Effetti collaterali delle pillole anticoncezionali

Le pillole anticoncezionali sono oggi il metodo più usato per prevenire le gravidanze indesiderate, per questo motivo sul mercato esistono una varietà di pillole che si adattano alle diverse esigenze che il corpo femminile può presentare, poiché non tutte le donne sentire lo stesso metodo contraccettivo. Le pillole anticoncezionali contengono ormoni, sostanze in grado di esercitare diverse azioni nel corpo come ispessimento della mucosa cervicale e prevenzione del rilascio di ovuli nelle ovaie per prevenire la gravidanza.

A volte gli ormoni possono generare diversi cambiamenti nel corpo della donna che influenzano il suo quotidiano e causano una serie di sintomi. Di solito questa reazione si verifica di solito durante i primi tre mesi di consumo della pillola e poi scompare. In caso contrario, è conveniente visitare il medico per valutare se è necessario modificare la pillola o il carico ormonale. Prima di iniziare a consumare qualsiasi trattamento che prevenga il concepimento, è importante conoscere le possibili reazioni avverse, per questo motivo in questo articolo di ONsalus ti informiamo sugli effetti collaterali delle pillole anticoncezionali .

Sanguinamento tra le regole

Lo spotting intermestruale è uno degli effetti collaterali più comuni delle pillole anticoncezionali. Si ritiene che il 50% delle donne che si prendono cura della pillola abbia sanguinamenti vaginali tra le regole durante i primi tre mesi di trattamento. Di solito questo sintomo di solito scompare dopo questo periodo di tempo, quando il corpo si è già abituato a ricevere il carico ormonale somministrato.

Allo stesso modo, è anche comune che durante i primi tre mesi di utilizzo della pillola come metodo contraccettivo, le donne notino un aumento o una diminuzione della quantità di flusso sanguigno durante le mestruazioni. Questa reazione dovrebbe anche scomparire 90 giorni dopo, altrimenti è importante visitare il medico per valutare se è necessario cambiare pillole, ormoni o carico ormonale.

Nausea e aumento di peso

Molte donne iniziano a consumare la pillola contraccettiva quando non provano appetito durante i pasti, facendo affogare lo stomaco e la nausea. In generale, questo effetto collaterale delle pillole anticoncezionali è piuttosto temporaneo, in effetti la prima settimana in cui inizia il pacchetto e di solito scompare alla fine.

Può anche verificarsi un aumento di peso sorprendente. Sebbene non ci siano studi che dimostrino che il consumo di pillole anticoncezionali genera sovrappeso, alcune donne che lo consumano hanno ritenzione idrica, il che le fa guadagnare 3 e 5 chili di peso. La ritenzione idrica è più comune nel seno e nei fianchi.

Tenerezza al seno

Come accennato in precedenza, la ritenzione di liquidi che la pillola contraccettiva può causare può far aumentare le dimensioni del seno e quindi essere più sensibile del normale. Questo sintomo si intensifica durante il periodo ed è evidente durante le prime settimane di consumo della pillola. Se hai questo effetto collaterale, è consigliabile ridurre il consumo di bevande contenenti caffeina. Quando la sensazione al seno è fastidiosa o dolorosa, è importante consultare un medico.

Sbalzi d'umore e mal di testa

Il mal di testa è anche uno degli effetti collaterali più comuni delle pillole anticoncezionali. Questo disagio si verifica anche durante le prime settimane di trattamento ed è comune rimanere fino ai primi tre mesi, mentre il corpo si adatta ai nuovi ormoni.

Si ritiene che se la donna ha presentato episodi di tristezza o depressione prolungate e ha iniziato a prendere pillole anticoncezionali, il metodo può influenzare il suo umore causando disturbi dell'umore. I cambiamenti emotivi più comuni sono irritazione e depressione. Le donne con una storia familiare di depressione hanno un rischio maggiore di avere questo effetto collaterale, quindi è importante discuterne con il medico prima di scegliere la pillola.

Ridurre la libido e influenzare le perdite vaginali

Questo effetto collaterale delle pillole anticoncezionali è quello che maggiormente preoccupa le donne, poiché molte donne hanno una significativa perdita di desiderio sessuale dopo aver iniziato a usare la pillola. Di solito questo accade a seconda dell'ormone e del carico ormonale contenuto nella compressa, quindi è conveniente che se si nota questo sintomo rivolgersi al proprio medico, poiché è molto probabile che si debba cambiare il metodo.

Ci sono stati anche casi in cui la donna ha secchezza vaginale perché gli ormoni hanno diminuito la produzione di flusso cervicale . Ciò può influire sui rapporti sessuali che rendono dolorosa la penetrazione e i rapporti, quindi è consigliabile utilizzare un lubrificante quando è intimo. Se il sintomo persiste dopo i primi tre mesi, è importante consultare un medico.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili agli effetti collaterali delle pillole anticoncezionali, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria Sessualità.

Raccomandato

Noduli sotto l'orecchio: cause
2019
Rimedi domestici al prurito vaginale
2019
Fegato gonfio: cause, sintomi e trattamento
2019