Intelligenza fluida e intelligenza cristallizzata

In sintesi, lo psicologo Cattell ha suggerito due diverse forme di intelligenza. L'intelligenza fluida è definita come la capacità di risolvere nuovi problemi, usare la logica in nuove situazioni e identificare schemi. Al contrario, l'intelligenza cristallizzata è definita come la capacità di usare la conoscenza e l'esperienza apprese.

Lo psicologo Cattell ha suggerito due diverse forme di intelligenza. L'intelligenza fluida è definita come la capacità di risolvere nuovi problemi, usare la logica in nuove situazioni e identificare schemi. Al contrario, l'intelligenza cristallizzata è definita come la capacità di usare la conoscenza e l'esperienza apprese.

Intelligenza fluida e intelligenza cristallizzata

Intelligenza fluida : è la capacità di adattarsi e affrontare nuove situazioni in modo flessibile, senza che l'apprendimento precedente sia una fonte determinante di aiuto per la sua manifestazione. È sostanzialmente configurato dalle abilità primarie: induzione, deduzione, relazioni e classificazioni figurative, ampiezza della memoria associativa e velocità intellettuale, tra gli altri. Raggiunge il massimo splendore prima di cristallizzarsi (nell'adolescenza) e tende a diminuire parallelamente all'invecchiamento e al deterioramento dei neuroni. Questa capacità può essere misurata da test che misurano il potenziale biologico dell'individuo di apprendere o acquisire conoscenze.

Intelligenza cristallizzata : è quell'insieme di abilità, strategie e conoscenze, che rappresenta il livello di sviluppo cognitivo raggiunto attraverso la storia dell'apprendimento della materia. Consiste principalmente di abilità legate alla comprensione verbale, all'instaurazione di relazioni semantiche, alla valutazione e valutazione dell'esperienza, all'elaborazione di giudizi e conclusioni, conoscenze meccaniche o orientamento spaziale. Dipende dall'esperienza e quindi una persona svilupperà la sua intelligenza cristallizzata nella misura in cui investirà la sua intelligenza fluida storica nelle esperienze di apprendimento.

Pertanto, il potenziale di sviluppo intellettuale con cui una persona nasce ( intelligenza fluida storica ) raggiungerà un grado maggiore o minore a seconda delle loro esperienze educative. Può anche continuare a essere promosso con l'età. Horn in seguito ha riformulato il modello Gf-Gc, integrando altri autori e paradigmi scientifici come Searman, Cattell e PI. Secondo lui, lo sviluppo delle funzioni cognitive più elementari (attenzione / percezione e memoria a breve e lungo termine) dà origine alle capacità legate all'elaborazione associativa e queste ultime consentono l'emergere dell'intelligenza fluida e cristallizzata. Tra tutti questi fattori, la velocità di elaborazione delle informazioni acquisisce una notevole rilevanza.

Sia Cattell che Horn ritengono che, data la difficoltà di studiare tutti i fattori primari e l'eventuale riduzionismo o limitazione dello studio dei soli fattori o fattore più generale, l'impegno dell'intelligenza fluida e cristallizzata è di collocare tra questi due estremi, rendendosi conto i fattori comuni esistenti tra le competenze primarie e le interrelazioni tra queste capacità e i fattori più ampi all'interno del loro modello. Sebbene Horn, ad esempio, ritenga che vi siano più fattori di secondo ordine rispetto a quelli proposti da Cattell e con significati diversi.

Somiglianze concettuali tra Cattell e Horn

Le capacità sono organizzate, a diversi livelli di generalità, e sono interconnesse . Suggeriscono che non esiste un fattore G, che è stato criticato da altri autori poiché l'intelligenza fluida e cristallizzata non sono indipendenti e hanno una correlazione di 05. Entrambi, da diverse misure primarie, raggiungono lo stesso risultato (che lo convalida) dell'esistenza di due fattori di intelligenza o del secondo ordine (Gf e Gc) nonché dell'esistenza di un'intelligenza fluida e cristallizzata come fattori di ordine superiore rispetto al resto del secondo ordine. Concordano sul fatto che l'età influenza le attitudini durante tutto il ciclo di vita e gli effetti dell'intelligenza fluida su quella cristallizzata.

Differenze concettuali tra Cattell e Horn

Il numero di fattori del secondo ordine e il significato assegnato a ciascuno di essi . Horn, ai cinque fattori del secondo ordine identificati all'inizio, ne ha aggiunti altri cinque.

L'ereditabilità di GFy GC : Cattel riteneva che l '"intelligenza fluida storica" ​​fosse determinata geneticamente e l'intelligenza cristallizzata no; D'altra parte, Horn afferma che entrambi sono geneticamente influenzati e sono ereditabili, ma con influenze diverse.

L'influenza di alcune capacità nello sviluppo di altre : Cattel concepisce che l'Intelligenza fluida storica e il suo investimento nelle esperienze di apprendimento influenzano lo sviluppo del resto delle abilità più elementari, del primo e del secondo ordine; D'altra parte, Horn capisce che sono i più semplici processi psicologici che consentono, nella maturità, lo sviluppo delle capacità più complesse.

PRINCIPALI CONTRIBUTI DI CATTELL E CORNO

Tentativo di integrare i modelli strutturali di intelligenza. Applicabilità nel campo della valutazione e dei test. Utilità in campo neuropsicologico. Presentazione di un modello evolutivo di intelligenza. Interesse per gli aspetti ereditari dell'intelligenza.

Ultime gerarchie integrative: modello Carroll. Questi tentano di integrare tutti i modelli strutturali esistenti in uno.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se desideri leggere altri articoli simili all'intelligenza fluida e all'intelligenza cristallizzata, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di psicologia della personalità e delle differenze.

Raccomandato

Proprietà dell'argilla bianca
2019
Tipi di frequenza cardiaca
2019
Perché il mio braccio sinistro si addormenta?
2019