Crampi toracici: cause e trattamento

I crampi al torace o i dolori al petto sono un problema molto comune, è una delle principali cause della consultazione di emergenza e una delle sfide più importanti per i medici nel definire qual è il problema che sta causando quel disagio.

I dolori al torace possono avere molteplici cause, alcune delle quali sono in realtà emergenze, vale a dire che la persona che la soffre dovrebbe andare prontamente in un centro sanitario vicino e ricevere le cure appropriate in modo che, in questo modo, possano essere evitate gravi complicazioni

Se sei interessato a sapere quali sono le cause dei crampi al torace, quando consultare immediatamente un medico e quali trattamenti possono essere eseguiti, assicurati di leggere questo articolo di ONsalus.

Perché danno crampi al petto: cause

Numerose sono le cause dei crampi al petto. A volte, il problema è nel cuore, altre volte, è solo qualcosa di muscoloso o gastrite. L'importante è sapere quando questi dolori possono essere potenzialmente letali per andare immediatamente al centro sanitario più vicino. Vediamo di seguito perché possono causare crampi al petto:

Dolore muscoloscheletrico

Il dolore originato nei muscoli, nelle ossa o nelle articolazioni del torace può essere dovuto, ad esempio, a un colpo, a un virus (fuoco di Sant'Antonio), a una compressione dei nervi della colonna cervicale. Di solito è molto fastidioso, peggiora con la respirazione profonda e migliora con il massaggio, non mette immediatamente a rischio la vita della persona.

Attacchi di panico

È una delle cause più comuni di consultazione nei servizi di emergenza. Oltre a una sensazione di oppressione al petto, la persona sente anche che non riesce a respirare, che le sue braccia o gambe si addormentano e molta angoscia.

Nel seguente articolo, puoi scoprire di più sulle cause, i sintomi e il trattamento degli attacchi di panico.

Problemi ai polmoni

Diverse malattie polmonari possono causare crampi al torace. La polmonite e la tracheobronchite sono causate da infezioni, possono esserci febbre, tosse e respiro corto. L'attacco d'asma può anche generare dolore associato a mancanza di respiro.

Altre cause che dovrebbero essere escluse sono lo pneumotorace e l'embolia polmonare, in entrambi i casi il dolore appare improvvisamente insieme a mancanza di respiro e persino svenimento e richiede una consultazione immediata con un centro sanitario.

Problemi gastrointestinali

Possono generare dolore nella parte superiore dell'addome e nel torace:

  • Ulcere allo stomaco: il dolore peggiora a stomaco vuoto.
  • Reflusso gastroesofageo: dolore al centro del torace, specialmente quando la persona è sdraiata e migliora quando è seduta e con antiacidi.
  • Calcoli alla cistifellea : il dolore di solito appare dopo aver mangiato grasso e ha momenti di calma tra l'altro di molto dolore.
  • Spasmi nell'esofago: è un dolore molto simile a quello dell'attacco cardiaco, sembra che qualcosa di pesante comprime il torace.

Malattie cardiache

Quando l'origine del dolore è propriamente nel cuore (infarto del miocardio e angina pectoris), è davvero un'emergenza, poiché può mettere a rischio la vita del paziente. Questo dolore:

  • In genere, si trova sul lato sinistro del torace o in tutto il torace come se qualcosa stringesse forte.
  • Può estendersi al collo sinistro, alla mascella e al braccio e talvolta all'addome.
  • Può essere accompagnato da respiro corto, vertigini, sudorazione fredda, nausea o vomito.
  • Questi sintomi possono comparire dopo l'esercizio fisico, quando attraversano una situazione stressante o eccitante, quando ci sono basse temperature ambientali o semplicemente appaiono così senza ulteriori indugi.
  • Di solito succede nelle persone con diabete, ipertensione, colesterolo alto, fumatori, che non svolgono attività fisica, con una storia di problemi propri o familiari (genitori, nonni, fratelli) o in coloro che usano droghe (come cocaina).

Problemi nelle strutture vicino al cuore

Può anche essere grave se il dolore al petto è causato da un'aorta rotta (è raro, ma il dolore è molto intenso e la persona spesso perde conoscenza rapidamente). Quando le buste del cuore sono infiammate, si chiama pericardite, questo è un dolore che di solito ti taglia il respiro, aumenta al momento di coricarsi e diminuisce quando si è seduti in avanti.

mastite

Le donne possono anche avere crampi al petto durante l'allattamento. Il dolore è causato dall'accumulo di latte, di solito in un seno. L'infiammazione con arrossamento e calore si osserva nell'area dolorosa e, inoltre, può verificarsi la febbre.

Cosa fare se avverto crampi al petto

I crampi al torace di solito preoccupano il malato e i suoi familiari. Come visto nella sezione precedente, le cause sono molto varie e sebbene alcune possano essere molto semplici, altre sono potenzialmente letali. Pertanto, è importante sapere cosa fare in quel momento:

  • Fai un respiro profondo e calmati. I nervi possono fare brutti scherzi e farti sentire peggio di te.
  • Se il dolore è iniziato all'improvviso e sta peggiorando, non perdere tempo cercando di sapere quali sono le cause del dolore toracico, chiama il 911 o chiedi a qualcuno di portarti al centro sanitario più vicino (guidare te stesso è l'ultima risorsa, ora che può essere pericoloso per te e gli altri).
  • Ricorda se hai avuto dolori simili. Cerca di identificare quando è apparso il dolore, se è correlato a qualche attività, se qualcosa migliora o lo peggiora. Può aiutare a guidare il medico che ti riceve.

È importante sapere che a volte è difficile per un professionista sapere quali sono le cause del dolore toracico. Nella consultazione ci saranno un buon interrogatorio, un esame fisico e alcuni studi (elettrocardiogramma, radiografia del torace, esami del sangue, tra gli altri) per fornire il trattamento più appropriato il più rapidamente possibile.

Trattamento dei crampi al petto

A seconda della causa dei crampi al torace, verrà determinato un trattamento o un altro:

  • Dolore muscoloscheletrico: a seconda della causa, saranno indicati analgesici, massaggio e riposo.
  • Attacchi di panico: l'importante è il contenimento non solo in quel momento ma a lungo termine, la consultazione può indicare un ansiolitico.
  • Problemi ai polmoni: come si vede, la vita può essere a rischio e, a seconda dei casi, la persona rimarrà ammessa, riceveranno ossigeno, farmaci come richiesto dalla situazione (antibiotici, farmaci per aprire le vie respiratorie, tra gli altri) e, infine, un intervento chirurgico in caso di collasso polmonare.
  • Problemi gastrointestinali: riposo, dieta e farmaci in base alla causa riconosciuta dal medico. È importante non auto-medicare, poiché il problema può essere aggravato.
  • Pericardite: essendo un virus che di solito provoca infiammazione, tende a prendersi cura del paziente fino al recupero, può essere aiutato con corticosteroidi e antinfiammatori.
  • Mastite: impacchi freddi sono indicati nell'area dolorosa, svuotamento del torace e antibiotici.
  • Infarto miocardico e angina pectoris: il paziente deve essere ricoverato in ospedale e il trattamento mirerà a migliorare l'arrivo del sangue e, quindi, dell'ossigeno nel cuore. Questo può essere fatto con farmaci, ossigeno e procedure per sbloccare le arterie.
  • Rottura dell'aorta: è necessaria anche un'attenzione immediata. Di solito, sono necessari interventi chirurgici e farmaci.

Ricorda, se soffri di crampi al petto, non perdere tempo cercando di sapere qual è la causa, poiché a volte la perdita di tempo può peggiorare la situazione. Chiama il tuo medico di fiducia, saprà consigliarti e aiutarti.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili ai crampi toracici: cause e trattamento, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di ossa, articolazioni e muscoli.

Raccomandato

Talpe di manzo sul collo: cause e trattamento
2019
Clinica Sarabia
2019
Infezione da Pseudomonas: sintomi, cause e trattamento
2019