Ipersonnia: cause, sintomi e trattamento

Il sonno è un elemento molto importante nel ciclo quotidiano di tutte le persone, perché attraverso questo processo fisiologico il nostro corpo riempie le energie che sono state consumate nelle attività che abbiamo svolto. Alcune persone, tuttavia, possono avere il ciclo del sonno e della veglia alterati a causa della mancanza di sonno nota come insonnia o a causa della costante sensazione di stanchezza e del costante bisogno di dormire, noto come ipersonnia, che di solito sono correlati e che possono alterare le nostre prestazioni sul lavoro, studi e altri. In questo articolo di ONsalus spiegheremo tutto sull'ipersonnia: cause, sintomi e trattamento in modo che, nel caso tu possa essere affetto da questa condizione, tu abbia alcuni modi per ridurne le conseguenze.

Cos'è l'ipersonnia

Un normale stato fisiologico del nostro corpo è quello della sonnolenza, che è lo stato che ci porta a voler dormire per ricostituire l'energia consumata durante il giorno. Tuttavia, quando una persona soffre di sonnolenza costante durante il giorno e in momenti e orari inappropriati e che dura per più di un mese, può essere considerata come un'ipersonnia, che può avere diverse possibili cause.

Sintomi di ipersonnia

Il sintomo principale delle persone che soffrono di ipersonnia è, come si suppone, un sonno eccessivo durante il giorno, che può portarli a prendere pisolini eccessivi che di solito sono lunghi e non migliorano i sintomi.

Oltre a questo, compaiono altri sintomi secondari a riposo insufficiente come:

  • Irritabilità.
  • Mancanza di energia e concentrazione.
  • Disorientamento.
  • Difficoltà a comunicare

Cause di ipersonnia

Esistono molte cause per le quali una persona può soffrire di ipersonnia, alcune più complesse di altre.

La maggior parte degli episodi di ipersonnia sono una conseguenza di sonno insufficiente o frammentato. A causa di un sonno insufficiente, intendiamo quando una persona non dorme abbastanza a lungo durante la notte né per lavoro, per motivi sociali o causati dallo stesso colpito, che per un adulto deve essere di circa 7 ore, ma non inferiore a 5.

Un'altra causa frequente di ipersonnia è la frammentazione del sonno, cioè l'interruzione del sonno durante la notte per più volte, il che significa che la persona non riesce a riposare abbastanza. Ciò è generalmente dovuto a disturbi del sonno, tra cui forse il più comune è l'apnea notturna.

Altre condizioni meno frequenti che producono ipersonnia sono condizioni patologiche. Uno di questi è la narcolessia, che è una condizione molto rara con una causa sconosciuta caratterizzata da eccessiva ipersonnia e improvvisi episodi di perdita di coscienza e tono muscolare, di solito scatenati da forti emozioni.

Come la narcolessia, la sindrome di Kleine-Levin è una rara causa di origine sconosciuta di ipersonnia. Chiamata anche sindrome della bella addormentata, è caratterizzata da periodi di sonno che durano fino a 18 ore che compaiono così spesso che possono essere settimane o mesi. Il momento sveglio può essere accompagnato da fame, aggressività e disorientamento eccessivi.

Altre possibili cause di ipersonnia includono:

  • Depressione.
  • Danno al sistema nervoso centrale dovuto a ragioni tossiche, metaboliche o traumatiche
  • Il consumo di alcuni farmaci, come sedativi, antidepressivi, ansiolitici e antiepilettici.
  • Occasionalmente, la causa potrebbe essere sconosciuta.

Trattamento per l'ipersonnia

Il trattamento per l'ipersonnia si basa sull'eliminazione o sulla riduzione degli effetti della condizione che produce un sonno eccessivo. La riprogrammazione e l' organizzazione del programma delle attività quotidiane possono aiutarti a dormire gli straordinari abbastanza a lungo per le persone che soffrono di ipersonnia a causa di un sonno insufficiente, ad esempio.

Nel caso del sonno frammentato, i disturbi del sonno che causano il disturbo dovrebbero essere controllati, usando farmaci come benzodiazepine e antiepilettici quando necessario.

Per disturbi come la narcolessia o la sindrome di Kleine-Levin, è importante informare i pazienti sulle loro condizioni e su quali situazioni evitare per evitare episodi. Come trattamenti farmacologici, sono generalmente indicati farmaci stimolanti come metilfenidato, derivati ​​della metanfetamina, modafilina, litio, valproato e carbamazepina e si consiglia ai pazienti di evitare di bere caffè e alcol.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Ipersonnia: cause, sintomi e trattamento, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Disturbi Mentali.

Raccomandato

Il mio ragazzo guarda altre donne
2019
Problemi cardiaci più comuni nei giovani
2019
Definizione macrogotero
2019