Cosa sono i mandala e la loro origine

Oggi si parla molto di mandala da quando è diventato una specie di fenomeno che è riuscito a catturare l'attenzione di persone di tutte le età. Può anche darsi che in alcune occasioni abbiamo dovuto vedere, disegnare e / o colorarne uno con il suo design stravagante. Ma davvero, quanto sappiamo davvero dei mandala? Hanno qualche funzione speciale? Da dove vengono? E perché i loro disegni strani e stravaganti? L'origine dei mandala è più antica di quanto sembri, ciò che accade è che nel tempo la globalizzazione e il maggiore utilizzo di Internet e dei social network sono diventati sempre più noti in modo esponenziale. In questo articolo su: cosa sono i mandala e la loro origine, spiegheremo in modo semplice e dettagliato tutto ciò che devi sapere sui mandala.

Che cos'è un mandala?

La parola "mandala" deriva dal Sáncrite (lingua indoeuropea) che tradotto in castigliano significa "circolo sacro" o "circolo energetico". Questa parola è composta da due parti, ognuna con il suo rispettivo significato, la prima parte che è Manda significa "essenza" e La significa "concrezione", quindi unendo entrambi si può tradurre come "concrezione di essenza" e si dice che Questo succede quando creiamo un mandala.

Origine dei mandala

Questa parola ha la sua origine in India e sostanzialmente si riferisce a quelle immagini circolari che partono da un asse centrale, seguite da un numero diverso di figure simmetriche che sono dirette verso i quattro punti cardinali. Non esiste davvero alcun modello per realizzare questo tipo di disegno poiché il suo design è libero purché soddisfi le caratteristiche di base per essere considerato come tale (figura circolare, parte di un asse centrale, figure simmetriche tra loro, figure dirette verso il quattro punti cardinali).

Si dice che la caratteristica forma circolare dei mandala provenga fin dall'inizio della storia dell'umanità e in effetti questo tipo di bassorilievi disegnati su rocce con disegni molto simili sono stati trovati in altre parti del mondo come in Europa, Nord America, Africa, Cina, India e Australia, quindi non sono stati realizzati dagli indù.

A cosa servono i mandala?

In realtà il mandala può avere varie utilità, ad esempio i buddisti lo usano sostanzialmente come strumento per praticare la meditazione. Tuttavia, ha anche scopi spirituali e di guarigione poiché si dice che il design del mandala (perché si è sviluppato molto presto nella storia dell'umanità e il suo design è simile alla struttura del cosmo e tutto ciò che ci circonda ) è inciso nel profondo del nostro inconscio. È anche percepito da un punto di vista spirituale come un centro di energia che aiuta le persone che lo compiono ad avere un maggiore equilibrio e purificare la loro mente e quindi l'ambiente in cui operano.

È interessante ricordare che il fatto di disegnare e dipingere mandala è oggi sempre più utilizzato a fini terapeutici. In effetti, il primo psicologo che venne ad usarli in terapia fu Carl G. Jung e sebbene ci siano pochissime prove scientifiche dell'impatto positivo che hanno sulla salute mentale, ci sono alcuni studi che li convalidano.

Ad esempio, uno degli studi empirici e controllati condotto per convalidare i benefici dei mandala nella terapia psicologica è stato condotto per ridurre i sintomi prodotti dal Disturbo Post-traumatico da stress. Il modo in cui è stato effettuato è stato quello di dividere in due gruppi di persone che soffrivano di questo disturbo (il gruppo di controllo e il gruppo sperimentale) il gruppo di controllo non ha eseguito mandala durante la terapia e il gruppo sperimentale ha fatto. Questo studio ha dimostrato che le persone che facevano parte del gruppo sperimentale hanno mostrato una riduzione dei sintomi presentati durante una tabella di follow-up.

Mandala: significato delle figure

Un altro aspetto interessante dei mandala è che non si tratta solo di figure, cerchi e colori, ma che ognuno ha il suo rispettivo significato. Di seguito menzionerò brevemente il significato di ciascun colore e figura geometrica all'interno dei mandala.

Figure geometriche

  • Cerchio: l'assurdo, il vero sé, l'essenza dell'essere, la fiducia in se stessi. Può anche significare lontananza ed estensione.
  • Triangolo. Si riferisce a vitalità, energia e trasformazione. È legato all'acqua.
  • Square. Equilibrio, stabilità
  • Cruz. Si riferisce alle nostre decisioni e alle direzioni in cui ciascuno di essi può guidarci. Implica cambiamenti.
  • Star. Sii positivo, sii ottimista e hai un desiderio di successo e vai avanti.
  • Spirale. Vitalità, flusso di energia o al contrario confusione mentale dell'artista.
  • Cuore. Unione, amicizia, felicità.
  • Maze. Confusione, necessità di auto-cottura e ricerca interiore.
  • Butterfly. Trasformazione e morte
  • Pentagono. Silhouette umana e elementi della terra.
  • Hexágono. equilibrio

colori

Anche la psicologia del colore gioca un ruolo molto importante nei mandala e nel loro significato:

  • Banco. Purezza, illuminazione.
  • Nero. Morte, tristezza, dolore, mistero.
  • Grey. Saggezza, calma.
  • Verde. Natura, speranza, libertà.
  • Blu. Tranquillità, soddisfazione.
  • Red. Passione, Energia
  • Amarillo. Simpatia, colore del sole.
  • Orange. Valore, energia
  • Rosa. Dolcezza, femminilità, delicatezza, altruismo.
  • Morado. Saggezza, amore per gli altri.
  • Violeta. Ispirazione, musica
  • Oro, lucidità, vitalità.
  • Argento. Benessere, capacità extrasensoriale.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Cosa sono i mandala e la loro origine, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di meditazione e rilassamento.

Raccomandato

Terrori notturni: sintomi, cause e trattamento
2019
Concetti e metodi di base in psicoanalisi
2019
Espressione facciale - Comunicazione non verbale
2019