Grumo nella vagina: cause e trattamenti

L'apparato sessuale femminile è costituito da utero, tube di Falloppio, vulva, ovaie e vagina, quest'ultima è l'unica parte a contatto con l'esterno, in quanto è responsabile per consentire il deflusso del flusso mestruale, eliminando il muco cervicale che si verifica durante l'ovulazione e che funge da canale per l'uscita del feto durante il parto e per scartare la placenta.

Essendo un organo così importante per la salute femminile, notare un nodulo nella vagina è un fatto davvero allarmante che può farci pensare al peggio, tuttavia, contrariamente a quanto si crede, un rigonfiamento vaginale non è sempre associato al cancro o a gravi malattie, poiché la vagina e le sue pareti sono molto delicate, quindi è comune che qualsiasi irritazione possa causare la comparsa di piccole cisti. Ti invitiamo a continuare a leggere questo articolo di ONsalus sul nodulo nella vagina: cause e trattamenti .

Follicolite vaginale

I peli pubici, come il resto dei peli del corpo, nascono nei follicoli piliferi situati nello strato sottocutaneo della pelle. Quando un follicolo pilifero viene infettato, di solito per contatto con i batteri dello stafilococco aureo, si infiamma e si forma un nodulo nella vagina che può essere fastidioso, doloroso e di colore rosso.

L'uso di biancheria intima attillata, la depilazione e la rasatura sono anche cause di danni ai follicoli piliferi, che possono bloccare e prevenire la fuoriuscita dei capelli, causando un nodulo nella vagina dolorosa, a volte accompagnato da pus e simile nell'aspetto a un brufolo. La follicolite vaginale si manifesta attraverso eruzioni cutanee, prurito, brufoli sulla pelle e, durante la guarigione, la presenza di una crosta è comune.

La follicolite vaginale di solito non ha bisogno di alcun trattamento, in quanto è una condizione che guarisce da sola quando i capelli crescono e riescono a uscire. È importante evitare di rimuovere il nodulo nella vagina e si consiglia di indossare biancheria intima ampia e di cotone per ridurre il disagio. Inoltre, per prevenire ulteriori danni ai follicoli si consiglia:

  • Ridurre l'attrito con i vestiti.
  • Non radere o radere l'area.
  • Mantieni la zona pulita, lavando la vagina con sapone antibatterico a pH neutro.
  • Ogni volta che la vagina viene rasata, si consiglia di utilizzare un nuovo rasoio.
  • Indossa biancheria intima appena lavata.
  • Evitare di indossare abiti attillati.
  • Dopo aver fatto la doccia, fai molta attenzione quando asciughi la vagina con l'asciugamano, è importante evitare qualsiasi sfregamento che potrebbe danneggiare il grumo.

Quando la follicolite è un prodotto dei batteri stafilococco o del contatto fungino (follicolite fungina) è necessario utilizzare medicinali antibatterici o antimicotici per agire direttamente sull'agente e rimuoverlo completamente dalla vagina. In questi casi il trattamento più comune è l'applicazione di ovuli o creme vaginali per tre giorni.

Cisti del condotto skene

Le ghiandole di Skene sono responsabili della donna che secerne liquido durante l'orgasmo e si trovano nella parte superiore della vagina, intorno all'uretra e vicino al punto G. Quando la donna è eccitata, il sangue riempie queste ghiandole di liquido, che viene espulso durante il climax. Quando queste ghiandole vengono infettate, i loro dotti si intasano e si insinuano in piccole cisti nella vagina.

I sintomi delle cisti nel dotto Skene sono:

  • Dolore quando si fa sesso.
  • Febbre sporadica
  • Costante desiderio di urinare senza poterlo fare.
  • Minzione dolorosa
  • Infezione del tratto urinario
  • All'inizio, quando si formano le cisti, la donna potrebbe non avere alcun sintomo.

trattamento

Quando le cisti nel dotto Skene sono piccole e passano inosservate, possono essere scoperte inaspettatamente durante una visita ginecologica. Ora, quando la donna ha disagio, è importante andare dal medico per essere esaminati e la presenza di cisti è esclusa. Quando le cisti causano molto disagio alla donna, sarà necessario rimuoverle attraverso un intervento chirurgico.

Cisti nelle ghiandole di Bartolini

Le ghiandole di Bartlino si trovano tra le piccole labbra e le pareti vaginali e sono responsabili del mantenimento della lubrificazione della vagina. Quando l'orifizio di queste ghiandole viene bloccato e impedisce la secrezione di lubrificazione, si formano piccole cisti dolorose che possono o meno essere accompagnate da un'infezione. In questi casi, il nodulo nella vagina può raggiungere i 5 centimetri e il suo aspetto è molto simile a quello di un ascesso. Lo stress, l'uso di biancheria intima molto stretta e alcuni contraccettivi orali sono le principali cause della comparsa di cisti nelle ghiandole di Bartolini, che si stima influenzino il 2% delle donne del mondo.

Tra i sintomi di questa condizione includono:

  • L'area è infiammata e molto calda.
  • Dolore durante il sesso
  • Dolore quando si cammina o si è seduti.
  • Grumi nella vagina situati su ciascun lato dell'apertura vaginale.
  • febbre

trattamento

Il trattamento per le cisti nelle ghiandole di Bartolini è quello di drenare il liquido che riempie l'ascesso, che fornirà sollievo dal disagio e dall'infiammazione della cisti. Questo può essere fatto attraverso bagni di acqua calda per 4 giorni o attraverso una piccola incisione chirurgica per rimuovere tutto il fluido dal nodulo. Dopo l'incisione sarà necessario che la donna esegua bagni di acqua calda per due giorni e, nei casi più gravi, potrebbe essere necessario inserire una provetta in modo che il liquido si scarichi per sei settimane fino a quando la ferita guarisce.

La marsupializzazione è un altro metodo per trattare questi grumi nella vagina e comporta una piccola incisione permanente nella ghiandola in modo da drenare gradualmente il fluido intasato. Questa procedura può essere eseguita in regime ambulatoriale con anestesia topica o con anestesia generale e suggerisce anche l'uso di bagni di acqua calda durante il recupero. Quando le cisti nelle ghiandole di Bartolino sono accompagnate da infezione, sarà necessario consumare antibiotici per sradicare i batteri.

Herpes genitale

L'herpes genitale è una malattia a trasmissione sessuale dovuta a infezione da virus dell'herpes simplex. Questa condizione colpisce direttamente la pelle e la mucosa vaginale e qualsiasi tipo di contatto con liquidi o la pelle di una persona infetta può essere sufficiente per causare contagio. L'herpes genitale si manifesta attraverso un focolaio, di solito il primo focolaio è asintomatico e la malattia può essere confusa con un'infezione della pelle, tuttavia, con il passare del tempo, i focolai successivi sono solitamente accompagnati dai seguenti sintomi:

  • Piccole e dolorose vesciche sui genitali, piene di colore fluido e paglierino.
  • Le vesciche possono apparire su: labbra esterne, intorno all'ano, vagina, cervice, glutei, lingue, bocca, gengive, labbra e dita.
  • Diminuzione dell'appetito
  • Febbre.
  • Malessere.
  • Dolore muscolare nella parte bassa della schiena, ginocchia, cosce e glutei.
  • Linfonodi ingrossati
  • Minzione dolorosa
  • Scarico vaginale anormale
  • Difficoltà a svuotare completamente la vescica.
  • Formicolio, bruciore, dolore e prurito.

trattamento

L'herpes genitale non ha cura, quindi il trattamento consiste nel controllare la frequenza delle epidemie per garantire la qualità della vita della persona infetta. Le medicine che aiutano ad alleviare il dolore e permettono alle ulcere di guarire più velocemente durante ogni epidemia sono generalmente prescritte per aiutare a combattere il virus. Quando le epidemie sono ripetitive, l'uso di questi medicinali deve essere fatto quando si manifestano i primi sintomi come il bruciore, il che aiuterà a ridurre la durata dell'epidemia. Nel seguente articolo di ONsalus spieghiamo quali sono i migliori rimedi casalinghi per l'herpes genitale.

Le persone con focolai costanti di solito dovrebbero assumere questi farmaci su base giornaliera, il che aiuterà a ridurre la durata dell'epidemia, a ridurne la frequenza e a ridurre la capacità di infettare altre persone. Le donne in gravidanza possono ricevere un trattamento per l'herpes genitale solo durante l'ultimo mese di gravidanza, con la sola intenzione di prevenire la diffusione al feto durante il parto. Ci sono persone infette dal virus dell'herpes che manifestano un singolo focolaio nel corso della loro vita.

Papillomavirus umano

Questi virus, meglio conosciuti come HPV dalle loro iniziali, sono più comuni di quanto si pensi e ne esistono più di 100 tipi. Sebbene la maggior parte di questi virus sia considerata innocua, esistono 30 ceppi che rappresentano un rischio significativo per le donne di soffrire di cancro cervicale. Il papilloma umano nelle donne viene trasmesso attraverso i rapporti sessuali e colpisce i genitali che causano la comparsa di piccole verruche, tuttavia, si ritiene che il tipo di virus in grado di causare queste lesioni sia il meno innocuo per la salute delle donne.

trattamento

Spesso, quando una persona è infettata dall'HPV, non ha alcun sintomo, infatti, molte donne scoprono di soffrire di questa condizione a causa della citologia eseguita dal ginecologo durante una consultazione di routine. Il trattamento delle verruche genitali causate da questi virus è molto importante per controllare l'infezione, per questo puoi chiedere alla donna di applicare un farmaco due volte al giorno sulle verruche per eliminare le lesioni. Se questo trattamento non funziona, sarà necessario che la donna si rivolga al medico per l'applicazione dell'acido tricloroacetico, un acido molto forte che può essere utilizzato solo da specialisti.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Bulge nella vagina: cause e trattamenti, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Sistema riproduttivo femminile.

Raccomandato

Iperidrosi palmare: trattamento e operazione
2019
Cosa fare quando sei depresso
2019
Emottisi: definizione, cause e sintomi associati
2019