Macrosomia fetale: cause, ripercussioni e trattamento

Macrosomia è il termine usato per indicare una dimensione corporea molto grande. Quando il feto ha un considerevole eccesso di dimensioni, si ritiene che abbia una macrosomia fetale, una condizione che di solito è comune tra il 6% e il 10% delle gravidanze e che rappresenta una serie di rischi per la salute del neonato, perché risulta che questa convinzione di che più grande è il bambino più sano, non è così vero.

Fortunatamente è possibile conoscere e valutare il peso del bambino prima della nascita, in modo da poter conoscere in anticipo la macrosomia fetale e offrire al feto le cure e la supervisione necessarie affinché tutto vada bene il giorno della nascita ed evitare ripercussioni future. In questo articolo di ONsalus puoi saperne di più sulla macrosomia fetale: cause, conseguenze e trattamento .

Quando si ritiene che un feto abbia macrosomia fetale?

La macrosomia fetale è l' eccessiva dimensione del feto . Durante il periodo di gestazione, i feti di solito hanno un'altezza e un peso medi molto simili in tutte le gravidanze. Tuttavia, entrambi i fattori possono aumentare o diminuire causando variazioni. Nel caso della macrosomia fetale, ci sono valori che consentono di determinare quando la crescita del feto è considerata eccessiva:

  • Peso alla nascita di 4500 grammi, o maggiore di 4000 grammi, cioè tra 4, 5 kg e 4 kg.
  • Il peso del feto alla nascita è maggiore del 90 ° percentile I percentili si riferiscono a diversi aspetti della crescita dei bambini, quali altezza, peso, perimetro cranico e grasso corporeo, tenendo conto dell'età, del sesso e la media. I bambini con un percentile inferiore a 3 o superiore a 97 devono essere esaminati dal medico.

Cause di macrosomia fetale

Ci sono molte cause che possono intervenire in una gravidanza in modo che un feto sia macrosomico. Sebbene la ragione originale non possa essere sempre trovata, alcune delle cause della macrosomia fetale sono:

  • Per genetica . Quando entrambi i genitori del neonato sono di dimensioni molto grandi, il rischio che il feto nasca con macrosomia fetale è maggiore. Questo fattore genetico aumenta anche la possibilità di un maggior numero di feti macrosomici in una famiglia, anche aumentando le possibilità che una madre che abbia partorito un bambino macrosomico abbia future gravidanze in cui il feto ha macrosomia fetale.
  • Diabete materno Forse è una delle cause più frequenti di macrosomia fetale. Perché? Perché i livelli elevati di glucosio che si verificano nelle persone diabetiche passano anche al feto e c'è un aumento dell'insulina fetale. Il problema è che l'insulina svolge un ruolo fondamentale nella crescita dei feti, quindi quando aumenta l'insulina, il feto aumenta anche il suo tasso di crescita e può causare macrosomia fetale. Questa causa è valida nei casi di diabete di tipo 1, diabete di tipo 2 e diabete gestazionale.
  • Ritardo del travaglio Una gravidanza dovrebbe durare tra 37 e 40 settimane. Quando c'è un ritardo alla fine della gravidanza, il feto continua a crescere e ad aumentare di peso rispetto al normale, essendo in grado di nascere con macrosomia fetale. Una gravidanza è abbastanza ritardata se nella settimana 42 non ci sono sintomi di parto. Fortunatamente, al momento, quando la gravidanza ha raggiunto la settimana 40 e non ci sono contrazioni o rotture della fonte, gli specialisti stimolano la nascita del bambino, evitando la crescita eccessiva e altre complicazioni.
  • L'obesità. La macrosomia fetale è strettamente correlata all'obesità della madre e, sebbene la causa non sia nota con certezza, è dimostrato che le donne in gravidanza che sono obese hanno un rischio maggiore di avere un feto macrosomico. Al momento si ritiene che l'insulino-resistenza e i disturbi ormonali tipici dell'obesità possano influenzare la crescita eccessiva del feto.
  • Eccessivo aumento di peso della madre durante la gravidanza . Quando la donna rimane incinta, nel suo corpo si verificano una serie di cambiamenti metabolici, ormonali e di sangue che suggeriscono un aumento di peso e sono necessari per un corretto processo di gestazione. Tuttavia, è un aumento di peso progressivo, di mese in mese, e mai eccessivo o improvviso. Sebbene la ragione non sia nota, è stato dimostrato che quelle madri che hanno improvvisamente ingrassato durante la gravidanza hanno un rischio maggiore di sviluppare un feto macrosomiale.

Implicazioni della macrosomia fetale nel feto

  • Sviluppo intellettuale del feto . Alcuni studi hanno tentato di mettere in relazione la macrosomia fetale con uno sviluppo intellettuale maggiore o minore del feto. Mentre ci sono specialisti che affermano che influisce sulla capacità intellettuale, nulla è stato ancora dimostrato. Allo stesso modo, come vedremo di seguito, i rischi sono più importanti durante e dopo la gravidanza.
  • Aborto o perdita di benessere fetale . Le probabilità di avere un aborto aumentano se il feto è macrosomico. Inoltre, questo fattore di rischio è più comune quando la madre è diabetica, perché le sue condizioni possono causare danni alla placenta impedendole di fornire la quantità di ossigeno e sostanze nutritive di cui il feto ha bisogno, che è noto come perdita del benessere fetale Inoltre, più grande è il feto, più ossigeno e sostanze nutritive sono necessari.
  • Compressione del cordone ombelicale . Durante la gravidanza, allo stesso ritmo con cui il feto sta crescendo, l'utero della madre aumenta di dimensioni. Nel caso della macrosomia fetale, può accadere che alla fine della gravidanza l'utero abbia già raggiunto il suo massimo allungamento e il feto continui ancora a crescere, lasciando meno spazio tra il feto e l'utero o causando la comprensione del cordone ombelicale. Questo fatto può causare al feto di interrompere la ricezione dei nutrienti e dell'ossigeno necessari.

Conseguenze della macrosomia fetale nel neonato

  • L'ipoglicemia. Quando il feto è macrosomico a causa del diabete materno, i suoi livelli di glucosio e insulina sono più alti del normale. Al momento della nascita, quando il cordone ombelicale viene tagliato e la fornitura di glucosio materna viene interrotta, i livelli di insulina del neonato rimangono elevati e la concentrazione di glucosio nel sangue diminuisce. Questo processo genera un improvviso basso livello di zucchero nel sangue o ipoglicemia che può colpire il cuore, i reni e persino il cervello del neonato.
  • Policitemia. È comune che il 50% dei neonati con macrosomia fetale nascano con un alto livello di globuli rossi nel sangue, il che rende il sangue più viscoso e può alterare il sistema nervoso centrale e aumentare i livelli di bilirubina.
  • Iperbilirubinemia. Come accennato in precedenza, la macrosomia fetale aumenta il rischio che il neonato abbia alti livelli di bilirubina a causa della distruzione dei globuli rossi in eccesso nel flusso sanguigno. Questo deve essere controllato immediatamente perché la bilirubina può attraversare la barriera cellulare del cervello e del sistema nervoso, raggiungendo i neuroni e distruggendoli.
  • Insufficienza respiratoria Quando il feto è macrosomico, la maturazione dei polmoni è più lenta, motivo per cui il neonato può venire al mondo con un deficit respiratorio.

Implicazioni della macrosomia fetale durante il parto

  • Traumatism. Se il parto è un processo complicato in sé, il parto di un feto di grandi dimensioni è ancora più complicato. Poiché i canali materni non sono pronti a dare alla luce un feto così grande, il bambino può subire un trauma alla sua struttura muscolo-scheletrica, lividi sulla testa o frattura accidentale o stimolata della clavicola da parte del medico per aiutare a far uscire il feto in modo naturale .
  • Distocia. Si riferisce a tutte quelle situazioni che impediscono l'esecuzione del travaglio vaginale, ad esempio quando le spalle impediscono al feto di lasciare la vagina. In questi casi, si può considerare che l'esecuzione di un taglio cesareo o la frattura della clavicola del feto accelerino la sua uscita.
  • Lacrima perineale. Quando la madre dà alla luce un feto di dimensioni eccessive, può subire ferite o traumi alla vulva, che può causare lacrime nel perineo. A lungo termine, dopo la nascita di un feto macrosomico, la madre può soffrire di incontinenza urinaria.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili alla macrosomia fetale: cause, ripercussioni e trattamento, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di gravidanza e salute del bambino.

Raccomandato

Crema Laurimic: a cosa serve e come applicarla
2019
5 ricette per fegato grasso
2019
Mal di gola e tosse: cosa prendere
2019