Come risolvere assertivamente un conflitto

Possiamo dire che i conflitti fanno parte della nostra vita poiché non tutti la pensano allo stesso modo. Le differenze individuali spesso producono disaccordi e, in molte occasioni, possiamo imparare qualcosa di buono da loro. Questi problemi non sono sempre gestiti nel modo migliore e possono finire in discussioni importanti. Pertanto, imparare a gestire i conflitti è una parte fondamentale del mantenimento di buone relazioni interpersonali e della promozione della nostra salute mentale.

Sebbene sia vero che esistono diversi tipi di comunicazione, l'assertività è una caratteristica essenziale per qualsiasi buon stile comunicativo che mira a risolvere i problemi ed evitare discussioni. In questo articolo ti forniremo le chiavi per sapere come risolvere assertivamente un conflitto.

Che cos'è l'assertività?

Come abbiamo commentato in precedenza, ci sono tre tipi di azione di fronte a un conflitto: aggressività, passività e assertività .

La comunicazione aggressiva implica una cattiva gestione delle emozioni e un attacco costante all'interlocutore. Al contrario, la comunicazione passiva è caratterizzata dal non esprimere i nostri bisogni e consentire attacchi alla propria dignità. Infine, possiamo definire l'assertività come la capacità di esprimere liberamente le nostre emozioni e idee, ma senza offendere o attaccare nessuno.

La comunicazione assertiva si basa sull'empatia, sulla comprensione di come si sente l'interlocutore e sul rispetto delle loro opinioni. È anche importante rispettare noi stessi e imparare a comunicare i nostri bisogni senza paura . I comportamenti assertivi sono molto efficaci su base giornaliera, poiché sono il modo migliore per gestire i conflitti in tutti gli ambiti della nostra vita, sia nella coppia, al lavoro, in famiglia ...

Questo concetto di psicologia è anche correlato all'intelligenza emotiva e alla buona autostima. Una persona assertiva di solito ha un'intelligenza emotiva elevata, cioè è in grado di gestire i propri sentimenti, identificarli correttamente e comprendere gli stati emotivi degli altri. Allo stesso modo, sapere come risolvere un conflitto in modo assertivo e, quindi, essere assertivo implica avere un'autostima notevolmente elevata, questo perché, al fine di comunicare le nostre opinioni, dobbiamo essere chiari sul loro valore.

Esempi di comunicazione assertiva

Per capire meglio come si sviluppa un buon dialogo e per imparare ad essere assertivi, è meglio dare l'esempio.

Mettiamo una situazione in cui stiamo aspettando in coda per entrare in un concerto e qualcuno ci mette in fila, ci sentiremo arrabbiati, disgustati e, forse, frustrati. Il nostro obiettivo comunicativo sarà quello di dire a quella persona di mettersi in fila, di aspettare e rispettare l'ordine della linea come le altre persone.

Risposta aggressiva

- "Non vedi che ero qui prima? Vai da dove vieni e non preoccuparti più. Sei scortese e non meriti di entrare in quel concerto"

Risposta passiva

- "Ehi ... io ... ero qui prima ... beh, non succede nulla"

Risposta assertiva

- "Ascolta, capisco che hai fretta di entrare, adoro anche questo gruppo musicale. Tuttavia, ho aspettato molto e penso di meritare di entrare prima di te. Se non ti dispiace, dovresti metterti nella tua posizione di linea "

Come possiamo vedere, il modo migliore per parlare con una persona ed evitare un grave conflitto è attraverso una comunicazione assertiva. In questo modo, non generiamo una risposta negativa da parte dell'interlocutore e possiamo fargli capire la nostra posizione.

Abilità sociali per risolvere i conflitti

Un passo precedente per sviluppare correttamente un dialogo assertivo è quello di formare le nostre abilità sociali. Questi sono definiti come l'insieme di strategie e competenze che dobbiamo interagire e interagire con gli altri in modo soddisfacente.

La formazione sulle abilità sociali si basa sull'imparare ad ascoltare gli altri, esercitare la nostra capacità di negoziare e risolvere i conflitti, anticipare diverse situazioni problematiche e mettere in pratica il modo migliore per gestire i conflitti. Grazie a questa formazione, possiamo migliorare le nostre capacità per essere onesti e diretti, esprimendo tutto ciò che vogliamo dire ma senza sottovalutare le emozioni degli altri.

Un altro concetto da addestrare per ottenere una buona comunicazione è l'assertività empatica. La risoluzione dei conflitti può essere molto più semplice se impariamo a comunicare comprendendo ciò che prova l'altra persona. Se riusciamo a metterci al loro posto, probabilmente saremo in grado di comprendere la radice del loro disaccordo con le nostre idee, questo ci aiuterà a risolvere i disaccordi che abbiamo e come linea guida per prevenire futuri conflitti.

5 passaggi per risolvere assertivamente un conflitto

Seguendo gli esempi pratici e la presentazione dei corsi di formazione più efficaci per gestire una situazione di disaccordo, presentiamo, passo dopo passo, come risolvere assertivamente un conflitto.

1- Identifica il modo in cui comunichiamo

Prima di tutto, è molto importante concentrarsi sui nostri comportamenti e chiederci "Come posso agire in un conflitto?" "Sono una persona passiva o aggressiva? " Ora che abbiamo imparato i diversi tipi di comunicazione, possiamo guidare il nostro stile verso l'assertività, osservando i nostri stili di risposta a qualcosa che ci provoca disgusto.

2- Capire l'altra persona

Quando qualcuno si avvicina a noi alla ricerca di conflitti, indicando la loro avversione per i nostri comportamenti o, per esempio, un qualche tipo di comportamento straniero non sembra giusto, dobbiamo capire la ragione di tutto ciò.

Se qualcuno fa o dice qualcosa, è sempre per qualche motivo. Allo stesso modo in cui tutte le nostre azioni o pensieri hanno una motivazione fondamentale, anche le azioni degli altri lo hanno. Come abbiamo commentato in precedenza, l'assertività ha una componente di empatia molto importante che dobbiamo imparare ad applicare nel nostro dialogo comunicativo.

3- Parla con le pause e ascolta tutto ciò che l'altro ha da dire

Una volta che capiamo il motivo delle loro azioni o emozioni, dobbiamo ascoltare l'altra persona. Ciò comporta una significativa dose di pazienza, poiché l'altro, forse, non comunica come vorremmo e questo può essere offensivo e tossico. Se vedi che stiamo ascoltando sarai meno difensivo e, forse, potremo raggiungere un accordo.

4- Proponi un'alternativa vantaggiosa per tutti

Dopo aver ascoltato i tuoi argomenti, è tempo di raggiungere un punto comune. Per fare questo, dobbiamo presentare le nostre opinioni nel miglior modo possibile, affermando i nostri argomenti in modo corretto, con calma ma con fermezza. Con il giusto dialogo, il conflitto può essere risolto pacificamente e attraverso un buon accordo.

5- Identifica la tua reazione e rispondi correttamente

Evita di rispondere in modo aggressivo o passivo, mantieni le tue argomentazioni e continua a usare la comunicazione assertiva. È possibile che questa persona produca una sensazione di nervosismo o disagio. Ecco perché dobbiamo imparare a gestire tutte le emozioni che possono sorgere durante il conflitto. È importante rispondere correttamente e non perdere i documenti.

Se, al contrario, identifichiamo una risposta che afferma i nostri argomenti, o raggiungiamo un punto in comune, avremo raggiunto la fine del conflitto. Imparare da queste situazioni ci renderà più saggi e svilupperà la nostra intelligenza emotiva. Applicare tutto ciò che è stato appreso durante le discussioni passate sarà utile per evitare di commettere errori comunicativi e risolvere, ogni giorno meglio, i conflitti che la vita pone.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Come risolvere assertivamente un conflitto, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria Crescita personale e Auto-aiuto.

Raccomandato

Cosa mangiare dopo un'estrazione del dente del giudizio
2019
Cosa fare quando sei triste e ti senti solo
2019
Il profilo geografico criminale
2019