Perché la pancia diventa dura in gravidanza

La gravidanza è un momento di cambiamenti. Il corpo della madre si trasforma in quei nove mesi. L'utero ospiterà il bambino, per il quale espanderà la sua capacità, una crescita molto evidente che si rifletterà nella crescita del ventre. D'altra parte, l'utero dovrebbe prepararsi all'uscita del bambino. Ciò è possibile perché l'utero è un organo cavo costituito da fibre muscolari, normalmente in grado di contrarsi.

Quando non c'è stata fecondazione, l'utero si contrae per espellere il tessuto endometriale ogni mese. Allo stesso modo, durante la gravidanza ci saranno anche contrazioni, che sono il modo in cui l'utero viene allenato al momento del parto. A volte la madre può percepire queste contrazioni perché di solito una parte o l'intero ventre si indurisce. Ti chiedi perché la pancia diventa dura in gravidanza ? Nel seguente articolo di ONsalus te lo spieghiamo.

Perché la pancia diventa dura in gravidanza?

Sicuramente, se sei incinta, hai sentito che la pancia è tesa e la sensazione ti disturba anche un po ', anche se dopo un po' passa. È una contrazione. Quando l'utero si contrae, durante la gravidanza, è normale sentire che la pancia diventa dura . Le contrazioni sono normali e frequenti durante l'intero processo di gestazione; dall'inizio alla fine. Tendono a sentirsi più intensi nelle prime settimane e poi nel terzo trimestre. È anche vero che alcune donne non se ne rendono conto in nessun momento, tranne durante il parto.

Ma le contrazioni non sono esclusive al momento del parto, si verificano durante la gravidanza e hanno caratteristiche particolari in ogni fase. Di solito si verificano in modo irregolare, senza frequenza costante. Queste contrazioni non sono dolorose ma possono essere un po 'fastidiose quando il bambino sta arrivando a termine. A seconda dell'intensità, della frequenza, dell'area coperta e del tempo della gravidanza in cui si verificano, si distinguono diversi tipi di contrazioni :

  • De Álvarez e Caldeyro: chiama anche il tipo A.
  • Da Braxton Hicks: popolarmente noto come false contrazioni.
  • Antepartum.
  • Il parto e anche se diventano molto dolorosi o sono accompagnati da altri sintomi possono essere considerati patologici.

Contrazioni durante il primo trimestre

Le contrazioni si verificano durante la gravidanza. All'inizio, quando si è appena verificata la fecondazione, l'utero abituato di mese in mese a espellere l'endometrio tenterà anche di espellere l'embrione. A quel tempo ci sono contrazioni che verranno interrotte grazie all'aumento del progesterone, responsabile dei nidi del bambino nell'utero. Questo processo si chiama confronto tra l'utero e l'embrione .

Di solito, il bambino nidifica ma in alcuni casi si verificano aborti spontanei, che a volte possono passare inosservati. Le contrazioni in questa fase non dovrebbero essere dolorose, in realtà dovrebbero essere quasi impercettibili. Se diventano dolorosi e regolari o sono accompagnati da perdita di sangue, è probabile che l'utero stia vincendo nel suo obiettivo di espellere l'embrione.

Una volta impiantato l'embrione e durante la prima metà della gravidanza appariranno le contrazioni di Álvarez e Caldeyro. Si tratta di lievi contrazioni che spesso non vengono percepite dalla madre e che si avvertono nella parte inferiore del ventre, l'area che va dal pube all'ombelico. Possono verificarsi fino a sei al giorno.

Contrazioni durante il terzo trimestre

La gravidanza già avanzata è probabile che la madre percepisca meglio quando si verificano contrazioni perché la pancia diventa dura . In questa fase le contrazioni sono frequenti sebbene debbano rimanere irregolari, a volte più intense di altre ma senza diventare dolorose. Queste sono le contrazioni di Braxton-Hicks, che sono già la fase finale dell'allenamento dell'utero per il parto. In effetti, con l'avvicinarsi della fine della gravidanza, queste contrazioni diventano più intense e frequenti.

Le contrazioni di Braxton-Hicks finiranno di preparare l'utero per il parto. Con ogni contrazione l'utero come qualsiasi muscolo si irrigidisce e rende la pancia dura . Sono come esercizi prenatali che aiutano anche a posizionare il bambino. Queste contrazioni compaiono dal sesto mese di gravidanza e generalmente coprono una parte del ventre. Possono apparire e scomparire, ma quando diventano molto frequenti, più di tre in un'ora, e la gravidanza non è ancora alla settimana 37, è un segnale di avvertimento. In tal caso sarà meglio consultare il medico in quanto potrebbe costituire una minaccia di parto prematuro.

Se invece è già vicino alla data stimata del parto e le contrazioni sono seguite e dolorose, può darsi che tu sia in travaglio, quindi è anche consigliabile andare dal medico per valutare se è giunto il momento. Con l'avvicinarsi della data di scadenza, le contrazioni diventano più intense. Queste sono chiamate contrazioni prepagate. Indicano che il parto sta per arrivare e la sua funzione è ammorbidire e maturare la cervice, causando una certa dilatazione. Queste contrazioni non sono ancora ritmiche e compaiono pochi giorni prima del parto.

Quindi, naturalmente, arrivano le contrazioni del lavoro, che sono regolari, sempre più intense e vicine l'una all'altra. Iniziano con una frequenza da 3 a 5 contrazioni ogni 10 minuti e la loro durata viene allungata fino a quando durano da 60 a 90 secondi. Sono molto intensi e dolorosi e con ognuno la sensazione si intensifica fino a raggiungere il suo picco più alto nell'espulsivo. Queste contrazioni coprono l'intero ventre che diventa duro e teso.

Cosa posso fare per alleviare le contrazioni

Come accennato in precedenza, la maggior parte delle contrazioni irregolari durante la gravidanza sono normali e non dovrebbero essere motivo di preoccupazione. Di solito le contrazioni sono innescate a causa di fattori come:

  • Molta attività fisica, compresa l'attività sessuale, quando si corre, si cammina molto velocemente, si alza rapidamente o si trasporta peso.
  • Sopportare l'impulso di urinare o quando disidratato (le donne in gravidanza si disidratano più facilmente).
  • Situazioni di stress psicologico, al lavoro o in ambiente familiare.
  • Infezioni urinarie o vaginali

Per ridurre il numero di contrazioni in molte occasioni è sufficiente cambiare posizione o riposare un po '. La madre può anche fare attività che la rilassano come fare il bagno o la doccia, sdraiarsi comodamente su una poltrona, idratarsi con acqua potabile o una tizana per far passare le contrazioni. In caso di presentare qualsiasi sintomo di infezione, è meglio consultare un medico.

Quando andare dal medico per le contrazioni

Sfortunatamente, tra il 6 e l'8% delle donne in gravidanza soffre di contrazioni molto forti e dolorose, che sono considerate anormali e che possono rappresentare una minaccia di rischio di aborto o parto pretermine. In questi casi è necessario consultare il medico. È considerato un segnale di allarme:

  • Senti più di 24 contrazioni per un giorno.
  • Che le contrazioni durano più di 40-50 secondi.
  • Che le contrazioni non si fermano quando si prende una pausa.

Devi anche stare attento se le contrazioni regolari compaiono con qualsiasi sforzo fisico o se le contrazioni sono accompagnate da sanguinamento . Tutte queste circostanze richiedono l'intervento immediato del medico che può ordinare riposo e farmaci per interrompere la consegna, se necessario.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Perché la pancia diventa dura in gravidanza, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria Gravidanza e salute del bambino.

Raccomandato

Come uscire dalla noia esistenziale
2019
Cause di febbre con brividi
2019
Rimedi naturali per il dolore osseo
2019