Quando andare dal medico per l'ansia?

L'ansia è un quadro di sintomi spiacevoli che colpisce molte persone oggi, a causa della grande richiesta di fattori di stress esterni, aggiunta all'incapacità dell'individuo di rispondere assertivamente a loro e / o carenze a livello organico che impediscono al corpo di essere in grado di ridurre fisiologicamente i livelli di ansia e facilitare la calma.

In ONsalus affronteremo cosa significa l'ansia, quando diventa clinicamente significativa e quindi impliciamo quando andare dal medico per l'ansia, o anche quale altra assistenza professionale può essere utile, a seconda della gravità di essa.

Che cos'è l'ansia?

L'ansia è una reazione multidimensionale, con questo intendiamo che presenta sintomi sia fisicamente che psichicamente . Il termine ansia è comunemente usato per implicare una reazione o uno stato di preoccupazione e paura per il futuro, causando difficoltà nel prendere decisioni assertive.

Inoltre è ben compresa l'ansia presente nelle persone con dipendenze o dipendenze da determinate sostanze o abitudini, quando non riescono ad accedervi. Tutte queste descrizioni popolari dell'ansia sono corrette, ma si può dimenticare che l'ansia può raggiungere livelli seri e molto dannosi per coloro che ne soffrono e per quelli che li circondano.

Ansia: diagnosi

I manuali diagnostici DSM-IV e ICD-10 concordano sul fatto che l'ansia (in particolare un attacco di panico) è caratterizzata dai seguenti segni e sintomi:

Sintomi fisici

  • sudorazione
  • Palpitazioni e aumento della frequenza cardiaca
  • Tremori o tremori
  • Instabilità, vertigini o svenimento
  • Sensazione di soffocamento, soffocamento e / o mancanza di respiro
  • Brividi o soffocamenti

Sintomi psicologici

  • Paura di morire e il futuro
  • Dipendenza o dipendenza da qualsiasi sostanza o abitudine per alleviare questi sintomi
  • Depersonalizzazione (non sentirsi) o derealizzazione

A seconda delle circostanze in cui si verifica l'ansia, ci sono alcune diagnosi differenziali (specifiche) all'interno dello spettro dell'ansia:

  • Fobie: risposte esagerate e irrazionali di ansia come agorafobia, fobie specifiche (ad es. Ragni) e fobia sociale.
  • Stress post-traumatico e stress acuto.
  • Disturbo ossessivo-compulsivo: ansia se le cose non vengono mantenute con l'ordine, la pulizia o lo schema corretti.
  • Ansia indotta da sostanze o malattie mediche.

La menzione di queste classificazioni è importante per ricordare i diversi modi in cui l'ansia può manifestarsi, e tutti possono essere degni di cure mediche se la gravità del caso è sufficiente per classificarla come un disturbo.

Quando andare dal medico per l'ansia?

Ricorda che tutti possono vivere in diversi momenti della loro crisi di panico, perché la vita è piena di sorprese e non siamo sempre pronti ad affrontarli. Per differenziare un attacco di panico o una personalità ansiosa da un'ansia che richiede attenzione clinica, ci sono altri indicatori cruciali oltre ai sintomi:

  • Adattamento sociale e ambientale : quando questi sintomi si estendono al punto di spezzare o azzerare le prestazioni lavorative dell'individuo e la socialità anche con i loro ambienti più vicini, c'è qualcosa di necessario da frequentare.
  • Rischio per l'integrità propria o altrui : quando uno qualsiasi dei sintomi raggiunge questo punto, è necessaria attenzione, anche se si tratta principalmente di sintomi fisici o psicologici. Se sei un padre o una madre di una famiglia, la garanzia del cibo e l'integrità psicofisica di essi devono essere soddisfatte, ma hai bisogno di terapia e idealmente, supervisione o assistenza nella tua relazione con i bambini.
  • Stress post-traumatico : dopo un evento grave come la morte improvvisa di un coniuge o di un familiare o un incidente naturale, è importante vedere immediatamente la persona e vedere se merita assistenza medica, a seconda della gravità della reazione (sintomi acuti).

A chi altro andare?

Quando parliamo di ansia, dobbiamo chiarire la gamma di professionisti e strumenti necessari per gestire il caso.

  • Gli psichiatri sono addestrati a frequentare questo e altri tipi di disturbi psichici a livello farmacologico e, a seconda della loro corrente terapeutica, applicano strumenti psicoterapici. Tuttavia, uno psichiatra è in linea di principio un medico con una specializzazione in psichiatria, non uno psicologo. Un neurologo è un'altra specialità molto appropriata.
  • Gli psicologi sono una lettera importante da considerare, in particolare per accompagnare il processo terapeutico per curare la dimensione psicologica e trovare le radici inconsce che portano a quell'ansia e che la persona ha bisogno di capire per capire meglio cosa lo affligge. Tuttavia, ricordiamo che uno psicologo non medico, quindi, in caso di disturbi, è meglio l'assistenza multidisciplinare.
  • Esercizio : la pratica dell'esercizio fisico e della meditazione aiuta chiunque ad avere una maggiore gestione e gestione della paura e delle emozioni. È una risorsa importante da tenere in considerazione, anche se un insegnante specialista o una persona amata di accompagnamento saranno di grande aiuto (non lasciare il paziente solo nel processo).

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Quando andare dal medico per l'ansia? Ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di disturbi mentali.

Raccomandato

Dipendenza dai social network: cause, conseguenze e soluzioni
2019
Bruciore nella lingua: cause e trattamento
2019
Come dimagrire se ho le ovaie policistiche
2019