Mango africano: proprietà e controindicazioni

Il mango africano, scientificamente noto come Irvingia gabonensis, è un frutto ben noto per le sue proprietà dimagranti e termogeniche (brucia grassi), ma ha anche benefici per la pelle. È molto simile a un mango e tra le sue proprietà è quello di abbassare il colesterolo, oltre ad accelerare il metabolismo, ridurre la pressione sanguigna o persino controllare il diabete. È un frutto con un alto valore nutrizionale e contiene molte vitamine, in particolare B e C, minerali come ferro o calcio e acidi grassi, come il laurico o il miristico. Di solito è preso come pillole o capsule come integratore per perdere peso. In questo articolo di ONsalus ti diciamo le proprietà e le controindicazioni del mango africano e come prenderlo.

Proprietà del mango africano per la salute

Il mango africano funge da integratore per perdere peso, tuttavia ha anche altre proprietà salutistiche:

  • Aiuta a ridurre il colesterolo cattivo a causa del suo alto contenuto di fibre, aumentando nel contempo il colesterolo buono.
  • Ideale per la perdita di peso perché contiene letina, un ormone che crea una sensazione di sazietà e diminuisce l'appetito.
  • Le riserve di grasso vengono bruciate e questo provoca molta energia da ottenere.
  • Aiuta a stabilizzare il sistema nervoso grazie al suo contenuto di vitamina B.
  • È buono per la circolazione.
  • Migliora la capacità di concentrazione.
  • Rafforza il sistema immunitario, prevenendo e prevenendo le malattie.
  • Aiuta a migliorare il diabete.

Proprietà del mango africano per perdita di peso e valore nutrizionale

La sua funzione più comune è di aiutarti a perdere peso. Il mango africano può aiutare a prevenire la produzione di grasso, poiché agisce sugli enzimi che regolano il metabolismo. In questo modo, aumenta i livelli dell'ormone adiponectina che influenza i livelli di glucosio e grassi, oltre ad aumentare i livelli di insulina. In questo modo, il corpo usa quel grasso come energia e ne impedisce l'accumulo.

È un frutto con un valore nutrizionale molto elevato poiché ha molti nutrienti essenziali, come vitamine, antiossidanti, molte fibre e minerali.

La sua polpa contiene calcio e vitamina C e i semi hanno molti minerali come ferro, magnesio, fosforo, potassio e sodio. Inoltre, contiene acidi grassi, come acido oleico, acido laurico, acido palmitico e stearico e beta-carotene. L'acido laurico è antimicrobico, l'acido oleico è quello che aiuta a ridurre il colesterolo e la pressione sanguigna, l'acido palmitico è un antiossidante. D'altra parte, i beta-caroteni non solo aiutano la nostra pelle a diventare marrone in estate, ma sono liposolubili e antiossidanti.

Il mango africano è ricco di vitamine, in particolare del gruppo B e C. Contiene vitamine B1, B2 e B3. La vitamina B aiuta a migliorare la funzionalità epatica, poiché metabolizza i carboidrati.

Inoltre, come abbiamo visto, il mango africano è ottimo per migliorare la capacità di concentrazione, nonché per rafforzare il sistema immunitario e stabilizzare il sistema nervoso. Tutto questo grazie al suo contenuto di vitamina B.

Le vitamine contenute nel mago africano sono importanti anche per il buon sviluppo e la crescita cellulare, che aiuteranno anche a migliorare la pelle. In questo modo Prevenire o prevenire l'invecchiamento precoce e ringiovanisce la pelle. Può riparare il derma dai danni del sole e da alcune ferite.

Inoltre, la vitamina B è essenziale per il corpo e non può sintetizzarla, quindi deve essere ingerita da cibo o integratori.

Ma, oltre alla B, contiene anche elevate quantità di vitamina C, che impedisce l'ossidazione delle cellule. Il mango africano contiene calcio, fosforo e ferro essenziali per il corretto funzionamento del corpo.

Controindicazioni del mango africano

Sebbene ci siano molti benefici e proprietà del mango africano, prima di prenderlo devi anche tener conto degli effetti collaterali e delle controindicazioni .

È controindicato nelle donne in gravidanza e nei neonati, così come nei bambini o nelle persone allergiche a questo frutto.

Inoltre, le persone che assumono farmaci per sovrappeso, colesterolo, diabete o fluidificanti del sangue dovrebbero consultare il proprio medico sull'assunzione di mango africano per perdere peso, in quanto potrebbe interferire con gli effetti di questi farmaci.

Tieni presente che non è un prodotto miracoloso, quindi, anche se preso come integratore per la dieta dimagrante, non dovresti ignorare la dieta o l'esercizio fisico che stai seguendo. Inoltre, non dovresti mai interrompere un trattamento farmacologico con sovrappeso o colesterolo per queste pillole.

La cosa buona è che non ha effetti collaterali, poiché è un frutto. Se compaiono effetti negativi, sarebbe lieve e purché ne venga preso di più. In questo caso, possono apparire gas, stomaco o mal di testa, secchezza delle fauci o disturbi del sonno.

Come prendere mango e dose africani

Una volta che sono note tutte le proprietà e le controindicazioni del mango africano, vediamo come dovrebbe essere consumato. Possiamo trovare mango africano in estratto o in pillole, anche se come trattamento vengono utilizzate le compresse.

Per prenderlo, devi farlo come integratore, non sostituirlo mai con altri farmaci o trascurare la dieta. Seguire sempre le istruzioni nel foglio illustrativo e non prenderne più del dovuto. È normale e consigliabile assumere 1 o 2 capsule o pillole al giorno e sempre prima del pasto per ottenere l'effetto desiderato. In ogni caso, non superare i 300 mg al giorno (di solito assumere tra 150 e 300 mg).

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili al mango africano: proprietà e controindicazioni, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria Alimenti.

Raccomandato

Pleurite: che cos'è, sintomi e cause
2019
Peritonite: tipi, cause e sintomi
2019
Leadership prosociale
2019