Diabete di tipo 2: cause, sintomi e trattamento

Il diabete di tipo 2 rappresenta circa il 90% dei casi di diabete, diventando oggi una delle condizioni croniche con la più alta incidenza. È caratterizzato dall'alta presenza di zucchero nel sangue perché il corpo sviluppa resistenza all'ormone insulinico, questo impedisce al glucosio di entrare nelle cellule per produrre energia, accumularsi nel sangue e produrre iperglicemia, che provoca il serie di sintomi caratteristici di questa condizione. Questa malattia degenerativa di lenti progressi deve essere trattata e adeguatamente controllata al fine di evitare gravi complicazioni che possono persino compromettere la vita del paziente. In questo articolo di ONsalus spieghiamo in dettaglio i sintomi e le cause del diabete di tipo 2 insieme al trattamento appropriato per questa condizione.

Cause del diabete di tipo 2

L'insulina è un ormone che viene prodotto nel pancreas quando i livelli di zucchero sono elevati, il suo obiettivo è viaggiare nel flusso sanguigno in modo che lo zucchero o il glucosio venga assorbito dalle cellule e convertito in energia, il che ci aiuterà a rendere il nostro compiti quotidiani

Tuttavia, a causa di fattori genetici e abitudini dannose, le cellule potrebbero non rispondere adeguatamente all'insulina prodotta nel pancreas, causando l'accumulo di zucchero nel sangue senza aiutare a produrre energia e aumentare i livelli di glucosio. pericolosamente. Questa condizione è nota come insulino-resistenza, il passaggio precedente al diabete mellito, se viene rilevata in tempo e vengono apportate le modifiche necessarie, il paziente può tenere a bada questa condizione, ma quando la resistenza avanza lo sviluppo di Il diabete è imminente.

I principali fattori di rischio per il diabete di tipo 2 sono:

  • I fattori genetici, che hanno parenti che hanno sofferto di questa condizione hanno un rischio maggiore di soffrirla.
  • Obesità o sovrappeso, uno dei maggiori fattori scatenanti di questa malattia. L'aumento del grasso corporeo ostacola l'uso corretto dell'insulina, innescando questa condizione.
  • Conduci una vita sedentaria e priva di attività fisica.
  • Soffre di colesterolo alto o ipertensione.

Sintomi del diabete di tipo 2

In una fase iniziale, il diabete di tipo 2 non presenta alcun tipo di sintomo e la sua presenza può essere sospettata solo dopo un esame del sangue comune in cui viene misurato il livello di glucosio. L'esecuzione di un esame del sangue annuale per misurare il livello di glucosio e altri fattori importanti come i livelli di colesterolo o trigliceridi, è importante per determinare il nostro stato di salute e provvedere prematuramente a qualsiasi condizione che possa verificarsi. Questa raccomandazione è particolarmente importante nelle persone di età superiore ai 50 anni e in quelle con una storia familiare di diabete.

Quando questa condizione è più avanzata e non è stata rilevata o trattata, i sintomi del diabete di tipo 2 sono:

  • Fatica.
  • Visione offuscata
  • Appetito aumentato
  • Aumento della sete
  • Minzione frequente a causa della maggiore assunzione di liquidi.
  • Aumento delle infezioni soprattutto di urina o vescica, reni o pelle.
  • Processo di guarigione più lento.
  • Nelle donne possono verificarsi disturbi mestruali.
  • Negli uomini disfunzione erettile.
  • In alcuni casi intorpidimento di mani e piedi.

Di solito non tutti i sintomi si manifestano contemporaneamente o con la stessa intensità, quindi molte persone non danno importanza, facendo progredire ulteriormente la malattia.

Diagnosi del diabete

Quando i risultati di un'analisi mostrano che i livelli di glucosio sono più alti del solito, è necessario chiamare immediatamente un consulto medico. Gli esami del sangue di routine devono sempre essere eseguiti a stomaco vuoto e sebbene i valori di riferimento possano variare leggermente tra i laboratori, il glucosio dovrebbe generalmente essere compreso tra 70 e 110 mg / dL.

Quando questo limite viene superato, è molto probabile che il medico eseguirà alcuni test per diagnosticare accuratamente il diabete, tra cui:

  • Misurazione del livello di glucosio nel sangue a digiuno.
  • Test dell'emoglobina A1c.
  • Test di tolleranza al glucosio o curva del glucosio.

Questi test potrebbero determinare se si verifica resistenza all'insulina, in quel momento è possibile apportare profondi cambiamenti nelle abitudini come il miglioramento della dieta, la perdita di peso e l'esercizio fisico al fine di evitare il diabete, o se si dispone già di questa condizione cronica.

Cambiare le abitudini per vivere con il diabete

Il trattamento del diabete è sempre individualizzato e dipenderà dallo stato generale di salute del paziente. Il consumo di farmaci dipenderà dalla valutazione e dai criteri medici, tuttavia il modo più efficace per evitare che i livelli di zucchero aumentino troppo e le complicazioni che possono mettere a rischio la salute del paziente è di seguire una dieta adeguata e aumentare la attività fisica

Ecco perché è importante:

  • Segui una dieta seguita da vicino da un medico o un nutrizionista, che promuove la perdita di peso, il consumo di alimenti sani e un'alimentazione equilibrata .
  • Alcune raccomandazioni di base sono di moderare l'assunzione di grassi, sopprimere o ridurre al minimo il consumo di zucchero trasformato, optare per farina integrale, eliminare cibi spazzatura o fritti, bibite gassate, dolci, pasticcini e alcol, che contiene anche zucchero .
  • Dolci, marmellate, bevande o frutta consumati dovrebbero essere adatti ai diabetici.
  • Esercizio da 3 a 5 volte a settimana per mantenere basso il livello di zucchero. Attività come camminare, nuotare, andare in bicicletta o esercizi aerobici a bassa intensità sono buone alternative, tuttavia è necessario seguire linee guida speciali per misurare i livelli di zucchero nel sangue durante l'attività, quindi si consiglia di consultare il medico prima di iniziare piano di allenamento
  • Abbandona abitudini completamente dannose come fumare o bere eccessivamente.
  • Nel nostro articolo alimenti proibiti per diabetici troverai in dettaglio quegli ingredienti che dovrebbero essere presi dalla tua dieta.

Nel caso in cui una dieta corretta e un esercizio frequente non aiutino a controllare i livelli di glucosio, il medico può raccomandare l'assunzione di farmaci o l'uso di insulina al fine di regolare il glucosio. Seguire le raccomandazioni di uno specialista alla lettera è essenziale per trattare correttamente il diabete.

Evita le complicazioni del diabete

Il diabete è una malattia cronica che comporta molte complicazioni che possono verificarsi soprattutto in quei pazienti che non si prendono cura della propria dieta, conducono una vita sedentaria e non mantengono abitudini sane per combattere questa condizione.

Le complicanze più comuni del diabete sono:

  • Aumento del rischio di malattie cardiache, quindi è necessario prestare particolare attenzione al consumo di alimenti e grassi.
  • Nefropatia diabetica, una malattia che influenza il funzionamento dei reni quando lo zucchero non è adeguatamente controllato.
  • Neuropatia diabetica, si verifica quando vi è un danno ai nervi a causa dell'eccesso di zucchero. Ciò può portare alla perdita di sensibilità alle estremità e a condizioni come il piede diabetico e la disfunzione erettile.
  • Malattie dell'occhio che compromettono la vista.

Per evitare tutte queste complicazioni, è essenziale seguire una dieta rigorosa, esercitare e condurre stili di vita sani che possano combattere contro questa malattia.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili al diabete di tipo 2: cause, sintomi e trattamento, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Sistema endocrino.

Raccomandato

Come lo stress colpisce gli occhi
2019
Lombociática acuta: cause e trattamento
2019
Definizione di rischio per la salute
2019