A cosa serve l'ibuprofene?

L'ibuprofene da 600 milligrammi o 400 mg è uno dei farmaci da banco più usati in tutto il mondo, essendo un farmaco che è principalmente presente in ogni casa. Nonostante ciò, molti non sanno esattamente a cosa serve l'ibuprofene o quali siano i rischi di un consumo eccessivo o molto frequente. Ecco perché in questo articolo di ONsalus chiariamo in dettaglio tutto ciò che vuoi sapere su questo medicinale, i suoi usi, la dose giornaliera, gli effetti collaterali e le conseguenze del suo consumo eccessivo.

A cosa serve l'ibuprofene?

L'ibuprofene corrisponde al gruppo di farmaci noti come farmaci antinfiammatori non steroidei o FANS. Questo farmaco da banco viene usato come antinfiammatorio, antipiretico e analgesico, di solito usato in caso di dolore lieve o moderato che può essere accompagnato da infiammazione.

Poiché si tratta di un farmaco da banco presente in due presentazioni, 400 mg e 600 mg, l'ibuprofene è il farmaco antinfiammatorio più utilizzato al mondo.

In quali casi possiamo prendere l'ibuprofene?

Questo tablet viene comunemente somministrato in caso di:

  • Mal di testa.
  • Dolore e infiammazione causati da condizioni come distorsioni, tendiniti, lombalgia, borsite, artrosi o distorsioni.
  • Lesioni sportive lievi.
  • Dolori mestruali di origine primaria.
  • Dolori dentali lievi
  • Artrite reumatoide lieve
  • Moderato dolore postoperatorio.

Dose massima giornaliera di ibuprofene

La dose massima giornaliera di ibuprofene dipenderà dal tipo di condizione da trattare. La sua somministrazione è orale, pertanto si consiglia di consumare la compressa accompagnata da cibo o bevande come il latte per ridurne l'impatto sullo stomaco.

Le dosi consigliate sono:

  • Come antinfiammatorio: si consiglia di ingerire tra 1200 e 1800 mg al giorno per il trattamento delle infiammazioni e del dolore che si verificano con l'infiammazione, non superare mai i 2400 mg. Nei pazienti con lieve artrite reumatoide e osteoartrosi, questa stessa o una dose inferiore può essere raccomandata per il trattamento di mantenimento.
  • Come analgesico o antipiretico : 400 o 600 mg ogni 6-8 ore, a seconda dell'intensità del dolore o della febbre. Se ingerito per lenire i crampi mestruali, è conveniente iniziare il trattamento uno o due giorni prima che le mestruazioni arrivino in modo che agisca efficacemente. Non è consigliabile superare la dose di 1800 mg al giorno.

Controindicazioni dell'ibuprofene

Come qualsiasi altro medicinale, anche questo ha alcune controindicazioni, quindi la sua assunzione non è raccomandata per:

  • Donne in gravidanza, in particolare quelle del terzo trimestre.
  • Bambini sotto i 12 anni se non raccomandato e controllo medico.
  • Le persone con ipersensibilità all'ibuprofene.
  • Coloro che soffrono di grave disfunzione renale, epatica o cardiaca.
  • Pazienti con condizioni gastrointestinali come ulcera peptica, sanguinamento gastrointestinale o malattie infiammatorie nell'intestino.
  • Le persone con disturbi emorragici.

Possibili effetti collaterali

Consumato nelle dosi consigliate, l'ibuprofene è un medicinale che non presenta grandi rischi ed effetti collaterali, tuttavia in alcuni casi chi lo ingerisce può manifestare:

  • Nausea.
  • La diarrea.
  • Vomita.
  • Dolore addominale, . Testa o schiena.
  • Eruzioni cutanee
  • Stanchezza e sonnolenza
  • Il mal di mare.
  • Capogiri.

Conseguenze dell'assunzione di ibuprofene in eccesso

Medici, farmacisti e persino l'Organizzazione delle Nazioni Unite hanno avvertito che l'uso continuato o abusivo di ibuprofene può avere conseguenze importanti per la nostra salute. L'abitudine di assumere questo analgesico e antinfiammatorio prima del minimo dolore può produrre a medio termine la comparsa di problemi gastrici come gastrite e ulcere, insufficienza renale e aumentare il rischio di soffrire di malattie cardiovascolari come ictus o trombosi dovute alla sua capacità di aumentare il flusso sanguigno.

Per tutti questi motivi, l'assunzione di ibuprofene deve essere eseguita solo in casi specifici e sempre senza abusarne del consumo o prolungandolo senza controllo medico.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a A cosa serve l'ibuprofene?, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria Wellness.

Raccomandato

Conseguenze del bere bevande analcoliche
2019
Orientamenti familiari e passi terapeutici per aiutare l'alcolista
2019
Proprietà al curry
2019