Dieta Emorroidi

Le emorroidi o le pile sono una condizione molto comune caratterizzata dalla dilatazione delle vene situate nella zona anale, che provoca disagio, dolore, prurito e difficoltà a svolgere attività come sedersi per lunghi periodi o addirittura evacuare comodamente. Sia nel caso delle emorroidi interne che esterne, prendersi cura della nostra dieta è essenziale se vogliamo prevenire l'aumento dei disagi, migliorare le condizioni, garantire il nostro recupero e persino, a seconda della causa della loro origine, impedire che appaiano di nuovo .

Sei pronto a prenderti cura della tua dieta ma non sai da dove iniziare? In questo articolo di ONsalus ti forniamo una dieta per le emorroidi che ti aiuterà a raggiungerla con successo.

Perché dovresti prenderti cura della tua dieta se hai le emorroidi?

Ciò che mangiamo è evidente nella nostra salute generale ma, soprattutto, nella salute dell'apparato digerente. Le emorroidi spesso compaiono frequentemente a causa di condizioni come costipazione, sforzo eccessivo durante i movimenti intestinali, sovrappeso o molto tempo seduto. Inoltre, coloro che hanno condizioni gastrointestinali come intestino irritabile o colite, hanno maggiori probabilità di soffrire di mucchi.

La maggior parte di queste immagini sono strettamente legate al modo in cui mangiamo, ma anche una dieta inadeguata può accentuare ulteriormente questo problema e rendere più dolorose le emorroidi . Per esempio:

  • Il consumo di poca fibra può aumentare la costipazione e rendere difficile l'evacuazione, rendendola molto più dolorosa.
  • Una dieta ricca di grassi porta anche a una cattiva digestione del cibo e della costipazione.
  • Mangiare ingredienti come spezie o spezie aumenta la sensazione di bruciore e prurito nella zona emorroidaria.
  • Bere poca acqua influenza anche la composizione e la quantità di feci, aumentando la possibilità di costipazione.
  • Altri alimenti come l'eccesso di sale, bevande con caffeina o molto zucchero, possono aumentare il dolore e il disagio delle emorroidi, causando un aumento dell'infiammazione nel disagio in questa zona.

Alimenti vietati se si hanno emorroidi

Ora che sai perché è importante prendersi cura di ciò che mangi, è importante identificare tutti quegli ingredienti che dovresti prendere dalla tua dieta per garantire un rapido miglioramento. Gli alimenti vietati se si hanno emorroidi sono:

  • Tutti i tipi di spezie piccanti e intense come curry, pepe o curcuma, paprika piccante, ecc. Questi alimenti causano irritazione a livello intestinale e del retto, aumentando la sensazione di bruciore nelle emorroidi.
  • Farina raffinata e cereali, vale a dire tutti quelli che non sono integrali. Questi ostacolano il transito intestinale e possono causare stitichezza e vari problemi digestivi.
  • Zucchero raffinato come contenuto in dolci, pasticcini, biscotti, torte, ecc. Questo prodotto non contiene una buona scorta di fibre e favorisce anche la costipazione.
  • Il sale in eccesso, poiché oltre a favorire l'infiammazione e la ritenzione di liquidi, è considerato vasocostrittore, il che significa che influenza la circolazione sanguigna, aumentando il dolore e il disagio nell'area emorroidaria. Evitare condimenti ricchi di sodio, zuppe di salsiccia e cibi preparati.
  • Prodotti contenenti caffeina come il caffè. Tè, cioccolato, bibite o bevande energetiche hanno anche proprietà vasocostrittore.
  • Né sono raccomandati cibi ricchi di grassi come salsicce, cibi fritti e carni grasse, poiché possono ostacolare la digestione e influenzare i movimenti intestinali.

Alimenti consigliati se si hanno emorroidi

  • Frutta e verdura, perché a causa del suo alto contenuto di fibre sono altamente raccomandati per migliorare la qualità dei movimenti intestinali ed evitare la costipazione.
  • I cereali integrali, sono fondamentali per contribuire al trattamento di questo problema grazie al suo contributo di fibra.
  • Carni magre come pollo, tacchino o alcuni tagli di vitello e maiale. Si consiglia anche il pesce, tutti questi alimenti offrono un contributo proteico benefico per la nostra salute.
  • Legumi come lenticchie, ceci o fagioli, che forniscono una buona dose di fibre. Se soffri di altri problemi digestivi come intestino irritabile o colite, il tuo consumo dovrebbe essere moderato.
  • Si consiglia inoltre di bere almeno 2 litri di acqua al giorno per migliorare il transito intestinale.

Cosa fare colazione con le emorroidi

Opzione 1

  • Panino con pane integrale, tacchino, formaggio, pomodoro e rucola.
  • Un frutto a tua scelta.
  • Un succo di frutta preferibilmente di arancia naturale, papaia, kiwi o qualsiasi frutto che ti piace.
  • Un'infusione digestiva come camomilla o lime (opzionale).

Opzione 2

  • Due fette di pane integrale leggermente tostato con formaggio fresco e marmellata senza zucchero aggiunto.
  • Una salsa di mele, pera o banana.
  • Un succo di frutta preferibilmente naturale.
  • Un'infusione digestiva come camomilla o lime (opzionale).

Opzione 3

  • Una frittata francese fatta con due uova e farcita con tacchino e formaggio, accompagnata da una fetta di pane integrale leggermente tostato. Per preparare la tortilla usa solo un cucchiaino di olio d'oliva.
  • Un frutto a tua scelta.
  • Un bicchiere di succo preferibilmente naturale.
  • Un'infusione digestiva come camomilla o lime (opzionale).

Si consiglia di iniziare la giornata con almeno un pezzo di frutta fresca. Evita i dolci da colazione, i biscotti o il cioccolato.

Cosa pranzare con le emorroidi

Opzione 1

  • 2 pezzi di pollo al forno o alla griglia.
  • Purea di asparagi e carote alla griglia.
  • Per dessert uno yogurt naturale senza zucchero o un frutto a tua scelta.
  • Bere acqua.

Opzione 2

  • Vitello o maiale magro preparato alla griglia o in umido a basso contenuto di sale e grassi.
  • Insalata di lenticchie accompagnata da cubetti di pomodoro e carota.
  • Per dessert uno yogurt naturale senza zucchero o un frutto a tua scelta.
  • Bere acqua.

Opzione 3

  • I pesci al forno di tua scelta possono essere salmone, nasello, orata, trota, ecc.
  • Saltato a base di poco olio e a base di melanzane, zucchine e peperoni.
  • Per dessert uno yogurt naturale senza zucchero o un frutto a tua scelta.
  • Bere acqua.

Puoi sostituire questo suggerimento vegetale con quelli di tua preferenza. Si raccomanda che la preparazione di carne e pesce sia povera di grassi e sale per facilitare la digestione. Evitare l'uso di spezie proibite.

Cosa cenare con le emorroidi

Opzione 1

  • Zuppa di verdure a base di verdure a scelta.
  • Petto di tacchino grigliato condito con un po 'di sale e limone.
  • Uno yogurt naturale senza zuccheri aggiunti (facoltativo)

Opzione 2

  • Frittata di verdure preparata con zucchine, peperoni e pomodoro.
  • Filetto di pesce grigliato di vostra preferenza.
  • Uno yogurt naturale senza zuccheri aggiunti (facoltativo)

Opzione 3

  • Insalata senza lattuga a base di pomodoro, avocado, peperoni grigliati e spinaci freschi. Condire con un po 'di olio d'oliva, aceto e un pizzico di sale.
  • Una porzione di pollo o carne alla griglia.
  • Uno yogurt naturale senza zuccheri aggiunti (facoltativo)

A cena puoi includere altre preparazioni come creme vegetali fatte in casa, verdure grigliate, stufato di verdure o salsicce leggere come il tacchino. Si consiglia di incorporare almeno un ingrediente con l'assunzione di fibre in questo pasto.

Rimedi domestici alle emorroidi

Oltre a migliorare la tua dieta, che ti permetterà di ridurre il disagio e prevenire una nuova scatola di pile, puoi implementare alcune soluzioni naturali che ti aiuteranno a sentirti bene. Nel nostro articolo rimedi casalinghi per le emorroidi ti offriamo le migliori opzioni per recuperare presto.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Dieta emorroidi, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di apparato digerente.

Raccomandato

Distorsione intercostale: sintomi, trattamento e durata
2019
Sindrome da affaticamento cronico: che cos'è, sintomi, gradi e trattamento
2019
Perché ho basso contenuto di vitamina B12
2019