Penso di avere la fibromialgia: cosa devo fare?

Senti tutto il corpo dolorante e sei affaticato per tutto il giorno? Hai problemi a dormire la notte e hai difficoltà a concentrarti? Esiste una malattia chiamata fibromialgia i cui sintomi possono passare inosservati alla fatica e allo stress di un ritmo accelerato della vita. Tuttavia, deve essere rilevato e trattato in tempo per evitare di finire con conseguenze gravi.

È molto importante conoscere tutte le informazioni relative a questa malattia per essere in grado di rilevarla in tempo e iniziare il trattamento più efficace. Per fare questo, in questo articolo, risponderemo alla domanda " Penso di avere la fibromialgia: cosa devo fare? " Elaborando una descrizione completa con sintomi, cause e trattamento.

Che cos'è la fibromialgia?

Definiamo questa sindrome come un'alterazione dei recettori del dolore. Questa alterazione finisce per causare determinati stimoli che normalmente non sarebbero percepiti come dolorosi. È una malattia cronica e complessa. In effetti, avendo una tale varietà di segni e sintomi è preferibile chiamarlo una sindrome e non una malattia. È associato a livelli elevati di stress, ansia e si sta studiando una possibile implicazione genetica nell'insorgenza della fibromialgia, inoltre è noto che colpisce principalmente la popolazione femminile.

La fibromialgia è una malattia inventata?

Questa malattia ha una pessima reputazione a causa della difficoltà di fare una diagnosi corretta, tuttavia, è importante sottolineare che si tratta di una sindrome reale e colpisce più persone di quanto immaginiamo. Secondo la Società Spagnola di Reumatologia, un milione di persone sono affette da questa malattia in misura maggiore o minore.

Il problema nei dati raccolti sulla sua prevalenza è di nuovo lo stesso, è molto difficile determinare quante persone sono affette da fibromialgia se non possiamo fare una diagnosi corretta.

Sintomi di fibromialgia

Anche con così tanti dubbi sul tavolo, ci sono numerosi studi condotti con l'obiettivo di far luce su questa sindrome. Uno dei punti chiave per comprendere la fibromialgia è sapere come viene espresso negli individui e quali sono esattamente i loro sintomi.

Se hai ancora la domanda "Penso di avere la fibromialgia: cosa devo fare?" Puoi controllare l'elenco che forniamo di seguito sui principali sintomi della fibromialgia:

Fibromialgia: sintomi iniziali

  • Meno mobilità nei muscoli: questo sintomo è più legato alla percezione soggettiva che al movimento muscolare stesso
  • Ritmi del sonno alterati
  • Dolore addominale, diarrea o costipazione
  • Sindrome dell'intestino irritabile
  • Punti di dolore molto specifici nel corpo
  • Bassa attenzione e concentrazione

Sintomi di fibromialgia grave

  • Dolore generalizzato in tutto il corpo
  • Affaticamento e stanchezza durante il giorno, anche a causa di disturbi del sonno che accompagnano la fibromialgia
  • Rigidità generalizzata, soprattutto al mattino.
  • Mani e piedi gonfi
  • Ritmi del sonno alterati
  • Perdita di memoria

Sebbene i sintomi compaiano nell'elenco come iniziali, è importante consultare uno specialista che offra assistenza e cure. Quando la sindrome peggiora, possono verificarsi diversi disturbi mentali come ansia, depressione o alti livelli di stress.

Fibromialgia: cause

Un altro dei grandi dubbi che sorgono sulla fibromialgia sono le sue origini o cause. Inizialmente, il motivo per cui una persona poteva soffrire di questa malattia era sconosciuto, tuttavia sono stati studiati diversi fattori:

1. Cause genetiche

Uno dei principali fattori che determina se hai la fibromialgia o meno è la tua genetica. In effetti, questa sindrome appare in un terzo dei bambini i cui genitori sono stati precedentemente diagnosticati con fibromialgia.

2. Fattori fisici

Ci sono alcuni fattori che sembrano essere condivisi dalle persone che soffrono di questa malattia, come abbiamo detto prima, c'è un'alterazione nei recettori neuronali che provoca il dolore generalizzato della fibromialgia. Ciò significa che l'alterazione del sistema nervoso è una causa abbastanza determinante. Un altro fattore fisico da considerare è se abbiamo avuto un trauma cerebrale che potrebbe aver causato lo squilibrio nel nostro sistema nervoso.

Come sapere se ho la fibromialgia

È possibile che, nonostante identificiamo alcuni sintomi in noi, non siamo del tutto chiari se soffriamo di fibromialgia o meno, in questo caso, l'importante è andare da uno specialista per eseguire una visita medica completa. Sebbene non ci siano test di laboratorio per diagnosticare la fibromialgia, è stato sviluppato un esame basato sull'esame fisico per determinare se soffriamo di fibromialgia e escludiamo altre condizioni mediche.

L' esame fisico in questo caso si baserà sulla localizzazione dei cosiddetti " punti trigger ", che sono 18 posizioni in tutto il corpo in cui si concentra il dolore così caratteristico di questa malattia. Il criterio diagnostico per questo test è che 11 dei 18 "punti trigger" sono percepiti come dolorosi.

Altri criteri diagnostici per sapere se abbiamo la fibromialgia sono:

  • Modo lento e curvo di camminare
  • Stanchezza dovuta alla mancanza di sonno
  • Perdita di agilità mentale

Quale medico diagnostica la fibromialgia

Sebbene i test fisici per escludere altri disturbi medici possano essere eseguiti in ospedale da un medico di medicina generale o di famiglia. Secondo l'OMS, è il reumatologo che deve diagnosticare la fibromialgia poiché è lo specialista in questa malattia.

Fibromialgia: trattamento

"Penso di avere la fibromialgia: cosa devo fare?" È un dubbio che può sorgere dalla preoccupazione per il nostro stato di salute, soprattutto se ci sentiamo deboli, stanchi e vogliamo trovare un trattamento efficace per eliminare questi sintomi così fastidiosi.

Ci dispiace segnalare che, trattandosi di una malattia cronica, non esiste una cura definitiva per la fibromialgia, tuttavia l'obiettivo del trattamento si baserà sul controllo del dolore e sulla gestione dei sintomi psicologici.

La psicoterapia è un potente strumento per imparare a sopportare il dolore e per conviverci, inoltre ci sono farmaci che sono prescritti in modo tempestivo per alleviare i sintomi, di solito sono antidepressivi, ansiolitici e farmaci anticonvulsivanti .

Trattamento di fibromialgia naturale

  • L'esercizio fisico può aiutarci a mantenere la mobilità muscolare e alleviare il dolore, inoltre ci aiuta a mantenere il ciclo del sonno livellando gli ormoni che lo controllano, tuttavia, se decidiamo di esercitare, dovrà essere regolare e a basso impatto per Evita di causarci ancora più dolore.
  • Mangia frutta, verdura e cibi che contengono antiossidanti, in questo modo ci proteggeremo dall'usura delle cellule ed elimineremo le tossine dal nostro corpo.
  • Esercizi e tecniche di rilassamento possono anche aiutarci a rilassare la nostra ansia e convivere con i sintomi della fibromialgia.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se vuoi leggere altri articoli simili a quelli che penso di avere la fibromialgia: cosa devo fare?, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di psicologia clinica.

Raccomandato

Definizione di centro vasomotorio
2019
Autoregolazione emotiva e intelligenza emotiva
2019
Revisione dei trattamenti attuali per il disturbo ossessivo compulsivo (DOC)
2019