Proprietà del cardo mariano

Il cardo mariano è una pianta usata per curare le malattie del fegato grazie ai suoi principi attivi, in particolare la silimarina. Le proprietà di questo composto stimolano la proliferazione di nuove cellule epatiche, dandogli benefici con grande potenza contro i danni al fegato. Inoltre, questa pianta ha altre proprietà che possono essere utilizzate per trattare vari disturbi dell'organismo in modo completamente naturale. In questo articolo di ONsalus spieghiamo le proprietà del cardo mariano in modo da poterlo usare correttamente e beneficiare dei suoi ingredienti attivi.

Cardo mariano

Il cardo mariano, noto anche come cardo mariano, e il cui nome scientifico è Silybum marianum, è una pianta della famiglia delle Asteraceae, così come altre piante da cui viene estratto il tè di roccia. È considerata una pianta selvatica presente nell'Europa meridionale, nel Medio Oriente e in Africa e i suoi usi medicinali risalgono a migliaia di anni fa. I suoi fiori sono blu-viola o rosa e le sue foglie ovali possono raggiungere fino a 30 cm. I principi attivi del cardo mariano e, più specificamente, un flavonoide chiamato silimarina, contengono proprietà che danno benefici al fegato, oltre a trattare i problemi della cistifellea e altre condizioni che spiegheremo in questo articolo.

Proprietà benefiche per il fegato

Uno dei maggiori benefici per i quali è noto il cardo mariano risiede nelle sue proprietà benefiche per il fegato. Questa pianta è un potente antiossidante che agisce eliminando le tossine e rigenerando le cellule del fegato, oltre a esercitare un effetto protettivo. Pertanto, è una buona opzione per coloro che sono abituati a bere alcolici o a trattare l'alcolismo, poiché aiuta a prevenire la cirrosi . Altri disturbi per i quali può essere efficace sono: fegato grasso, epatite, ittero e insufficienza epatica. Allo stesso modo, hanno un effetto purificante espellendo le impurità che rimangono nel fegato filtrando il sangue contaminato. Il cardo mariano aumenta la produzione di glutatione, una sostanza che funge da disintossicante cellulare nel fegato.

Diabete e sistema cardiovascolare

Diversi studi hanno dimostrato che i pazienti con diabete a cui sono state somministrate capsule di silimarina hanno visto migliorare i livelli di zucchero nel sangue, oltre a colesterolo e trigliceridi. Pertanto, le proprietà del cardo mariano possono essere indicate come un trattamento naturale di colesterolo e diabete .

Per quanto riguarda i problemi cardiovascolari, il cardo mariano si è dimostrato efficace nel trattamento della bassa pressione sanguigna . Questo perché questa pianta esercita effetti decongestionanti della circolazione addominale, che potrebbe anche alleviare le emorroidi.

Altri benefici del cardo mariano

  • La silimarina presente nel cardo mariano fornisce a questa pianta una protezione del fegato potenzialmente efficace nel far fronte ai potenti effetti dei medicinali contro l'AIDS.
  • Un'altra delle proprietà del cardo mariano aiuta a ridurre la febbre, come nel caso dei cosiddetti febríguas di questa pianta.
  • Emostatico. Le proprietà del cardo mariano aiutano a fermare il sanguinamento da ferite o altri danni ai tessuti.
  • Antiallergico. I sintomi allergici possono essere alleviati grazie agli effetti del cardo mariano, riducendo gli effetti dell'istamina.
  • Il cardo mariano è positivo per prevenire i calcoli biliari della cistifellea.

Alcuni studi hanno dimostrato l'efficacia di questa pianta nella prevenzione del cancro . Questi hanno indicato che alcuni dei composti del cardo mariano, come la silimarina e la silbinina, riducono la proliferazione delle cellule tumorali nei casi di carcinoma prostatico, mammario e cervicale. Tuttavia, sono necessari ulteriori studi per supportarne l'efficacia contro il cancro.

Come prenderlo: compresse o infusi

Il consumo raccomandato di cardo mariano per trattare le condizioni del fegato è sotto forma di compresse. La dose può variare a seconda del livello di danno epatico che si desidera trattare. La dose giornaliera raccomandata è di 420 milligrammi al giorno; Ogni compressa di solito ha 140 mg, quindi è necessario assumere tre compresse al giorno. Tuttavia, dovremmo consultare l'importo che dovremmo prendere a uno specialista.

D'altra parte, le proprietà del cardo mariano possono anche essere ottenute per infusione. In questo caso dobbiamo ottenere i semi della pianta, anche se alcuni degli effetti positivi si perdono attraverso questa forma di consumo. Inoltre, dobbiamo tenere presente che le foglie di cardo mariano sono commestibili, quindi possono essere consumate attraverso le insalate se estraiamo il contorno con le spine.

Controindicazioni del cardo mariano

  • In un primo momento, sembra che il cardo mariano migliora il flusso del latte materno. Tuttavia, il consumo di cardo mariano nelle donne in gravidanza non ha prove che negano qualsiasi effetto negativo sulla salute del feto, quindi è necessario consultare uno specialista.
  • Le persone con ipertensione dovrebbero evitare il consumo di cardo mariano, poiché può peggiorare la pressione sanguigna.
  • Alcune sostanze presenti nel cardo mariano possono interagire con alcuni farmaci antidepressivi.
  • Alcune delle sostanze presenti nel cardo mariano possono causare reazioni allergiche.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Proprietà del cardo mariano, ti consigliamo di accedere alla nostra categoria Benessere.

Raccomandato

Benefici del succo d'arancia
2019
Perché la pelle del pene è più scura
2019
Pericoronarite: cause e trattamento
2019