È normale avere crampi alle mani durante la gravidanza?

La gravidanza è uno stadio pieno di cambiamenti, sia fisici che psicologici, ormonali o sociali che causano gioia e felicità nelle donne, ma anche incertezza e angoscia, specialmente nelle madri che non hanno ancora iniziato a distinguere tra aspetti normali di gravidanza e sintomi eccezionali.

Se questo è il tuo caso e ti sei sentito ad un certo punto durante la gravidanza i crampi alle mani non si allarmano, è una situazione che si verifica con completa normalità nella maggior parte dei casi, ma vale la pena essere valutata dal ginecologo. Ecco perché in ONsalus chiariremo i tuoi dubbi su questo aspetto della gravidanza, rispondendo alla domanda se è normale avere crampi alle mani durante la gravidanza .

Crampi alle mani dovuti alla ritenzione di liquidi

I cambiamenti fisiologici durante la gravidanza sono innumerevoli e nella maggior parte dei casi dipendono principalmente dall'età gestazionale, cioè dal momento della gravidanza in cui ci si trova. Il gonfiore alle estremità è una delle manifestazioni più note durante la gravidanza, infatti si verifica in circa l'80% delle donne in gravidanza. Ciò è dovuto alla ritenzione di liquidi ed è la causa principale dei crampi alle mani .

Da parte sua, la ritenzione idrica è associata a questi fattori:

  • I primi sono cambiamenti ormonali (aumenta la secrezione di aldosterone, il riassorbimento del sodio e l'attività della renina vengono modificati) che si presentano mentre l'età gestazionale progredisce e che in effetti preparano il corpo alla nascita del bambino.
  • Come secondo, il feto che, man mano che cresce, è in grado di generare pressione nel bacino, impedendo al sangue di circolare normalmente.

Questo può manifestarsi con:

  • Diminuzione della sensibilità nelle mani.
  • Formicolio occasionale.
  • Edema agli arti inferiori (piedi e caviglie)

Crampi alle mani dovuti alla sindrome del tunnel carpale

Nonostante sia generalmente correlato al costante lavoro manuale, la sindrome del tunnel carpale può verificarsi nelle donne in gravidanza, è strettamente correlata alla ritenzione di liquidi che si traduce in una diminuzione della velocità del ritorno venoso .

I legamenti del polso creano una struttura anatomica chiamata tunnel carpale attraverso il quale passano i tendini della mano e il nervo che controlla le sensazioni di pollice, indice, medio e anulare. Con la ritenzione di liquidi, il tunnel diventa molto più stretto, comprimendo così le strutture interne, generando così i sintomi caratteristici di questa sindrome.

I principali sintomi della sindrome del tunnel carpale sono:

  • Difficoltà a controllare i muscoli.
  • Dolore che si estende all'avambraccio.
  • Solletico o intorpidimento di pollice, indice, medio e anulare.
  • Difficoltà a dormire
  • Perdita di funzionalità del pollice.

Cosa fare prima dei crampi alle mani durante la gravidanza

In generale, i crampi alle mani sono normali, tuttavia, se il gonfiore e i crampi si estendono al viso e compaiono altri sintomi come:

  • Mal di testa.
  • Dolore addominale
  • Visione offuscata

È importante visitare il ginecologo per avere una revisione e valutare i sintomi. Questo per rendere la diagnosi differenziale delle probabili cause di crampi alle mani, si raccomanda una dieta a base di diuretica nel caso in cui il medico determini che i crampi sono correlati a un processo fisiologico.

La sindrome del tunnel carpale può diventare un grave disagio per la donna incinta, influenzando anche la forza muscolare e la mobilità degli arti superiori.

In ogni caso, l'idea è che la persona che soffre di sindrome del tunnel carpale generi movimenti circolari con i polsi per ridurre il disagio causato da questa sindrome durante la gravidanza, tuttavia, tutto ciò che comporta farmaci e raccomandazioni dovrebbe essere dato sotto controllo. da uno specialista

Raccomandazioni in presenza di crampi alle mani durante la gravidanza

Quindi è importante sapere che i crampi alle mani durante la gravidanza miglioreranno subito dopo il parto, tuttavia quando ciò non si verifica e i sintomi rimangono nel tempo, è importante visitare il traumatologo che eseguirà l'esame fisico e la diagnosi precisa in questo modo eseguire la terapia appropriata per il paziente. Allo stesso modo, è possibile implementare questi suggerimenti per alleviare i crampi alle mani durante la gravidanza

  • Evitare l'iperflessione del polso poiché tende a restringere lo spazio disponibile per il tunnel carpale.
  • Dormendo con le braccia sollevate, il medico indica che le braccia dovrebbero essere supportate da cuscini o cuscini in modo che i liquidi circolino facilmente e non si generi la cosiddetta ritenzione di liquidi.
  • Agitare le mani per rilasciare la pressione generata nel tunnel carpale, che può essere eseguito più volte al giorno.
  • Attiva il movimento muovendo le dita come dire suonare uno strumento musicale.
  • Il nuoto è un esercizio e un'altezza durante la gravidanza e attiva la circolazione di entrambi i membri. inferiore come integratori.
  • Pratica yoga rafforzando i muscoli degli arti superiori e diminuendo i sintomi del tunnel carpale.
  • Evitare di dormire con il corpo che preme le mani in modo da non esercitare pressione sul polso (tunnel carpale).
  • Applicare ghiaccio sul polso per ridurre il processo infiammatorio e migliorare il dolore.
  • L'uso del braccialetto è ideale al momento di coricarsi evitando di piegare il polso in modo da non limitare il flusso sanguigno.
  • Esegui esercizi di stretching in particolare quelli eseguiti dal fisioterapista che applicano le tecniche appropriate.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a È normale avere i crampi alle mani durante la gravidanza? Ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di gravidanza e salute del bambino.

Raccomandato

Distorsione intercostale: sintomi, trattamento e durata
2019
Sindrome da affaticamento cronico: che cos'è, sintomi, gradi e trattamento
2019
Perché ho basso contenuto di vitamina B12
2019