Prurito nella vagina: cause e rimedi casalinghi

Il prurito nella vagina è una delle alterazioni nell'area intima della donna che ha più frequenza e coinvolgimento. Questo sintomo può manifestarsi da solo o essere accompagnato da altre condizioni come cambiamenti nel flusso, irritazione o infiammazione. In alcuni casi, può persino verificarsi sanguinamento. Le cause che possono causare bruciore vaginale sono molte e di natura molto diversa, anche la gravità del coinvolgimento è diversa.

Ecco perché è molto importante determinare rapidamente cosa sta causando il bruciore al fine di avviare rapidamente il trattamento appropriato che previene le complicanze. Se vuoi sapere tutto, nel seguente articolo su ONsalus parliamo di bruciore nella vagina: cause e rimedi casalinghi .

Prurito nella vagina: cause

Come puoi vedere di seguito, ci sono molte cause che possono causare prurito nella vagina:

  • Infezioni a trasmissione sessuale : ci sono diverse malattie sessualmente trasmissibili, tra cui la clamidia, la gonorrea o la tricomoniasi, che includono sintomi di bruciore vaginale. Altre possibili manifestazioni possono essere minzione dolorosa o secrezioni di scarico anomale.
  • Vulvovaginite : è una delle condizioni più comuni nell'area vaginale e si verifica a seguito di un'alterazione dell'equilibrio batterico della vagina. La mancanza di igiene, specialmente nelle ragazze, o il cattivo lavaggio della zona possono causare bruciore, prurito e infiammazione nella vagina a causa della proliferazione batterica.
  • Candidosi : i funghi abitano la vagina che, se in equilibrio e con il pH corretto, aiuta a mantenerlo sano. Il problema è quando la candida, il nome di questo fungo, cresce eccessivamente a causa di alcune alterazioni. Le conseguenze nel corpo sono pungenti, prurito e odore vaginale. Nel seguente articolo parliamo più in dettaglio della candidosi vaginale: sintomi, cause e trattamento.
  • Menopausa : con la menopausa, la produzione di estrogeni nelle donne diminuisce in modo significativo, causando alcuni dei suoi sintomi noti come secchezza o infiammazione vaginale. Questa secchezza è ciò che può causare prurito e prurito nei genitali. Qualcosa di simile a ciò che accade quando la donna è in un periodo di allattamento. Nessuno dei sintomi della menopausa è che i livelli di estrogeni sono più bassi, il che provoca secchezza e infiammazione e quindi dolore e prurito nella vagina. Questa situazione può verificarsi anche durante l'allattamento.
  • Irritazione : detergenti chimici, lattice di preservativo, saponi o salviette troppo forti per l'igiene intima possono causare allergie o irritazioni nella mucosa della vagina, che causeranno prurito nell'area.
  • Altre possibili cause : oltre alle condizioni che abbiamo già spiegato, ci sono anche altre possibili cause che possono causare prurito nella vagina. L'origine di questa sensazione può essere trovata in cause sparse come indossare indumenti molto stretti che non consentono sudorazione, problemi dermatologici o uso improprio del tampone.

Piccante nell'area intima: rimedi casalinghi

Qui spieghiamo una serie di rimedi casalinghi per alleviare il prurito nell'area intima:

  • Applicare 2 cucchiai di yogurt greco naturale 2 volte al giorno, sarà efficace in caso di infezioni da funghi o lieviti.
  • Applicare il gel estratto da una pianta di aloe vera sulla zona genitale.
  • La salvia è anche buona per alleviare il prurito vaginale. Il modo per usarlo è far bollire le sue foglie in un litro d'acqua fino a quando non si infondono e, una volta freddo, applicarlo sulla zona vaginale.
  • Mangiare 2 spicchi d'aglio al giorno aiuta a ridurre il bruciore.
  • Applicare l'olio di vitamina E direttamente.
  • Se la causa del prurito è la vaginite batterica, puoi applicare l'olio dell'albero del tè in bagno per alleviare i sintomi di questa condizione. Se non hai una vasca da bagno dove puoi farlo, puoi mettere alcune gocce in una brocca d'acqua e spendere alcuni panni inumiditi nel liquido.
  • Abbiamo già spiegato i benefici dell'aglio consumato, ma questo alimento non può essere utilizzato solo ingerito. Schiaccia tre denti e portali a ebollizione con mezzo litro d'acqua per 10 minuti. Una volta rimosso dal fuoco e lasciato raffreddare, puoi usare quel liquido per fare il bagno nella zona vaginale ogni giorno prima di andare a letto.

Pungente vulvare: trattamento

Oltre ai rimedi che puoi utilizzare per trattare questa condizione, ti consigliamo di prendere in considerazione i seguenti suggerimenti per la puntura vulvare :

  • Bevi molta acqua per eliminare le tossine.
  • Mangia yogurt ogni giorno, preferibilmente capra o greca.
  • La biancheria deve essere di cotone.
  • Non essere mai troppo a lungo con un costume da bagno o biancheria intima bagnata.
  • Non utilizzare prodotti per l'igiene intima come deodoranti, saponi forti o detergenti, poiché possono alterare il pH vaginale.

Prurito nell'area intima: quando vedere un medico

Ogni volta che hai un'alterazione o un problema nella tua zona intima, è essenziale visitare il ginecologo per stabilire quali sono le cause e, se necessario, è possibile iniziare un trattamento adeguato. Il prurito da solo potrebbe non rappresentare un problema serio, ma se noti sintomi come bruciore, cattivo odore, dolore o flusso alterato sono motivi più che sufficienti per visitare immediatamente il medico.

Una volta lì, il ginecologo può eseguire citologie, culture o biopsie per chiarire cosa provoca la puntura, in modo che possa sapere quale trattamento prescrivere.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Escozor nella vagina: cause e rimedi casalinghi, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Sistema riproduttivo femminile.

Raccomandato

Usi medicinali di timo
2019
Tipi di valori ed esempi
2019
10 alimenti che non devono essere consumati a stomaco vuoto
2019