Quando andare dal medico per la febbre

La febbre è il temporaneo aumento della temperatura corporea e si presenta come un meccanismo di difesa del corpo per proteggersi da batteri o germi responsabili della presenza di un'infezione o di una malattia. Pertanto, sebbene la febbre sia un sintomo che genera malessere generale, brividi e mal di testa, è considerata una specie di battaglia che combatte il corpo a nostro favore e non contro di noi.

Le cause della febbre possono essere molte, ma tra le più comuni vi sono infezioni respiratorie (bronchite o polmonite), infezioni alle urine, influenza, gastroenterite e sinusite. Sebbene queste condizioni non rappresentino un rischio maggiore per la salute se adeguatamente trattate, è necessario monitorare i livelli di temperatura per evitare che la febbre trasformi il quadro in una grave complicanza. Per questo motivo, in questo articolo di ONsalus ci concentriamo sul dirti quando andare dal medico per la febbre, in modo che tu sappia riconoscere quelle situazioni in cui questo sintomo diventa un problema.

Quando una persona ha la febbre?

La prima cosa da sapere quando andare dal medico per la febbre è riconoscere i livelli di temperatura elevata che indicano che una persona ha la febbre. Questi livelli sono diversi nei bambini e negli adulti e possono variare in base al metodo di misurazione, vediamo:

I bambini hanno la febbre quando :

  • La misurazione della temperatura rettale produce 38 ° C.
  • La misurazione della temperatura orale produce 37, 5ºC.
  • La misurazione della temperatura nelle ascelle produce 37.2ºC.

Gli adulti hanno la febbre quando la temperatura corporea oscilla tra 37.2ºC e 37.5ºC. Tuttavia, si deve tener conto del fatto che al passare del giorno e al calare della notte, la temperatura corporea di solito aumenta di un grado, quindi la diagnosi della febbre può variare a seconda dell'ora del giorno. Inoltre, quando la donna è nella seconda fase del ciclo mestruale, la sua temperatura corporea è di solito un grado più elevato del solito. L'attività fisica e le emozioni come stress, paura e ansia possono anche produrre normali variazioni di temperatura che non devono essere considerate febbre.

Fibra superiore a 40 ° C e deterioramento generale

Quando andare dal medico per la febbre? La febbre diventa pericolosa quando la temperatura corporea raggiunge i 40 ° C, in quel momento dovresti consultare immediatamente un medico. Inoltre, quando la febbre è diventata un sintomo costante, quotidianamente, per almeno tre giorni consecutivi e diminuisce con l'assunzione di farmaci, ma dopo un po 'risorge, uno specialista dovrebbe essere consultato per esaminare e trovare la causa di detto sintomo.

Allo stesso modo, quando la febbre genera livelli elevati di temperatura di solito provoca caos nel corpo a livello generale, quindi è anche importante consultare un medico se la febbre è accompagnata da: brividi, debolezza generale, vomito, diarrea, sonnolenza, tosse e mancanza di appetito.

Fibra nei bambini e negli anziani

La febbre può essere un sintomo fatale quando i livelli elevati di temperatura danneggiano i bambini e gli anziani, specialmente se questi ultimi hanno un qualche tipo di malattia cardiovascolare, neurologica, renale o respiratoria, poiché comunemente i farmaci usati per trattare queste condizioni si indeboliscono ancora di più il sistema immunitario, aumentando il rischio di complicanze negli anziani quando hanno la febbre .

I bambini dovrebbero anche essere più attenti, perché sebbene di solito si riprendano più facilmente rispetto a qualsiasi altra persona, i bambini sono a maggior rischio di convulsioni a causa dell'elevata temperatura corporea. Sebbene le convulsioni febbrili nei bambini rappresentino uno stato di grande allarme per coloro che le presentano, non sono considerate un indicatore definitivo che il bambino soffre di epilessia e di solito dura pochi secondi e non provoca alcun danno permanente. Quando il bambino sorride, è interessato a giocare e il suo colore della pelle è normale, la febbre non è probabilmente un grosso problema.

Pertanto, quando la temperatura è superiore a 38 ° C nei bambini e negli anziani, è necessario consultare un medico. Di solito la maggior parte dei casi viene trattata nella medicina primaria e non è necessario il ricovero in ospedale, ma è molto conveniente stare vicino a uno specialista che controlla la temperatura in modo più efficace ed esamina l'intero quadro sintomatico della persona per prevenire rischi.

Quando andare dal medico per la febbre

Sebbene i due punti spiegati sopra rappresentino la maggior parte delle volte in cui devi consultare un medico per la febbre, ci sono situazioni particolari in cui le condizioni oi sintomi della persona suggeriscono di visitare immediatamente uno specialista. Alcuni dei possibili scenari sono:

  • Quando la persona ha la febbre per più di 48 ore.
  • La febbre è superiore a 40 ° C.
  • La febbre non scende con i farmaci o scende e poi sale di nuovo.
  • Diverse febbri intermittenti sono state presentate per una settimana.
  • La febbre è accompagnata da altri sintomi come bruciore durante la minzione, tosse, mal d'orecchi o mal di gola.
  • La persona con la febbre soffre di una grave malattia come malattie cardiache o diabete mellito.
  • La persona con la febbre ha un'eruzione cutanea o porpora.
  • Se la persona ha qualche malattia autoimmune o soffre di HIV.
  • Se un vaccino o un'iniezione sono stati recentemente applicati alla persona con febbre.

Vai immediatamente alle emergenze quando è presente la persona con febbre:

  • Convulsioni.
  • Perdita di coscienza o confusione.
  • Difficoltà a parlare
  • Mal di testa intenso e febbre molto alta.
  • Colore viola su unghie, lingua e labbra.
  • Difficoltà a piedi a piedi.
  • Torcicollo e rifiuto di muovere braccia o gambe, che possono indicare meningite batterica.

Suggerimenti per alleviare la febbre a casa

  • Bevi molta acqua ed evita di essere molto caldo in caso di brividi.
  • La temperatura della stanza dovrebbe essere piacevole, né troppo calda né troppo fredda.
  • Un bagno di acqua calda dopo aver assunto i farmaci per la febbre è utile per abbassare la temperatura. I bagni freddi dovrebbero essere evitati o potrebbero provocare shock.
  • Evitare l'uso di coperte di ghiaccio o freddo.
  • Mangiare cibi liquidi come zuppe, succhi di frutta e ghiaccioli di gelato può aiutare a prevenire la disidratazione del corpo a causa della febbre.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Quando rivolgersi al medico per la febbre, ti consigliamo di accedere alla nostra categoria di Sistema immunitario.

Raccomandato

Fattori psicosociali dei giurati
2019
Perline su schiena e spalle: cause
2019
Perché mi mordo la lingua dormendo
2019