Pregiudizi sociali e stereotipi: definizione

Giudicare una persona consiste nel formulare giudizi prima di conoscerli. Per economia cognitiva e per una certa placidità emotiva tendiamo a classificare le persone in primo luogo. Pertanto, il nostro "primo sguardo" è schermato dalle nostre credenze, mettendoci in una certa posizione. La nostra posizione dipende principalmente dalle nostre credenze su noi stessi, poiché "guardiamo" sempre con i nostri occhi.

In questo articolo di psicologia online, parleremo di quali pregiudizi e stereotipi sociali sono e come superarli.

Pregiudizi sociali e autostima

Albert Bandura ha coniato il concetto di autoefficacia. Questo termine si riferisce alla fiducia che una persona ha nel raggiungimento di un obiettivo e che influisce sul raggiungimento di questo, cioè sulla prestazione stessa. Le persone con bassa autoefficacia si arrendono facilmente di fronte alle difficoltà o addirittura decidono inizialmente di non affrontare la sfida. Le convinzioni sulla nostra autoefficacia fanno parte della nostra autostima.

In pratica, dovremmo considerare che insegnanti, dirigenti e allenatori dovrebbero rafforzare l'immagine di sé dei loro studenti, lavoratori e atleti, rispettivamente. Se contribuiscono a evitare guasti e stigmatizzazione, le prestazioni degli apprendisti miglioreranno notevolmente.

L' autostima è un concetto ampio che include fattori emotivi (che sento), cognitivi (penso) e comportamentali (che faccio). In pratica, questi fattori si mescolano costantemente, alimentandosi a vicenda. In questo modo, possiamo capire come i fallimenti in tenera età producano uno scoraggiamento permanente in alcune persone. D'altra parte, possiamo chiarire come i nostri pregiudizi sociali o stereotipi stigmatizzano determinate persone o gruppi sociali. La nostra autostima influenza sia la nostra prestazione personale sia i giudizi che abbiamo degli altri. Nel giudicare gli altri ciò che facciamo è stabilire determinate aspettative sulla loro autoefficacia.

La posizione degli altri

Quando la paura ci invade o dubitiamo di noi stessi, aumenta la nostra sensibilità agli stimoli che annunciano il fallimento. La posizione degli altri dipende dalle credenze su come sosterranno o distruggeranno la nostra autostima. Le emozioni di base che stanno alla base sono la paura e la gioia: paura del pericolo o gioia di fronte a una nuova sfida.

Ingenuamente, ci sosteniamo nella convinzione che l'immagine proiettata da altri corrisponda alle aspettative che abbiamo sugli atti che sono in grado di compiere. Ad esempio, proviamo gioia quando siamo ammalati e una persona in camice bianco ci esamina, ma sentiamo paura quando, nella stessa situazione, siamo esaminati da una persona vestita da meccanico.

Quindi, possiamo prendere in considerazione stereotipi più sottili come quello che le donne guidano peggio o che gli asiatici sono più laboriosi. La maggior parte delle volte i nostri stereotipi sociali sono automatici, ovvero vengono appresi modi di sopravvivere.

Superare gli stereotipi

Parlando possiamo rompere gli stereotipi basati sulla paura e fare affidamento sulla gioia per l'esistenza dell'altro.

La gioia è un'emozione che ci rende aperti all'esperienza e ci consente la costante possibilità di cambiare posizione. Spinoza ha definito l'amore come "gioia per una realtà esterna". È possibile che il nostro peggior nemico viva dentro di noi perché non siamo in grado di essere gentili con noi stessi. Quando siamo in grado di amarci l'un l'altro, possiamo intraprendere l'avventura di amare gli altri.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se vuoi leggere altri articoli simili a pregiudizi sociali e stereotipi: definizione, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di psicologia sociale.

Raccomandato

Dipendenza dai social network: cause, conseguenze e soluzioni
2019
Bruciore nella lingua: cause e trattamento
2019
Come dimagrire se ho le ovaie policistiche
2019