Quali sono i disturbi psicosomatici

I fattori psicologici possono svolgere un ruolo guida nella storia di alcune malattie . Qualsiasi disturbo fisico di solito comporta, a diversi livelli, disturbi psicologici e viceversa. Tradizionalmente si è parlato di "Disturbi psicosomatici" (DSM-II). Il DSM parla di "Fattori psicologici che influenzano le condizioni fisiche o le condizioni mediche".

Concetto psicosomatico

Termine usato per la prima volta da Heinroth nel 1818 per indicare l'origine psicosomatica dell'insonnia. Durante il diciannovesimo secolo, non appare quasi in letteratura. Nel ventesimo secolo, inizia ad essere utilizzato formalmente a causa di:

  • Introduzione di "medicina psicosomatica" (1922) (Deutsch).
  • La pubblicazione del libro "Emozioni e cambiamenti corporei" (Dunbar).

Aspetti positivi associati alla medicina psicosomatica:

  • Consiste in un approccio psicologico alla medicina generale.
  • Interesse per l'interrelazione tra vita emotiva e tutti i processi corporei.
  • Si basa sul fatto che non esiste una "distinzione logica" tra mente e corpo.
  • Implica lo studio della correlazione tra processi psicologici e fisiologici.

Ackerknecht, limita il problema dell'ambiguità e della mancanza di consenso che è associato al termine "psicosomatico" basato sul fatto che incorporava 2 antiche concezioni: l'olistico (il psichico e il somatico) e lo psicogeno (i fattori psicologici svolgono un ruolo essenziale nella causa della malattia). L'attuale connotazione della parola "psicosomatica" implica multicausalità e interrelazione.

Lipowski: il termine non dovrebbe essere usato per indicare "relazioni reciproche tra fattori psicosociali e biologici" per non implicare la causalità.

Disturbi psicosomatici

Gli psicosomatici tradizionali, adattati abbastanza bene ai 7 tipi di disturbi psicosomatici stabiliti da Alexander.

Un criterio diagnostico centrale (DSM-II) era la presenza di cause emotive sia all'inizio che nel mantenimento del disturbo. Inadeguazioni (del DSM-II):

  • Non era appropriato diagnosticare un disturbo seguendo un criterio di causalità lineare (le cause sono multiple e correlate).
  • Era difficile differenziare un disturbo psicofisiologico da un'isteria di conversione. Il DSM-III: introduce la categoria chiamata "Fattori psicologici che influenzano la condizione fisica".

Questa categoria può essere applicata a qualsiasi condizione fisica in cui si ritiene che i fattori psicologici contribuiscano in modo significativo. Non definisce una categoria di disturbi che possono essere registrati nell'asse I (disturbi mentali).

Il DSM-IV: continua con la stessa denominazione: "Fattori psicologici che influenzano le condizioni mediche generali": in primo luogo, ci deve essere una condizione medica generale (è codificata nell'asse III). La separazione tra disturbi mentali (asse I) e condizioni mediche generali (asse III) non significa che vi sia una distinzione fondamentale tra i due.

I fattori psicologici possono influenzare una condizione medica, attraverso i seguenti percorsi (DSM-IV):

  • Alterare il decorso della malattia.
  • Interferendo con il trattamento.
  • Costituisce un ulteriore fattore di rischio.
  • Sintomi precipitanti o esacerbanti, attraverso risposte fisiologiche associate allo stress (broncospasmo nell'asma).

6 tipi di fattori psicologici che possono influenzare (DSM-IV): Disturbi mentali: corrispondenti all'asse I (depressione) o all'asse II (disturbo della personalità). Sintomi psicologici: sintomi che non costituiscono un disturbo, come i sintomi di ansia.

Tratti di personalità o stili di coping:

  • Il tratto di ostilità facilita la cardiopatia ischemica, uno stile repressivo, può ritardare l'esecuzione di un intervento chirurgico.
  • Comportamenti disadattivi legati alla salute: uso di sostanze, stile di vita sedentario, eccesso di cibo, ecc. Risposte fisiologiche associate allo stress.
  • Altri fattori non specificati: fattori demografici, culturali o interpersonali.

Teorie psicosomatiche

Nella prima fase dello sviluppo della psicosomatica, la teoria psicodinamica esercita un dominio preponderante. Il suo massimo rappresentante: Alessandro che sviluppa una teoria basata sull'esistenza di specifici conflitti inconsci. Allo stesso tempo, si stanno formando altri orientamenti: l'omeostatico del cannone o la teoria della sindrome di adattamento di Selye generale.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se desideri leggere altri articoli simili a Che cosa sono i disturbi psicosomatici, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di psicologia clinica e della salute.

Raccomandato

Alimenti ricchi di sodio
2019
Perché non siamo felici di avere tutto?
2019
Creme naturali per la psoriasi
2019