Leishmaniosi: contagio, sintomi e trattamento

La leishmaniosi, o leishmaniosi, è una malattia molto comune nei paesi con climi tropicali ed è considerata una delle sei condizioni più importanti a causa del suo elevato numero di morti e dell'aumento dei casi segnalati ogni anno.

Esistono diversi parassiti che possono causare lo sviluppo di questa malattia e, a seconda della specie, la leishmaniosi può manifestarsi in due modi a seconda del luogo in cui colpisce, la leishmaniosi cutanea, che può diffondersi alle mucose e la leishmaniosi viscerale, condizione più complicata e esito fatale se non intervenuta in tempo. A causa delle gravi conseguenze di questa condizione, è importante sapere come identificarla e che è possibile combatterla se si agisce in tempo. Pertanto, in questo articolo di ONsalus vogliamo che tu sappia tutto ciò che riguarda la leishmaniosi: contagio, sintomi e trattamento .

Contagio della leishmaniosi

La causa di questa malattia può essere qualsiasi parassita appartenente al genere Leishmania e riesce ad entrare nel corpo attraverso il morso di un insetto che si nutre di sangue, principalmente di due generi, il Lutzomya in America e il Flebotomo in Europa, Asia e Africa.

Quando l'insetto si nutre di un sangue infetto, il parassita è protetto nel suo sistema, senza danneggiarlo, fino a quando non si nutre di una persona sana e viene iniettato al momento del morso, cambiando forma e sviluppando la malattia.

Sebbene il microrganismo sia di solito trasmesso da un ospite all'altro attraverso un insetto portatore, ci sono anche registrazioni di casi di leishmaniosi da contagio venereo, trasfusione di sangue e trasmissione attraverso la placenta. Inoltre, è stato osservato che nei luoghi in cui l'insetto portatore non è così comune, il parassita può usare zecche o pulci canine; poiché, oltre all'essere umano, è possibile che infetti altri animali, come cani, roditori e marsupiali.

Sintomi della leishmaniosi

Dopo aver acquisito il parassita attraverso la zanzara portatrice, possono passare settimane o anche un anno fino a quando un'ulcera appare nel sito del morso. D'altra parte, i sintomi osservati dipenderanno dal tipo di leishmania coinvolta e dall'area del corpo che colpisce. Per questo, si distinguono due modi:

  • Leishmaniosi cutanea : è caratterizzata dalla presenza di più ulcere e noduli nella pelle, principalmente nella faccia e nelle braccia. In casi avanzati possono diffondersi alle mucose nasali, alla bocca, alla faringe, alla laringe, alla trachea o al setto nasale, danneggiandole gravemente. È accompagnato da alcuni sintomi come congestione nasale, aumento del flusso sanguigno al naso e gonfiore, difficoltà a respirare e mangiare, prurito eccessivo nella zona interessata, sangue dal naso e rinorrea.
  • Leishmaniosi viscerale : è la forma più grave della malattia . Inizialmente c'è febbre, diarrea, tosse, vomito, affaticamento e improvvisa perdita di peso. Mentre la leishmaniosi progredisce, si verifica anemia, infiammazione dei linfonodi o degli organi interni, come la milza e il fegato. Ci possono anche essere tachicardia, sanguinamento, alopecia, ittero, lividi e lesioni rosse, lacrimazione addominale e accumulo di liquidi nell'area peritoneale.

Trattamenti per combattere la leishmaniosi

È importante che tu vada dal medico per qualsiasi indicazione di leishmaniosi, soprattutto se il luogo in cui vivi ci sono casi frequenti di questa condizione. Il modo in cui questa malattia deve essere trattata sarà indicato solo dal medico quando identificherà il tipo di parassita leishmania che presenta, oltre al tuo stato di salute e se soffri di qualsiasi altro disturbo.

Le lesioni causate dalla leishmaniosi sono generalmente resistenti ai trattamenti, quindi la guarigione è ritardata. Il medico può prescrivere una di queste opzioni:

  • Guarigione con la fisioterapia : può essere praticata per supportare il trattamento farmacologico in piccole lesioni. La più utilizzata è la termoterapia, che prevede l'applicazione di un livello di calore, con metodi diversi, nell'area danneggiata. Esistono documenti che mostrano un miglioramento delle lesioni in una sessione, ma bisogna fare attenzione per evitare ustioni. Inoltre, la crioterapia è ampiamente utilizzata e contrariamente alla tecnica nota, si basa sull'applicazione del freddo sulla zona interessata. Ricorda che solo uno specialista può consigliare il metodo più adatto alla tua condizione, non eseguirne nessuno senza consultare o senza la tua supervisione, inoltre prendere in considerazione controindicazioni e possibili effetti collaterali se lo si applica in modo errato.
  • Chirurgia : di per sé non rappresenta una soluzione per la leishmaniosi, piuttosto viene utilizzata per rimuovere piccole lesioni o rimuovere la milza infiammata quando la condizione non migliora. Lo stesso può essere usato in seguito per ricostruire la pelle o le aree deformate dalle ulcere.
  • Uso di droghe : i farmaci antimoniali pentavalenti sono di grande aiuto per combattere la leishmaniosi ed è generalmente sufficiente per curarla. Tuttavia, quando la condizione non migliora a causa della resistenza del parassita, possono essere utilizzati farmaci più forti, principalmente amfotericina B, anche nella sua forma liposomiale o desossicolata, altri spesso utilizzati sono alupurinolo, miltefosina e pentamidina.

I farmaci vengono generalmente somministrati per via endovenosa o intramuscolare. La dose dipenderà dal grado di progressione della malattia, dal tipo di parassita, dal peso del paziente e dal suo stato generale di salute. Fai attenzione alla dose applicata di alcuni farmaci per la loro elevata tossicità e gli effetti collaterali, come nausea, mal di testa, letargia, vomito, dolori muscolari, tra gli altri. Inoltre, sono controindicati nelle persone che soffrono di grave insufficienza renale, epatica o pancreatica, problemi cardiaci o tubercolosi polmonare.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili alla leishmaniosi: contagio, sintomi e trattamento, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di pelle, capelli e unghie.

Raccomandato

Come smettere di pensare al tuo ex-partner
2019
Sensibilizzazione e rinforzo positivo sotto copertura
2019
Acne cistica: cause, trattamento e rimedi naturali
2019