Comprensione della frase - Elaborazione dei componenti

Per quanto ampia e sofisticata sia la nostra conoscenza lessicale e i processi o le strategie che utilizziamo per recuperare il significato delle parole sono molto veloci ed efficienti, tutto ciò sarebbe di scarsa utilità se non avessimo la capacità di organizzare o combinare i significati allo stesso tempo. singoli lessici in unità più complesse come le frasi, e per analizzare e interpretare queste complesse unità di significato attraverso le quali rappresentiamo trasmettiamo fatti e intenzioni comunicativi ai nostri interlocutori. L'accesso al significato delle parole che compongono queste frasi è una condizione necessaria ma non sufficiente per comprenderne il significato.

Introduzione alla comprensione delle preghiere

Si tratta di preparare una rappresentazione mentale del contenuto proposizionale dei messaggi, quindi comprendere una rappresentazione che specifica i predicati, cioè le azioni, gli eventi o le relazioni descritti dalla frase e gli argomenti o i ruoli a cui partecipano i concetti o le entità che partecipano. in tali azioni o eventi.

Per comprendere una frase è necessario utilizzare conoscenze e strategie che vanno oltre la semplice combinazione di singoli significati lessicali secondo strategie euristiche e vincoli di conoscenza concettuali e mondani: è anche necessario analizzare la struttura dei messaggi .

Questi meccanismi sono per lo più inconsci e operano automaticamente e spesso in modo predittivo, il che a volte può portare a errori: quando il sistema di comprensione crede di scoprire un'espressione strutturale e semanticamente completa, tende a terminare e interpretare la frase. Tuttavia, dopo aver ricevuto il seguente frammento, il processore avverte che questo frammento deve essere associato alla frase corrente, quindi è costretto a rivedere la sua interpretazione iniziale ed elaborarne una nuova (frasi Dead Path o Garden Path: es. : Pedro è stato rapito da un gangster la sua ragazza)

In sintesi, i processi semantici di assegnazione di argomenti o ruoli tematici alle entità della frase mantengono una dipendenza diretta dai processi di analisi della struttura. Uno dei problemi più importanti della comprensione delle frasi è proprio quello di determinare le relazioni esistenti tra questi due tipi di processo, ovvero il grado di autonomia o dipendenza tra di loro. Tuttavia, è necessario considerare altri tipi di richieste cognitive non meno importanti delle precedenti che aumenta la comprensione delle frasi.

Il significato dei messaggi verbali non si esaurisce nella loro rappresentazione semantica o contenuto proposizionale, ma include anche una componente pragmatica o comunicativa relativa allo scambio di intenzioni tra gli interlocutori. Nella misura in cui la forza ilocutiva è un altro componente dell'affermazione verbale, deve anche essere oggetto di interpretazione da parte del soggetto che comprende e quindi richiede una spiegazione psicologica.

Ogni frase viene prodotta e interpretata in un contesto comunicativo: per capirle non è sufficiente attribuire una rappresentazione semantica di natura proposizionale. In alcuni casi le frasi non hanno alcun valore di verità (interrogativo e imperativo) e in molti altri il loro significato autentico difficilmente può essere interpretato (ironia, metafora) senza tener conto del contesto colloquiale o interpersonale che le circonda.

In questi casi, quindi, non è possibile parlare così tanto della verità o della falsità del messaggio, ma piuttosto della sua adeguatezza o pertinenza in un determinato contesto. Mentre è chiaro che per comprendere questo tipo di messaggi è ancora necessario derivarne le strutture sintattiche e semantiche, non è meno che per raggiungerli pienamente, devono trascendere il loro significato letterale e scoprire il significato indiretto nascosto, in definitiva il nel senso che interessa.

Perché la comprensione sia efficace, è necessario che l'oratore e l'ascoltatore condividano, oltre a un codice linguistico comune, una serie di conoscenze extra-linguistiche relative al discorso, alla situazione e agli stati mentali dell'interlocutore. Una teoria della comprensione del linguaggio deve affrontare questi fenomeni, altrimenti la spiegazione del modo in cui gli umani interpretano e producono abituali atti comunicativi come richieste, promesse, motivi, impegni, ironia, umorismo o metafore, tutti i casi sarebbero esclusi discorso marcato indirettamente o pragmaticamente.

Componenti per l'elaborazione delle frasi

La comprensione delle frasi consiste in due processi: analisi sintattica e interpretazione semantica. Analisi sintattica: analisi, processo cognitivo che consiste nell'assegnare una struttura di componenti alla frase. Per questo, è necessario stabilire le relazioni strutturali tra le parole e tra gli altri costituenti frase più ampi Interpretazione semantica: processo di assegnazione di ruoli tematici ai componenti frase al fine di recuperare la rappresentazione proposizionale della frase.

Ogni frase della frase deve ricevere un ruolo semantico e tutti questi documenti devono essere organizzati attorno a un predicato che definisce la struttura semantica del messaggio. Altman Sebbene l'analisi sintattica consista nell'assegnazione di categorie grammaticali e relazioni strutturali ai componenti della frase (indipendentemente dal loro significato), l'interpretazione consiste nell'integrazione delle informazioni fornite dai componenti stessi e dalle dipendenze strutturali esistenti tra loro in una rappresentazione interna degli eventi descritti nella frase.

Questa distinzione è lungi dall'essere accettata all'unanimità dagli studiosi della comprensione del linguaggio, in quanto dà origine a difendere il postulato che l'analisi sintattica è un processo autonomo rispetto all'interpretazione semantica nella comprensione del linguaggio (e perché se sono d'accordo che scoppiano) Un prerequisito per interpretare qualsiasi affermazione linguistica è accedere ai significati dei brani lessicali che lo integrano. Successivamente, l'ascoltatore deve scoprire le relazioni funzionali tra questi significati lessicali, al fine di assegnare una struttura alla sequenza di parole che formano la frase.

Infine, è necessario attribuire un significato globale all'affermazione, che implica derivarne una rappresentazione mentale formulata in un codice di altra natura. Cioè, i componenti di elaborazione sono:

  1. Segmentazione di una rappresentazione di input in unità strutturali: come clausole o frasi, il che significa determinare i confini tra queste unità e raggruppare le parole che appartengono a ciascuna unità (ovvero suddividere la frase in parti che vanno insieme)
  2. Assegnazione di documenti strutturali o etichette sintattiche a componenti linguistici segmentati. La categoria grammaticale dei brani lessicali che costituiscono i nuclei delle frasi è riconosciuta, al fine di stabilire la loro identità. Questo, a sua volta, serve a identificare il ruolo che ciascun componente gioca nella struttura della frase (sostantivo, verbale, frasi aggettivistiche ...)
  3. Determinazione di dipendenze o relazioni tra componenti segmentati ed etichettati: questo processo comporta la ricostruzione della struttura gerarchica dei componenti sintattici o marcatore sintagmatico. Il marcatore sintagmatico riflette le relazioni strutturali tra le diverse parti della frase, che indica il livello di gerarchia in cui si trova ciascun componente e le relazioni di dipendenza tra di loro (l'analisi delle frasi per tutta la vita)
  4. Accoppiamento sintattico-semantico o ricerca di corrispondenza tra ruoli sintattici e tematici. Questo processo rappresenta l'ultimo passo dell'analisi sintattica, poiché comporta la trasformazione della rappresentazione strutturale della frase in una rappresentazione proposizionale definita in termini concettuali. (cattura il messaggio) Il dibattito appare nel sapere fino a che punto questi processi influenzano i processi di costruzione del marker sintagmatico più propriamente strutturali. Non è chiaro in che misura le informazioni semantiche contenute nella rappresentazione concettuale del verbo della frase possano stabilire in anticipo le opzioni sintattiche più probabili e appropriate alle preferenze semantiche del verbo, influenzando direttamente i processi di assegnazione della struttura. Questo problema è analogo a quello sollevato nel campo dell'elaborazione ambigua delle parole quando è stato discusso in che misura l'influenza del contesto si verifica in una fase relativamente precoce o tardiva del riconoscimento lessicale.
  5. Costruzione della rappresentazione proposizionale della frase . Per costruire la rappresentazione proposizionale della frase è spesso necessario e inevitabile ricorrere a informazioni che non sono esplicitamente presenti in essa. Per comprendere correttamente determinate frasi, e soprattutto per integrarle correttamente nel contesto del discorso, il soggetto deve fare inferenze semantiche, cioè deve incorporare alcune informazioni non esplicitamente menzionate nella rappresentazione del significato delle dichiarazioni.

Di conseguenza, sorgono due difficoltà fondamentali : in primo luogo, spiegare in che modo e in quale momento dell'elaborazione si accede alle informazioni implicite che sono ipoteticamente parte della rappresentazione semantica dell'affermazione; e in secondo luogo, quello di porre un limite al numero di inferenze che il processore semantico deve fare in ogni momento del processo di comprensione per evitare un'eccessiva inflazione di rappresentazione che superi le capacità di elaborazione del sistema.

I processi di comprensione descritti finora non dovrebbero essere intesi come fasi indipendenti dell'elaborazione delle frasi, né come un'applicazione diretta o trasparente delle regole grammaticali o della competenza linguistica di chi parla. Piuttosto, dovrebbero essere considerati come problemi che l'elaboratore del linguaggio deve risolvere per ottenere una rappresentazione, prima strutturale e poi proposizionale, dell'affermazione. Questi compiti vengono svolti attraverso strategie cognitive o routine di recitazione che operano sotto restrizioni di tempo, attenzione e memoria, proprio come qualsiasi altro processo cognitivo. Queste strategie, quindi, non devono essere un riflesso fedele delle regole grammaticali, sebbene debbano naturalmente rispettare i vincoli che impongono.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se desideri leggere altri articoli simili a Comprensione frase - Componenti di elaborazione, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di psicologia di base.

Raccomandato

I migliori chirurghi plastici a Barcellona
2019
Come sapere se mi piace il mio amico
2019
Leucociti del sangue alto: cause e come abbassarli
2019