Perché non provo piacere fare sesso

Molte donne ammettono di provare piacere durante la masturbazione o quando esplorano il proprio corpo, da sole o con il proprio partner. Tuttavia, quando è il momento del rapporto sessuale, cioè durante la penetrazione, dichiarano di non provare alcun piacere e di non riuscire a raggiungere l'orgasmo . Dov'è il problema? È un difetto fisico? La risposta è un clamoroso no.

Trovare piacere durante la masturbazione o quando si manipola il clitoride e non farlo penetrare, ha a che fare con molteplici fattori legati all'atto sessuale che possono essere facilmente corretti, il che consentirà incontri sessuali molto più piacevoli per entrambi, in cui La donna impara a godersi la stimolazione dell'atto. Se ti chiedi perché non provi piacere nell'avere relazioni, in questo articolo di ONsalus rispondiamo in dettaglio.

Clitoride, la zona erogena per eccellenza

Il clitoride è un punto fondamentale all'interno dell'anatomia sessuale femminile, in quanto è l'area che raccoglie la maggior quantità di terminazioni nervose, quindi essere stimolati correttamente porta a grande eccitazione e conseguente orgasmo.

Durante la masturbazione il clitoride svolge un ruolo guida, tuttavia durante il rapporto sessuale può essere retrocesso se aspetti come la stimolazione prima della penetrazione o giochi sessuali, le posture che generano sfregamento sul clitoride e i giochi fisici non vengono presi in considerazione o verbali che possono aumentare la stimolazione e portare al climax. È qui che risiede il problema della maggior parte delle donne che si chiedono perché non provano piacere nel avere relazioni.

Solo un gruppo molto piccolo avrà una disfunzione sessuale significativa, in questo caso non trarranno piacere né attraverso la masturbazione né attraverso il sesso, essendo necessario l'intervento di un sessuologo o terapista per trattare il problema. Nelle righe seguenti spiegheremo in dettaglio le cause più comuni per le quali la soddisfazione può essere compromessa durante il rapporto.

Assenza di giochi precedenti o stimolazione sessuale

L'eccitazione femminile è un processo complesso in cui i giochi sessuali devono essere utilizzati al fine di incoraggiare la lubrificazione vaginale, che renderà le penetrazioni più morbide e la stimolazione del clitoride, che le farà aumentare di dimensioni e diventa molto sensibile al tatto e allo sfregamento, dando grande piacere alle donne.

Se prima della penetrazione i giochi sessuali non sono adeguati, stimolanti o semplicemente se si procede direttamente al rapporto saltando questo passaggio, è molto probabile che non si provi piacere quando si fa sesso. I giochi precedenti sono importanti quanto la penetrazione stessa e non dovrebbero mai essere ignorati a meno che non ci sia stata una situazione di eccitazione precedente molto intensa ed entrambi siano pronti per il sesso.

Alcuni giochi che tu e il tuo partner potete sperimentare prima della penetrazione per prepararvi al sesso sono:

  • Stimolazione del seno e dei capezzoli attraverso il tocco o i baci in quest'area.
  • Baci sul collo.
  • Lascia che il tuo partner ti dica tutto quello che vuole fare durante il sesso o viceversa.
  • Ricevi sesso orale.
  • Optare per la masturbazione, sia che il tuo partner esplori le tue zone erogene o lo fai mentre ti guarda.
  • Situazioni emozionanti come spogliarsi per il proprio partner, esplorare il proprio corpo o eseguire un gioco sessuale attraente per entrambi.

Tutto ciò contribuirà a preparare l'ambiente in modo che il livello di eccitazione aumenti ed entrambi siano adeguatamente preparati per il sesso.

Non trovare la posizione sessuale più stimolante

Trovare la giusta posizione sessuale è importante quanto realizzare giochi precedenti prima del rapporto sessuale. Ci sono molte posizioni che eccitano tremendamente gli uomini, come il cucciolo, e tuttavia non sono piacevoli per le donne. Perché succede? La risposta è semplice: quelle posizioni in cui non c'è sfregamento o stimolazione nel clitoride non sono così eccitanti per le ragazze perché questa zona erogena non viene incentivata.

Sebbene l'atto sessuale risieda nel piacere e nel godimento di entrambi, è importante sapere quali sono le posizioni più stimolanti per le donne e metterle in pratica durante la penetrazione. Quelle posizioni che sono normalmente più interessanti sono:

  • Il cucchiaio o lo stampo : la donna è appoggiata su un fianco e l'uomo la penetra vaginamente da dietro, anch'esso sdraiato su un fianco, imitando la posizione del cucchiaio. Questa postura impone una penetrazione più lenta e consente anche al ragazzo e alla ragazza di toccare il clitoride durante il rapporto, il che fornirà grande eccitazione.
  • La delizia : la donna si siede sul bordo del letto e l'uomo in ginocchio su un cuscino o qualsiasi altra superficie, la penetra. La postura stimola il clitoride e, a sua volta, consente di stimolare il seno con la bocca.
  • Il missionario : sebbene sia sorprendente, la sua postura classica sopra e sotto di lei permette un ritmo delicato, ogni volta che il pene esce leggermente il clitoride viene stimolato dando grande piacere.
  • La medusa : la ragazza si siede sopra l'uomo con le gambe lateralmente, concentrando i movimenti sull'anca. Questa è un'altra postura perfetta per stimolare il seno.
  • La donna sopra o il soggetto : l'uomo è sdraiato e la donna sopra ma sempre protesa in avanti, verso il suo partner, con le gambe ai lati e distese. In questa posizione lo sfregamento del clitoride è inevitabile, quindi è molto piacevole per le ragazze.

Questi sono solo alcuni consigli, tuttavia, ogni coppia deve provare le posizioni che producono più soddisfazione e alternarle.

Non trovare il giusto ritmo durante la penetrazione

Le penetrazioni molto veloci non sono così eccitanti per le ragazze come per i ragazzi, quindi non è sufficiente scegliere una posizione adatta, anche l'intensità del sesso è importante. Provare con penetrazioni lente e delicate accompagnate da carezze, baci e alcuni dialoghi sessuali può portare al piacere.

Se il tuo partner è uno che penetra con grande intensità dal primo momento, è tempo di cambiare un po 'il ritmo del coito in modo che entrambi possano godere.

Mancanza di concentrazione nell'atto sessuale

Il sesso richiede molta concentrazione! Se sei uno di quelli che nell'intimità stanno pensando a ciò che hanno in attesa di fare, alle cose che non sono andate bene durante il giorno o in quello che faranno subito dopo l'incontro sessuale, questa è la ragione per cui non ti senti piacere avere relazioni.

Affinché la risposta fisica sia adeguatamente data a tutti i sensi e la testa deve essere impostata su di essa, è necessario godere con il corpo e la mente ciò che accade e dimenticare tutto ciò che accade fuori da quella stanza. Il cervello è un organo sessuale più importante di quanto pensi, usalo a beneficio di entrambi.

Monotonia sessuale

Prima di provare piacere con il tuo partner e non più? Ciò è generalmente dovuto alla routine sessuale, un problema comune e importante.

Se abbiamo sempre relazioni nelle stesse posizioni, facciamo le stesse cose, diciamo le stesse cose e non c'è improvvisazione, passione o sperimentazione, è normale annoiarsi e perdere il desiderio o la concentrazione nell'atto. È importante variare, provare cose nuove e diverse, alternarsi con posizioni sessuali diverse, avere relazioni in altre parti della casa oltre alla stanza e di tanto in tanto avere il piacere di fuggire da qualche parte per una piccola luna di miele.

Uscire dalla routine è la chiave per godersi un sesso migliore.

Disfunzioni sessuali, meno comuni di quanto si pensi

Le cause di cui sopra sono le ragioni più comuni per cui non provi piacere quando fai sesso, tuttavia, in una percentuale molto bassa sono disfunzioni sessuali femminili.

Se hai provato tutti i suggerimenti di cui sopra e ancora non provi piacere e se non hai un orgasmo o una risposta eccitante anche quando ti masturbi, è possibile che tu soffra di qualche disfunzione come nel caso dell'anorgasmia o della frigidità.

Questi tipi di condizioni sono comuni in:

  • Donne con un'educazione sessuale molto restrittiva che credono che fare sesso sia male, inappropriato o impuro.
  • Ragazze con esperienze sessuali traumatiche o spiacevoli.
  • Donne che sono state vittime di stupri o traumi sessuali in passato.

In questi casi è essenziale l'aiuto di uno specialista, quindi dovresti visitare un sessuologo o un terapista per trattare la causa del problema alla radice e condurti a una vita sessuale più piena e soddisfacente.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Perché non provo piacere ad avere relazioni, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Sessualità.

Raccomandato

Brufoli con pus: perché escono e come curarli
2019
Crisi dell'assenza dell'adulto: sintomi e conseguenze
2019
Vantaggi del bicarbonato di sodio
2019