Posso fare sesso dopo un curettage?

Un curettage uterino è un intervento chirurgico ginecologico in cui viene eseguita una raschiatura delle pareti uterine, rimuovendo così parte dell'endometrio. È un'operazione semplice e rapida che può essere eseguita per vari motivi, come l'interruzione di una gravidanza, la rimozione di un campione di tessuto o l'eliminazione di polipi o altri problemi di salute ginecologici.

Tra le donne che si sottopongono a questo tipo di intervento è molto comune che sorgano alcuni dubbi, ad esempio il tempo che deve trascorrere per tornare ad avere relazioni dopo un curettage. Per questo motivo, in questo articolo di ONsalus risponderemo a questa domanda: posso fare sesso dopo un curettage? Allo stesso modo, commenteremo anche alcuni dettagli essenziali che dovrebbero essere noti se eseguiremo questo intervento come se lo avessimo già superato e ci stessimo riprendendo.

Che cos'è un curettage uterino e quando viene eseguito?

È un tipo di semplice intervento chirurgico e di solito dura in media solo un quarto d'ora. In questo processo uno specialista in ginecologia raschia le pareti dell'utero per rimuovere l'endometrio o parte di esso, cioè rimuove la mucosa uterina. Questa semplice procedura, che di solito viene eseguita in anestesia generale, consiste in due fasi: dilatazione e curettage; In altre parole, lo specialista deve prima dilatare la cervice e quindi raschiare l'utero.

Questa procedura può essere eseguita per vari motivi, ma sarà sempre il ginecologo a decidere se questo intervento o altro tipo di trattamento è più conveniente in ogni caso. Pertanto, un curettage o raschiatura uterina viene eseguito nelle seguenti situazioni:

  • Rimuovere i tessuti per analizzare il campione e rilevare possibili patologie, incluso il cancro dell'endometrio.
  • Per eliminare fibromi e polipi uterini.
  • Analizzare i tessuti per chiarire la possibile origine delle irregolarità mestruali e anche eccessivamente dolorose in modo che possano essere trattate correttamente.
  • Per rimuovere tracce di tessuto placentare dopo un aborto spontaneo.
  • Per interrompere una gravidanza nel primo trimestre.
  • Rimozione di uno IUD che è rimasto bloccato nelle pareti dell'utero ed essere incorporato è impossibile rimuovere altrimenti.

Se porti questo tipo di dispositivo contraccettivo e senti disagio, ti consigliamo di leggere questo altro articolo di ONsalus in modo da poter sapere se lo IUD è ben posizionato e che vai anche dal tuo ginecologo.

Posso fare sesso dopo un curettage?

Dopo aver subito una raschiatura uterina è molto comune che sorgano dubbi sul fatto che alcune cose debbano essere fatte o possano essere fatte o è meglio aspettare un certo tempo. Ad esempio, nel caso del dubbio commentato sulla possibilità di fare sesso dopo un curettage o una raschiatura uterina, la risposta è che i ginecologi consigliano di non fare sesso per un po 'dopo aver subito una raschiatura dell'endometrio. In particolare, la raccomandazione di questi specialisti è che nei prossimi 10 o 15 giorni non vengano mantenute relazioni, in questo modo verranno evitati alcuni problemi di salute e, soprattutto, le infezioni.

Questo perché dopo un curettage la cervice viene in qualche modo dilatata per circa due settimane o giù di lì e, quindi, è più sensibile e incline a subire alterazioni e infezioni. Inoltre, essendo un intervento in anestesia generale, il più comune è che nei giorni seguenti si sente malessere generale, vertigini e nausea. Inoltre, a causa del fatto di raschiare, sarà normale sentire dolore addominale, nella pelvi e persino avere un leggero sanguinamento nei primi giorni dopo il raschiamento vaginale. Pertanto, è meglio attendere il tempo indicato per riprendere l'attività sessuale normalmente.

Tieni presente che i sintomi menzionati finché sono lievi saranno normali, ma se durano troppo a lungo, si intensificano molto o se si verificano altri segni di disagio dovrai visitare il ginecologo il prima possibile o addirittura andare al pronto soccorso. Alcuni degli altri sintomi che dovrebbero avvisarci dopo una raschiatura uterina sono febbre, perdite vaginali con un cattivo odore, abbondante sacro e / o coaguli, crampi, vertigini e forti crampi.

Cura dopo il curettage

Dopo un curettage è conveniente prendere in considerazione alcuni aspetti oltre a evitare incontri sessuali per un paio di settimane. Il più normale è che durante le prime 24h o 48h la donna avverte un disagio generale e un po 'di dolore ma dopo questo periodo, anche a volte lo stesso giorno se sta bene, può tornare alla sua quotidianità in totale normalità. Inoltre, è comune un lieve sanguinamento per un paio di settimane.

Pertanto, alcune raccomandazioni per la cura dopo una raschiatura uterina sono le seguenti:

  • Il primo giorno, o anche i primi due, è consigliabile riposare completamente.
  • Se hai sanguinamento vaginale non usare tamponi, è meglio usare impacchi.
  • Non fare il bagno o andare in piscina o al mare, basta fare una doccia per mantenere una buona igiene, ma evitare di rimanere in acqua a lungo per prevenire possibili infezioni.
  • Quando riprendi l'attività sessuale, continui a utilizzare un metodo contraccettivo, poiché normalmente non viene rimosso l'intero endometrio, ovvero non viene eseguita un'ablazione endometriale, ci sarà comunque la possibilità di una gravidanza. Inoltre, tra le due e le sei settimane successive alla raschiatura, il ciclo mestruale è regolato ed è possibile che i primi giorni procedano l'ovulazione.
  • Non esercitare intensamente durante le prime settimane.
  • Se il curettage è stato praticato per pulire dopo un aborto o per indurne uno, è importante tenere presente che è un'esperienza che molto spesso produce instabilità emotiva e può richiedere attenzione psicologica.

Probabilità di gravidanza dopo il curettage

Come abbiamo accennato, questa pratica ginecologica non elimina completamente il tessuto endometriale e viene regolato tra le 2 e le 6 settimane dopo aver raschiato il ciclo mestruale . Quindi, da poco tempo dopo il curettage c'è già un rischio di gravidanza e, quindi, se non viene cercato, sarà necessario l'uso di contraccettivi. Infatti, poiché gli specialisti consigliano di non fare sesso nelle prime due settimane, una volta che è possibile riprendere l'attività sessuale c'è già una probabilità di fecondazione.

Inoltre, dopo un aborto spontaneo e dopo il curettage, poiché il tessuto endometriale si rigenera e diventa più stimolato, ci sono più possibilità di gravidanza durante i primi tre mesi, con l'aumentare della fertilità femminile.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Posso avere relazioni dopo un curettage?, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di sistema riproduttivo femminile.

Raccomandato

Come sapere se sei bloccato in una vita che non ti piace?
2019
Rimedi domestici per chikungunya
2019
Modellistica: definizione, fattori chiave e campi di applicazione in psicoterapia
2019