Pene gonfio: cause e trattamento

Il pene è una delle aree più sensibili del corpo di un uomo e, di conseguenza, è anche motivo di preoccupazione quando sentiamo che qualcosa non sta andando bene. A quel tempo, possono sorgere dubbi su ciò che sta accadendo e perché. È del tutto normale, poiché i problemi legati al pene possono essere una barriera quando ne parliamo. Nel caso del pene infiammato, di solito è dovuto a un'infezione batterica, prostite o fimosi, tra gli altri. In ONsalus spiegheremo le cause e i trattamenti del pene infiammato.

Gonfiore del pene a causa della balanite

Una delle cause che senti infiammare la pelle del pene può essere la balanite. È l'infiammazione del glande, la parte che si trova alla fine del pene e ha una forma arrotondata. Quando si verifica un'infiammazione dovuta alla balanite, il glande e il prepuzio diventano rossi e possono comparire altre condizioni come macchie biancastre o erosioni. Altri sintomi che possono verificarsi sono dolore, prurito e bruciore .

Nella maggior parte dei casi, la balanite è la causa di una mancanza di igiene nell'area intima, specialmente in coloro che non sono stati circoncisi. Un altro motivo è l'uso di saponi che possono irritare il pene a causa delle sue sostanze chimiche . Possiamo distinguere tra 3 tipi di balanite:

  • Balanite irritante Potresti avere sintomi di arrossamento e infiammazione . Come abbiamo spiegato in precedenza, di solito è una causa di scarsa igiene dell'area intima, che provoca un accumulo di sporco sotto il prepuzio o dai componenti chimici di alcuni saponi.
  • Balanite allergica Il rossore e / o l'infiammazione del glande è causato da una reazione allergica a seguito dell'uso di materiali come il lattice, usati in preservativi, unguenti e altre sostanze.
  • Balanite infettiva Principalmente causato da funghi, si manifesta sotto forma di piccole macchie sul glande che producono prurito. Questo tipo di balanite si diffonde di solito facendo sesso, quindi sia una persona che l'altra devono trattarla per uccidere i funghi.

I sintomi possono essere curati dalla corretta igiene dell'area del pene interessata e con l'uso di creme che aiutano a combattere l'irritazione e l'infiammazione.

Postite infiammazione del pene

Uno dei principali sintomi della postite è l' infiammazione del prepuzio, che è spesso causata da mancanza di igiene o igiene inadeguata nella zona. Può verificarsi negli uomini di tutte le età, ma è più comune nei bambini di età inferiore ai 10 anni. Il suo trattamento viene effettuato attraverso antibiotici e creme che riducono sia l'infiammazione che il dolore che può causare. Nel caso in cui la balanite si diffonda al glande, è nota come balanopostite . In alcuni casi, la postite può causare fimosi, quindi spiegheremo di cosa si tratta.

Fimosi come causa di infiammazione del pene

Un'altra causa per cui la pelle del pene è infiammata può essere la fimosi. Questa condizione medica si verifica quando la pelle che circonda il glande nota come prepuzio non può essere rimossa o rimossa con difficoltà, causando dolore e la causa è il restringimento della pelle . Quando si verifica nei neonati, di solito guarisce nel tempo . Quando si verifica in un'età più avanzata, può causare dolore durante la minzione e scatenare una balanite infiammando il pene. Nel caso in cui la pelle sia stata rimossa ma non possa tornare alla sua posizione normale, la fimosi può portare a parafimosi, causando dolore e gonfiore. Nel caso della fimosi, viene solitamente eseguita una procedura chirurgica nota come circoncisione, con la quale viene rimosso il prepuzio.

Contrariamente a quanto pensano molti uomini, la rimozione del prepuzio può aiutare a evitare tali problemi e facilita l'igiene del pene, prevenendo l'accumulo di sporco sotto il prepuzio, quindi c'è un minor rischio di sviluppare infezioni .

Eritroplastica di Queyrat

È una forma precoce di raro tumore della pelle situato nel pene. I suoi sintomi sono arrossamento e irritazione sulla punta del pene. Si trova negli uomini che non sono stati circoncisi ed è correlato al papillomavirus umano (HPV). Il trattamento si basa sulla pelle e sulle creme antinfiammatorie e potrebbe essere necessario un intervento chirurgico per eliminare le cellule tumorali. Le possibilità di guarigione se rilevate in anticipo sono molto elevate, mentre può aumentare la sua difficoltà se rilevata quando è più sviluppata.

Eccesso di attrito o attrito secco

Quando facciamo sesso o ci masturbiamo, c'è un attrito nel pene che può causare danni a causa di determinate cause. In caso di rapporti sessuali, una buona lubrificazione è importante per evitare l'irritazione del pene. Allo stesso modo, se hai fatto molto sesso o ti sei masturbato in un breve periodo, il pene può sembrare risentito e la pelle può irritare e / o sperimentare un'infiammazione. Per alleviare questi sintomi è consigliabile non fare sesso o masturbarsi per alcuni giorni .

Quando andare dal dottore?

Come abbiamo visto nei punti precedenti, il principale fattore che contribuisce a sviluppare problemi nel pene è la mancanza di igiene o igiene inadeguata . È importante assicurarsi di pulire bene l'area intima, in particolare il prepuzio, al fine di evitare l'accumulo di sostanze. Tuttavia, potrebbero esserci altre situazioni in cui non esiste una causa chiara. Ricorda di prendere precauzioni quando fai sesso per prevenire la trasmissione della malattia.

Se senti disagio nel pene, vai dal medico per ottenere una diagnosi e conoscere la causa del sintomo. Secondo la diagnosi, verrà applicato il trattamento più appropriato per esso.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili al pene gonfio: cause e trattamento, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria del sistema riproduttivo maschile.

Raccomandato

Cosa mangiare dopo un'estrazione del dente del giudizio
2019
Cosa fare quando sei triste e ti senti solo
2019
Il profilo geografico criminale
2019