Il cibo bruciato aumenta il rischio di cancro

Dopo che l' Organizzazione mondiale della sanità ha classificato l'acrilamide, un complesso organico che si forma preparando cibo a temperature molto elevate, poiché un prodotto probabilmente cancerogeno ci fa pensare che non sia solo importante ciò che mangiamo, ma anche come lo prepariamo, Allo stesso modo, anche altri alimenti come la carne trasformata hanno un effetto cancerogeno sul nostro corpo. Il tipo di tumore che può verificarsi dal consumo di questi alimenti è quello del pancreas, solitamente difficile da rilevare e facile da diffondere. . In ONsalus spiegheremo perché il cibo bruciato aumenta il rischio di cancro .

Che cos'è l'acrilamide?

L'acrilamide è un composto organico che si forma durante i processi alimentari e la cottura a temperature superiori a 120 gradi, è presente in alimenti ricchi di amido come patatine fritte, biscotti, cereali e pane . È anche un componente del fumo di tabacco e ha applicazioni nell'industria chimica, per il trattamento dell'acqua, nei cosmetici, nell'estrazione di metalli e nell'ottenimento di coloranti.

Come funziona nel nostro corpo?

Quando prepariamo cibi ad alte temperature, sia al forno, fritti o arrostiti su carbone, formano l'acrilamide attraverso reazioni chimiche molto complesse chiamate reazione di Maillard, che è responsabile di dare il colore alle patatine, alla crosta che Si forma nella carne quando viene fatto sul barbecue, tra gli altri.

Consumando cibo bruciato aumentiamo il rischio di cancro perché i nutrienti contenuti nel cibo diventano sostanze che non apportano alcun beneficio al nostro corpo, riscaldano o cucinano un alimento troppo e persino lo conservano per molto tempo, aumentano l'anidride carbonica che può contenere e le tossine che si creano sono cumulative, causando il deterioramento del funzionamento del nostro corpo. Anche l'impatto sulle cellule del corpo deve essere preso in considerazione, poiché le tossine in eccesso sono un tipo di radicale libero che le attacca direttamente.

raccomandazioni

Il tipo di cancro che verrebbe generato dal consumo di cibo bruciato è quello del pancreas, il che è un rischio perché di solito non ha sintomi e quando viene rilevato si diffonde rapidamente.

Nonostante il danno che l'acrilamide può produrre, non è necessario rimuovere completamente questi alimenti dalla nostra dieta, ma regolarne il consumo. Ci sono alcuni consigli che ci aiuteranno a ridurre i rischi di cancro derivanti dal consumo di cibo bruciato :

  • Tostare il pane fino a doratura.
  • Conserva le patate fuori dal frigorifero, poiché la cottura aumenta il livello di acrilamide.
  • Le persone che preferiscono la carne cotta troppo hanno il 60% in più di probabilità di soffrire di cancro al pancreas.
  • Quando le patate fritte impediscono loro di raggiungere il colore marrone, è lì dove il contenuto di acrilamide è più alto.
  • Mangia latte scremato, verdure, frutta e cereali integrali per aiutare il sistema digestivo, poiché l'acrilamide è difficile da digerire.
  • Optare per cibi saturi a basso contenuto di grassi.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Cibo bruciato aumenta il rischio di cancro, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Sistema endocrino.

Raccomandato

Emozioni negative: rabbia
2019
A cosa servono le capsule di aglio?
2019
Capezzolo capovolto o infossato: cause
2019