Meningite batterica: cause, sintomi e trattamento

La meninge è un tessuto sottile che circonda il midollo spinale e il cervello, la meningite è l'infiammazione di questo tessuto a causa della diffusione di un virus, fungo o batteri. Sebbene la meningite batterica sia molto meno frequente di quella virale, è una condizione molto pericolosa che, se non agisce rapidamente, può lasciare il paziente con sequele importanti o portare, in casi più gravi, alla morte. Il 70% delle persone affette da questa condizione sono bambini di età inferiore ai 5 anni, quindi riconoscere i sintomi in tempo e agire rapidamente è la chiave per evitare le loro gravi complicazioni. In questo articolo di ONsalus spieghiamo le cause, i sintomi e il trattamento della meningite batterica .

Quali sono le cause della meningite batterica?

La meningite batterica è il meno comune della meningite, tuttavia è il tipo più grave a causa delle conseguenze che possono derivare dal mancato trattamento adeguato. Ciò è causato dalla diffusione di alcuni batteri attraverso le secrezioni respiratorie come starnuti o tosse. Una volta che i batteri entrano nel corpo, possono raggiungere il sangue ed entrare nell'area meningea, causando questa pericolosa infiammazione.

I batteri che comunemente causano la meningite batterica sono Streptococcus pneumoniae, meglio noto come pneumococco, che può causare infezioni come polmonite o sinusite e Neisseria meningitidi noto come meningococco . Inoltre, questa condizione può anche essere causata dalla diffusione di altri batteri come Haemophilus influenzae, E-coli o Listeria, che colpiscono in particolare le persone con un sistema immunitario più debole come i bambini.

Sintomi di meningite batterica

Rilevare i sintomi della meningite batterica nel tempo è essenziale per ricevere un trattamento rapido e tempestivo, che farà la differenza tra presentare o non possibili sequele. Tra i due tipi di meningite i sintomi sono simili, quindi è necessaria un'attenzione specializzata per determinare quale sia.

I segni più comuni sono:

  • Febbre.
  • Torcicollo.
  • Nausea e vomito
  • Forte mal di testa
  • Sensibilità alla luce.
  • Confusione e sonnolenza
  • Altri sintomi includono rigonfiamenti delle fontanelle nel caso di neonati, respiro rapido, irritabilità.

Se la persona che presenta i sintomi è stata in contatto con un paziente che ha sofferto di meningite o di qualsiasi malattia causata da batteri, come la polmonite, è essenziale consultare un medico di emergenza . Dopo un esame fisico, la puntura lombare è di solito il test classico che consente di diagnosticare questa condizione, inoltre, è possibile eseguire tomografia della testa, radiografie del torace e emocoltura per confermare il risultato.

Come viene trattata questa malattia?

Il trattamento della meningite batterica è antibiotico, il paziente deve essere ricoverato in ospedale e sotto stretto controllo medico per alcune settimane. Oltre agli antibiotici, l'idratazione endovenosa e altri farmaci possono essere applicati per controllare i possibili sintomi generati dal progresso dell'infezione come convulsioni o edema cerebrale.

Complicanze e sequele di meningite batterica

La meningite batterica può causare blocchi nei vasi sanguigni del cervello che portano a fuoriuscite e gravi lesioni in quest'area. Inoltre, l'infiammazione può interessare anche altri organi, il che potrebbe causare problemi di coagulazione, respirazione, tra gli altri. Il trattamento antibiotico tempestivo può fare la differenza, prevenendo la progressione dell'infezione.

Le conseguenze della meningite batterica dipenderanno dalla velocità con cui il paziente è stato trattato e in molti casi non si verificano, tuttavia quando il danno appare sono irreversibili. Il paziente può soffrire di:

  • Sordità.
  • Macchie rosse sulla pelle.
  • Cecità.
  • Epilessia.
  • Paralisi.
  • Postumi neurologici
  • Mangia.

In caso di prognosi peggiore, alcuni pazienti possono morire a causa di complicanze causate dall'infezione.

Prevenzione della meningite

Mantenere una corretta igiene lavandosi le mani molto bene dopo aver usato il bagno, dopo aver mangiato, starnutito o essere in contatto con liquidi estranei può aiutare a prevenire molte infezioni, inclusa questa. Inoltre ci sono alcuni vaccini che possono ridurre significativamente il rischio di contrarre la meningite, questi sono:

  • Vaccino meningococcico
  • Vaccino pneumococcico
  • Vaccino contro l' emofilo.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili alla meningite batterica: cause, sintomi e trattamento, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di cervello e nervi.

Raccomandato

Rimedi domestici per la psoriasi sul cuoio capelluto
2019
Disuria: definizione, cause e trattamento
2019
Tipi di motivazione in psicologia: definizione ed esempi
2019