È normale parlare da soli?

Quante volte non hai sorpreso qualcuno o sei stato sorpreso, parlando e conversando con te stesso? Normalmente ci sono poche persone che ammettono di parlare da sole, poiché è un fatto che non è accettato dalla società e di solito provoca vergogna.

Il motivo per cui questo comportamento non è ancora stato approvato è perché è associato a determinati disturbi mentali, come la schizofrenia, che colpiscono i malati facendoli sentire voci e instaurando dialoghi da soli. Ci sono persone che di solito parlano da sole regolarmente e si preoccupano, quindi su ONsalus spieghiamo se è normale parlare da soli .

Non sei pazzo

Parlare con te stesso non deve necessariamente essere collegato all'apparizione di una patologia mentale, è una cosa normale che in un momento o in un altro ha fatto la maggior parte delle persone. Più della metà del tempo che passiamo a pensare di farlo attraverso una qualche forma di dialogo con noi stessi, questo accade perché è attraverso il linguaggio che il nostro cervello rimane attivo.

Quando impariamo a parlare, è come se stessimo installando un software, e questo software è ciò che ci consente di analizzare, confrontare ed eseguire qualsiasi tipo di attività mentale, non funziona solo quando parliamo ad alta voce, ma è in costante attività. Quando verbalizziamo ciò che stiamo pensando, quando parliamo con noi stessi, non stiamo facendo nulla di strano, semplicemente attiviamo un meccanismo di apprendimento e memorizzazione . Quando parliamo, da soli o no, convertiamo pensieri astratti e complessi in unità di significato più piccole che sono più facili da capire, tronciamo i nostri pensieri, emozioni e concetti dal mondo esterno per facilitarne la comprensione.

Sintomo di intelligenza

Un linguaggio sofisticato, che ci consente di esprimere qualsiasi tipo di pensiero, è il fatto differenziale tra esseri umani e altri animali. In parte perché e in parte come risultato del linguaggio abbiamo sviluppato un'intelligenza di gran lunga superiore a quella del resto dei nostri vicini su questo pianeta.

Ecco perché le persone che parlano con se stesse, che sono in grado di avere una conversazione e immaginare possibili risposte e situazioni, creano un mondo di idee e pensieri in espansione che possono portarli a esprimere concetti, luoghi o tempi che non hanno mai visto, rendendo possibile giungere a conclusioni che non avrei mai pensato . Questa è la causa dell'intelligenza umana così sofisticata e complessa.

I vantaggi di parlare da soli

Parlare con se stessi non solo non significa che sei malato, ma, al contrario, può essere utile per la salute mentale e fisica di coloro che praticano questo dialogo solitario.

  • Parlare è uno dei migliori meccanismi per affrontare e superare una situazione di crisi . Sia con gli amici, con te stesso, con l'animale domestico o con una pianta, esporre i problemi che ci attendono è un modo utile per riconoscerli e affrontarne la risoluzione.
  • Tenere dialoghi con se stessi è anche un ottimo modo per attivare il pensiero e prendere decisioni migliori . Quando viene stabilita una conversazione con se stessi, il cervello non solo confronta i pensieri da un punto di vista, ma affronta anche altre possibilità, allarga il suo campo visivo, permettendoci di affrontare un processo decisionale più efficace.
  • Lo stress e l'ansia sono due condizioni molto comuni nella società odierna, che oltre ai problemi emotivi che causano, possono anche influenzare il livello fisico e sanitario. Parlare non può che essere un ottimo rimedio per alleviarli ed evitarli perché, quando si parla con se stessi, l'intensità emotiva è ridotta, la verbalizzazione delle nostre emozioni è un sollievo, il rilascio di un carico mentale che è dannoso per il nostro benessere.

Quando può essere un problema?

Sebbene in precedenza abbiamo detto che parlare da soli non presuppone la sofferenza di alcuna malattia mentale, è vero che è un sintomo che può avvisarci di esso. Patologie come la schizofrenia, la psicosi o il disturbo bipolare, nelle loro fasi acute, possono causare allucinazioni uditive che portano questi pazienti a rispondere e tenere conversazioni. Dobbiamo essere avvisati per questo se la persona che parla da sola comunica pensieri assurdi, ordini deliranti o atti pericolosi . Tuttavia, se qualcuno soffre di questo tipo di malattia, possiamo renderci conto di altri sintomi che accompagnano l'atto di parlare da soli. Questi sintomi sono cambiamenti nel comportamento o comportamenti strani, quando il dialogo si verifica fuori dal contesto o in situazioni insolite o quando si fa con eccessiva ripetizione e assiduità.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a È normale parlare da solo?, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di Equilibrio emotivo.

Raccomandato

Benefici del succo d'arancia
2019
Perché la pelle del pene è più scura
2019
Pericoronarite: cause e trattamento
2019