Perdita di odore e gusto: cause e trattamento

I sensi sono il nostro modo di percepire il mondo. Attraverso di loro l'essere umano riceve gli stimoli dall'esterno. Quando questi falliscono, siamo indiscutibilmente influenzati nella nostra vita quotidiana. Nel caso del gusto e dell'olfatto, sono due sensi che vanno di pari passo, i disturbi di uno influenzano l'altro. In effetti, spesso crediamo di avere un gusto alterato e in realtà riguarda l'olfatto.

In ogni caso, alterazioni dell'olfatto e del gusto possono influenzare la nostra vita quotidiana e soprattutto gli aspetti sociali e nutrizionali legati al cibo e all'appetito. Se vuoi saperne di più, nel seguente articolo di ONsalus parliamo della perdita dell'olfatto e del gusto: cause e trattamento.

Perdita dell'olfatto e perdita del gusto

Gusto e olfatto sono due sensi intimamente collegati che sono collegati alla dieta dell'individuo, che a sua volta implica un aspetto vitale della nutrizione e un altro aspetto sociale. Pertanto, soffrire di disturbi dell'olfatto e del gusto può avere un impatto negativo sulla vita delle persone .

La percezione del gusto viene fatta attraverso la lingua, che è in grado di distinguere cinque sapori di base :

  • Dolce.
  • Salato.
  • Acid.
  • Amargo.
  • Umami.

D'altra parte, l'odore è concentrato nel naso. Fisicamente, il naso e la bocca sono collegati. Quando parli di un odore percepito attraverso il naso dalla parte anteriore e posteriore, parli di aroma e odori sono collegati al cibo. Quando l'odore non è legato al cibo, parla di fragranza.

Nel caso del gusto, è davvero la somma, sia delle proprietà fisiche che chimiche del gusto e dell'olfatto al momento del consumo. In effetti, i sapori, in generale, sono riconosciuti grazie all'olfatto. A causa di questo stretto legame tra gusto e olfatto, spesso i pazienti con disturbi dell'olfatto hanno problemi con il gusto.

Uno su cinque adulti soffre di un disturbo olfattivo e questi tendono a peggiorare con l'età. La diminuzione dell'olfatto si chiama iposmia e quando la capacità di annusare è completamente persa si chiama anosmia. In caso di diminuzione del gusto o ipoageusia, può anche evolversi in una perdita totale di questo senso, chiamata ageusia.

I disturbi dell'olfatto sono più frequenti negli uomini che nelle donne . Un recente studio ha concluso che il 25% degli uomini tra i 60 ei 69 anni soffriva di un disturbo dell'olfatto, mentre solo l'11% delle donne della stessa fascia d'età ne soffriva.

Perdita di odore e sapore: cause

La perdita dell'olfatto e del gusto è legata a una varietà di cause. Tra questi, i seguenti:

  • L'invecchiamento è una delle cause più frequenti di perdita di gusto e olfatto, soprattutto dopo 60 anni. L'origine è la progressiva perdita di gusto e cellule olfattive [1].
  • Problemi nei passaggi nasali, che possono essere fisici, come deviazione del setto, aumento delle adenoidi, presenza di polipi, malformazione congenita o trauma. Possono anche essere dovuti a infezioni come sinusite, rinite acuta, infezioni respiratorie e processi allergici.
  • L'esposizione a sostanze chimiche (come solventi e insetticidi), inquinamento ambientale e abitudini tossiche come il fumo, l'inalazione di coda e la cocaina possono essere all'origine della perdita dell'olfatto e del gusto.
  • Alcune carenze nutrizionali come la mancanza di vitamina B12 e zinco possono alterare l'epitelio olfattivo.
  • Alcune malattie come tumori cerebrali o traumi che colpiscono il lobo temporale . Inoltre, secondo il sito web del ** General University Hospital della Catalogna, “un disturbo olfattivo può essere un segno precoce del morbo di Parkinson, del morbo di Alzheimer o della sclerosi multipla.
  • Alcuni farmaci possono alterare l'olfatto, così come la radioterapia può anche ridurre il gusto e le capacità dell'olfatto.
  • Compromissione ereditaria
  • Cattiva igiene orale, problemi dentali e gengivali.

Esistono anche malattie che possono causare perdita dell'olfatto e del gusto, ad esempio:

  • Patologie epatiche e immunologiche
  • Cambiamenti ormonali
  • L'obesità.
  • Diabete.

Come vengono diagnosticate le alterazioni dell'olfatto e del gusto?

Al fine di determinare l'origine dei disturbi dell'olfatto e del gusto, uno specialista ORL deve effettuare una valutazione clinica completa del paziente attraverso un esame fisico di orecchie, naso e gola. Inoltre, è necessario ricostruire la tua storia medica, cercando di sapere se hai subito un trauma o un incidente o se sei stato esposto a un agente chimico. Per questo è possibile eseguire, tra gli altri test:

  • Endoscopia delle narici. Esplorazione dei seni e delle narici mediante radiografia o risonanza magnetica.
  • Esami neurologici completi.

Inoltre, altri test, come:

  • Test di riconoscimento di diverse sostanze chimiche a diverse concentrazioni.
  • Prova "Gratta e annusa" per valutare la capacità di riconoscere gli odori.
  • Prova "Bevi un sorso, sputa e risciacqua", viene utilizzato per valutare come l'individuo reagisce alle diverse concentrazioni di composti.
  • Applicazione di composti in punti specifici della lingua.

Misura della capacità minima del paziente di percepire gli odori.

Perdita di odore e sapore: soluzione

Quando si verificano disturbi del gusto e dell'olfatto è importante identificare la causa che li produce al fine di stabilire un trattamento efficace. Alcune cause sono facili da trattare in breve tempo, tuttavia in alcuni casi la condizione è irreversibile . Tra i diversi trattamenti, ci sono:

  • Se comporta ostruzione delle narici, la condizione respiratoria può essere trattata con farmaci o un intervento chirurgico può essere utilizzato per rimuovere i polipi o raddrizzare il setto.
  • Se la causa è l'esposizione a sostanze tossiche o l'uso di tabacco, sarà sufficiente cambiare le abitudini ed evitare l'inalazione di agenti chimici o smettere di fumare, in questo caso. Recupererà gradualmente i sensi del gusto e dell'olfatto, anche se a volte il danno può essere più grave.
  • Integrare la dieta incorporando cibi ricchi di zinco, vitamina B12, vitamina C e antiossidanti, se è dovuto alla mancanza di nutrienti.

Il supporto psicologico è consigliabile perché aiuterà il paziente ad accettare e comprendere l'entità della condizione. Soprattutto nei casi in cui la perdita dell'olfatto e del gusto è permanente, è importante che il paziente accetti le sue condizioni e possa apportare le modifiche necessarie nella sua vita quotidiana. Questo ti terrà fuori pericolo perché quando qualcuno non percepisce, non sente odore o sapore, potrebbe non reagire in situazioni di allerta come incendi o non distinguere gli alimenti danneggiati.

Rimedi domestici per perdita dell'olfatto e del gusto

Come accennato in precedenza, le origini dei disturbi del gusto e dell'olfatto sono molte e varie. Molte volte è una condizione reversibile, anche se in alcuni casi non lo è. A volte i rimedi casalinghi possono aiutare a migliorare la condizione. Questi rimedi includono:

  • Olio di ricino: una goccia di olio caldo viene posta in ciascuna narice più volte al giorno fino a quando non si nota un miglioramento. La macchina per colata continua ha proprietà anti-infiammatorie quindi aiuta a liberare le narici.
  • Aglio: viene fatta un'infusione con due spicchi d'aglio, che viene preso caldo più volte al giorno. È usato per le sue qualità antimicrobiche.
  • Zenzero: puoi masticare crudo o prenderlo come infuso perché in entrambi i modi lo zenzero stimola le papille gustative.
  • Inalazioni di vapore: l' acqua bollente viene posizionata con alcune gocce di eucalipto e con un asciugamano sulla testa il vapore viene respirato per sgonfiare le narici. È un rimedio molto efficace quando la perdita dell'olfatto e del gusto è dovuta alla congestione nasale.
  • Limone, aceto di mele e cannella: funzionano come stimolatori del palato, oltre ad essere antisettici naturali. Possono essere ingeriti direttamente.
  • Aggiungi zinco alla dieta quotidiana: questo minerale è presente in fagioli, noci, cereali integrali e latticini.
  • Mantieni denti e gengive pulite.
  • Cammina per 10 minuti prima di mangiare, poiché l'olfatto si affina dopo l'esercizio fisico.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Perdita di odore e gusto: cause e trattamento, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di Orecchio, naso e gola.

riferimenti
  1. //www.mayoclinic.org/es-es/healthy-lifestyle/healthy-aging/expert-answers/loss-of-taste-and-smell/faq-20058455

Raccomandato

Pleurite: che cos'è, sintomi e cause
2019
Peritonite: tipi, cause e sintomi
2019
Leadership prosociale
2019