trattamento dipenderà dalla sintomatologia che la donna presenta. È per questo motivo che se ti chiedi quando devi operare un fibroma uterino, ti invitiamo a leggere il seguente articolo ONsalus con tutte le informazioni su questa condizione.

Tipi di fibromi uterini

Sebbene tutti i fibromi abbiano la loro origine nel miometrio, sono classificati in tre tipi di miomi a seconda della posizione esatta del disturbo e della sua crescita, cioè verso quale area crescerà:

  • Mioma sottomarino: sono miomi che si caratterizzano per crescere nella cavità addominale e si trovano sotto la sierosa, cioè lo strato responsabile della copertura della parte esterna dell'utero. Sono i più frequenti, poiché si verificano nel 55% delle donne con fibromi uterini e, generalmente, sono asintomatici, sebbene possano comprimere vari organi adiacenti se lasciati sviluppare molto senza controllo.
  • Mioma intramurale: questo tipo di tumore cresce nelle pareti muscolari dell'utero e si espande nella zona centrale del miometrio. Per questo motivo, se diventano molto grandi, possono aumentare le dimensioni dell'utero e distorcere la parete esterna. I miomi intramurali sono il prossimo tipo più comune di questo disturbo a causa delle donne con diagnosi di fibromi, il 40% dei casi ne soffre.
  • Mioma sottomucoso: i miomi sottomucosi hanno come caratteristica principale che sono nati appena sotto il miometrio, lo strato che copre la parete interna dell'utero e la sua crescita è data verso la parte interna della cavità uterina, quindi può occupare una grande parte di lo stesso se è permesso sviluppare a dimensioni considerevoli. Sebbene siano i meno comuni, poiché solo il 5% delle donne con questo disturbo ne soffre, sono il tipo di tumore che causa la maggior parte dei sintomi perché il flusso mestruale aumenta considerevolmente e può causare anemia sideropenica. Sono anche quelli che hanno maggiori probabilità di diventare tumori maligni.

Sintomi comuni di fibromi uterini

I sintomi presentati dalle donne con fibromi dipenderanno esclusivamente dal tipo di mioma; Tuttavia, ci sono alcuni sintomi frequenti nella maggior parte dei casi. Per esempio:

  • Ipermenorrea, cioè mestruazioni pesanti che possono essere accompagnate da coaguli e possono durare più di 10 giorni. Questo sintomo è sofferto dal 70% delle donne diagnosticate.
  • Metrorragia: le donne che mostrano questo sintomo hanno sanguinamenti vaginali tra un periodo e l'altro. In genere, questa perdita di sangue appare quando si hanno fibromi sottomucosi, sebbene non ne sia un sintomo esclusivo.
  • Dolore: sebbene il disagio e i vari dolori non siano un sintomo molto comune nei fibromi, ciò può verificarsi quando il fibroma è molto grande. Principalmente, le donne con questo disturbo possono identificare il dolore come disagio, peso o disagio.
  • Compressione: è un sintomo non comune, che è presente quando c'è la presenza di un mioma nella pelvi minore.
  • Infecondità: in alcuni casi, le donne che soffrono di fibromi uterini possono perdere la gravidanza perché i fibromi rendono impossibile l'impianto dell'embrione nell'endometrio.
  • Anemia: l' anemia nelle donne che soffrono di mioma è di solito un sintomo secondario dell'eccessivo spargimento di sangue.

Quali misure deve essere operato per un fibroma

È normale che durante la diagnosi di questo tipo di tumore nell'utero, molte donne si spaventino e pensino immediatamente che il mioma debba essere operato, ma ciò non è sempre necessario. Generalmente, non è necessario seguire un trattamento quando non ci sono sintomi e i tumori sono di dimensioni più piccole, come accade di solito nei miomi subsosi, che sono anche i più frequenti. In questi casi, è sufficiente andare periodicamente dal medico per tenere traccia del mioma ed eseguire studi medici che ne determinano lo stato.

Un trattamento per il fibroma uterino è indicato quando provoca sintomi, ha un diametro superiore a 6 cm e se ha una crescita accelerata. L'uso di farmaci ormonali è di solito la prima raccomandazione per ridurre i sintomi e le dimensioni del tumore benigno tra il 30% e il 60%; tuttavia, quando il suo consumo viene interrotto, il mioma tende a ricrescere, motivo per cui diventa una misura temporanea o un trattamento prima delle cure chirurgiche.

Se hai dubbi su quando operare un fibroma, il medico opterà per questo quando il tumore è molto grande, se la sintomatologia è forte e non risponde ai farmaci, se le mestruazioni sono molto abbondanti, se le dimensioni del tumore compromettono altri aree, ad esempio, se comprimi gli ureteri o se è la possibile causa di problemi di fertilità quando cerchi una gravidanza.

Come viene eseguita un'operazione di fibroma uterino

Esistono diversi tipi di interventi chirurgici che possono essere utilizzati per operare un fibroma uterino e il medico determinerà il più appropriato a seconda delle sue dimensioni, sintomatologia, posizione e desiderio del paziente di preservare la funzione riproduttiva.

In termini generali, questi interventi chirurgici sono classificati in isterectomia e miomectomia, che è l'ultima procedura più scelta per la sua bassa invasione e conservazione dell'utero. Inoltre, la miomectomia è divisa in:

  • Isteroscopico: è la tecnica di scelta per operare un mioma sottomucoso, in cui se c'è abbondante sanguinamento uterino, problemi di fertilità o aborti ricorrenti, è quando il mioma deve essere operato. Consiste nell'introdurre l'endoscopio per via vaginale, che è un piccolo tubo integrato con una telecamera e durante la visione del tumore, uno strumento chirurgico viene utilizzato attraverso il condotto interno dell'endoscopio per eseguire l'incisione. È minimamente invasivo che tu possa anche riprendere le tue attività il giorno successivo.
  • Aziona il mioma mediante laparoscopia: viene eseguito eseguendo piccoli tagli più piccoli di 1 cm nell'addome attraverso i quali vengono introdotti gli strumenti chirurgici e il laparoscopio, che è una telecamera a fibra ottica per osservare dove si trova il mioma e rimuoverlo. A causa della difficoltà di localizzare un mioma sottomucoso, non è raccomandato in questi casi. L'invasione è minima e può essere dimessa lo stesso giorno.
  • Tradizionale: in questa procedura, viene anche inserito attraverso l'addome ma a differenza della precedente, viene eseguita una singola incisione più grande per rimuovere il mioma, quindi è considerata l'ultima opzione perché è più invasiva. Richiede anche da 2 a 3 giorni di ricovero e un tempo di recupero compreso tra 4 e 6 settimane.

D'altra parte, sebbene nell'isterectomia sia necessario rimuovere l'utero, è importante sapere quando operare un fibroma con questa tecnica, che di solito è quando ci sono sanguinamenti molto pesanti che non si fermano con altre procedure, c'è una predisposizione a sviluppare fibromi o soffre di altre malattie ginecologiche come l'endometriosi. La via di estrazione può essere attraverso la vagina, un'incisione addominale o laparoscopia.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Quando devi operare un fibroma uterino, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Sistema riproduttivo femminile.

Raccomandato

Definizione di centro vasomotorio
2019
Autoregolazione emotiva e intelligenza emotiva
2019
Revisione dei trattamenti attuali per il disturbo ossessivo compulsivo (DOC)
2019