Ghiandola gonfia all'inguine: cause e trattamento

Dal punto di vista medico la presenza di un ganglio infiammato è correlata alla presenza di alcuni processi infettivi o batterici che colpiscono l'essere umano, i gangli fanno parte del sistema immunitario, contiene globuli bianchi che sono responsabili della protezione del corpo da qualsiasi agente aggressivo estraneo.

Esistono almeno 600 linfonodi distribuiti in tutto il corpo, i siti più facilmente esplorabili sono le ascelle, il collo, l'inguine, l'addome, il torace e la testa.

La normale caratteristica dei linfonodi è che misurano meno di 1 centimetro di lunghezza, sono una specie di massa molle a cui nessun piano della pelle aderisce, quindi sono mobili e la normalità è che non è doloroso; Tuttavia, quando il nodo si gonfia, indica la presenza di alcuni agenti aggressivi, quindi tende a cambiare di dimensioni e può apparire dolore. In questo articolo di ONsalus parleremo del ganglio gonfio all'inguine: cause e trattamento .

Ganglio gonfio: sintomi

I linfonodi sono anche conosciuti come linfonodi e hanno una funzione fondamentale per combattere qualsiasi infezione . Questi agiscono come una sorta di filtro in grado di intrappolare eventuali batteri o virus che causano malattie che colpiscono il corpo.

Le principali aree in cui è possibile notare la presenza di nodi gonfi sono nel collo, nelle ascelle e nell'inguine, quando compaiono si chiama adenopatia infiammatoria.

La presenza di ghiandole gonfie all'inguine si manifesta con:

  • Sensibilità su entrambi i lati dell'inguine.
  • Dolore quando si tocca la regione inguinale.
  • Ingrandimento del linfonodo.
  • A seconda della causa, la febbre può apparire infiammazione di altri linfonodi in qualche altra parte del corpo.

Ghiandole gonfie all'inguine: cause comuni

Oltre ad essere nota come ghiandole gonfie all'inguine, questa condizione è anche nota come adenopatia inguinale o linfoadenopatia . Le ragioni principali delle ghiandole gonfie sono le infezioni, anche se alcuni casi possono anche essere dovuti alla crescita di un tumore.

Avere le ghiandole gonfie nell'inguine può essere sul lato sinistro o destro, può essere doloroso o non doloroso e può anche essere su un lato o su entrambi i lati. I linfonodi che comunemente si gonfiano sono quelli situati nella regione inguinale, questo indica che qualsiasi parte degli arti inferiori o del bacino è compromessa. Ecco le principali cause di ghiandole gonfie all'inguine :

  • Il primo motivo per cui può sembrare che l'adenopatia inguinale sia correlata a malattie a trasmissione sessuale è la presenza di herpes genitale, granuloma inguinale, sifilide e HIV.
  • D'altra parte, la seconda ragione riguarda la presenza di linfonodi ingrossati nell'inguine del lato destro, sinistro o bilaterale sono le stesse infezioni genitali, ad esempio infezioni fungine da candida albicans, altre infezioni come vulvovaginite o qualsiasi originato da batteri.
  • Anche le infezioni urinarie, la prostatite o la cervicite possono manifestarsi con linfonodi ingrossati.
  • Qualsiasi processo infettivo della pelle che coinvolge gli arti inferiori può innescare la comparsa di ghiandole gonfie, ad esempio in caso di infiammazione o infezione delle gambe o dei piedi.
  • Le ragioni più temute legate alla comparsa di linfonodi ingrossati nella regione inguinale sono il cancro . In presenza di carcinoma cervicale, carcinoma ovarico, carcinoma del testicolo, carcinoma del retto, carcinoma del pene, vulvare o qualsiasi crescita maligna nella regione genitale o sulla pelle, i nodi possono infiammarsi.

Ci sono molte ragioni legate alla comparsa di adenopatia inguinale e alcune sono più semplici di altre. L'Accademia spagnola di pediatria [1] afferma che l' incidenza di processi maligni nei pazienti con adenopatie che sono trattati nel campo dell'assistenza primaria è inferiore all'1%, tuttavia quelli riferiti a un centro di riferimento pediatrico hanno una prevalenza di che i nodi sono tumori tra il 13 e il 27%.

Trattamento per ghiandole gonfie all'inguine

Il trattamento da utilizzare in presenza di ghiandole gonfie all'inguine dipenderà dalla causa da trattare . Alcuni dei principali trattamenti che possono essere eseguiti sono:

  • Antibiotici in caso di essere un processo infettivo batterico che colpisce la regione pelvica, gli addominali inferiori o gli arti inferiori.
  • L' uso di antidolorifici da banco è indicato se la presenza di ghiandole gonfie si manifesta con dolore.
  • Allo stesso modo, gli antinfiammatori possono essere indicati per migliorare il gonfiore dei gangli.

D'altra parte, ci sono rimedi naturali efficaci per migliorare i linfonodi ingrossati. Lo zenzero è uno di questi, quindi si consiglia di bere l'infuso più volte al giorno. Questo prodotto ha elevate proprietà antinfiammatorie, inoltre, il cayenna preparato in infusione o addirittura incluso nei pasti consente di sgonfiare i gangli inguinali.

La completa scomparsa delle ghiandole gonfie può richiedere alcune settimane e talvolta mesi a seconda della causa da trattare. Il trattamento tempestivo con i farmaci indicati consentirà un tempo di recupero molto più rapido.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Ganglio gonfio all'inguine: cause e trattamento, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Sistema immunitario.

riferimenti
  1. Jaime García Aguado. Studio del paziente con linfoadenopatia periferica. AEPap ed. Corso di aggiornamento di Pediatria 2010. Madrid: Exlibris Ediciones; 2010. p.31-42. Estratto il 5 dicembre 2018 da: //www.aepap.org/sites/default/files/adenopatias.pdf

Raccomandato

Talpe di manzo sul collo: cause e trattamento
2019
Clinica Sarabia
2019
Infezione da Pseudomonas: sintomi, cause e trattamento
2019