Come dire ai miei genitori che sono bisessuale

È difficile parlare apertamente della nostra sessualità con figure così importanti come i nostri genitori, ma potrebbe essere necessario per loro capire le decisioni che prendiamo nella nostra vita.

Con l'arrivo della pubertà, arriva anche l'attrazione sessuale e sorgono dubbi su ciò che ci piace e ciò che non ci piace. Fin dall'infanzia, attraverso la televisione, i commenti di famiglia o a scuola, ci è stato insegnato che è normale che ci piacciano le persone del nostro genere opposto. Tuttavia, non tutti sono eterosessuali, ci sono altri tipi di orientamenti ed espressioni di sessualità, tra cui la bisessualità.

Se pensi che ti piacciano sia gli uomini che le donne e nella tua testa non smettere di chiedere " come dire ai miei genitori che sono bisessuale? ", Ti consigliamo di leggere questo articolo. In esso troverai suggerimenti e trucchi per imparare, passo dopo passo, come comunicare apertamente sul tuo orientamento.

Come sapere se sono bisessuale

Prima di tutto, potremmo avere dubbi e voler essere sicuri del fatto che siamo bisessuali o no. È una sensazione di normale incertezza, dal momento che non abbiamo ricevuto informazioni su altri orientamenti sessuali ed essere bisessuali non è qualcosa che si è normalizzato (al momento). Ecco alcune domande che possiamo porci, come test, per essere sicuri di fare il passo:

  • Vorrei sperimentare qualcuno dello stesso sesso ma non l'ho ancora fatto?
  • Ho mai pensato di poter essere gay, ma non ne avevo voglia?
  • Ho fantasticato di fare sesso con uomini e donne?
  • Ho provato cose per una persona di un genere contrariamente alla coppia che ho o che ho avuto?
  • Mi dà così tanto avere una relazione stabile con un ragazzo che con una ragazza?
  • Ho mai sentito che mi piacciono le persone di tutti i sessi?

Una volta che inizieremo ad accettare il nostro orientamento, vedremo che sono stati generati molti miti sulla bisessualità. Dobbiamo essere chiari che non è un capriccio, che non è una fase e non siamo confusi.

Ho paura di dire che sono bisessuale

Sia i dubbi che la paura sono sentimenti normali durante la scoperta del nostro orientamento sessuale. Come abbiamo detto prima, ci sono molti tabù intorno ai gusti e alle preferenze sessuali-affettivi di tutti coloro che non sono attratti solo dal genere opposto. La mancanza di informazioni e la forte moralità educativa infondono i timori che dobbiamo eliminare prima di comunicare alla nostra famiglia che siamo bisessuali.

Dobbiamo ricordare che non c'è nulla di sbagliato nei nostri sentimenti e gusti, non stiamo facendo del male a nessuno e i nostri comportamenti non implicano nulla di negativo nell'ambiente. Il primo passo dopo averci scoperto è accettarci. Prima o poi, per agire liberamente, dovremo dire al mondo chi siamo e come ci sentiamo. Diciamo, ad esempio, che i nostri genitori devono incontrare una coppia che differisce dalle loro aspettative, come affrontiamo questa situazione?

Essere bisessuali non è solo una cosa negativa, ma è normale. In effetti, molti esperti affermano che siamo tutti nati bisessuali, tuttavia, la pressione dell'ambiente o le nostre decisioni generano i diversi poli di attrazione sessuale, dovremmo accettare e normalizzare socialmente questo orientamento come qualsiasi altro.

Con gli anni e le esperienze ci rendiamo conto che non siamo soli, che molte persone si sentono simili alle nostre e che vivere nella paura di esprimere questa parte dei nostri sentimenti non è necessario.

I passaggi per dire ai tuoi genitori che sei bisessuale

Se hai ancora dubbi e nella tua testa la domanda su " come dire ai miei genitori che sono bisessuale " non smette di ripetersi, ti offriamo una breve guida con strumenti e consigli di espressione che faciliteranno il momento.

1- Trova il momento giusto

I nostri genitori potrebbero essere impegnati per gran parte della giornata e, forse, non è conveniente iniziare una conversazione seria in fretta. Per questo motivo, dobbiamo scegliere un giorno in cui sappiamo che hanno il tempo di ascoltare e parlare con calma. Una volta che pensiamo al giorno migliore per parlare con loro, dobbiamo strutturare i nostri pensieri per sapere esattamente cosa vogliamo dire loro e come vogliamo dirglielo.

2- Parla dei tuoi sentimenti

Per comunicare empaticamente qualcosa di così importante, si può parlare dal prisma delle emozioni. Se i nostri genitori comprendono come ci sentiamo e come il nostro orientamento sessuale è visto da una prospettiva più personale, possono capirci più facilmente.

3- Mantieni la calma e non aver paura

I genitori non sono nemici o persone che desiderano farci del male, anche se è vero che non possiamo controllare la loro reazione, possiamo gestire le nostre emozioni per continuare la conversazione nel miglior modo possibile. Parlare della nostra sessualità è un passo molto importante e migliora il legame tra genitori e figli se la situazione viene gestita correttamente.

4- Ascolta e capisci le tue emozioni

I nostri genitori fanno parte di una generazione che ha vissuto relativamente più oppressi dei nostri, probabilmente saranno sorpresi e reattivi nel ricevere le notizie. Tuttavia, sicuramente vogliono il meglio per noi e finiscono per accettare che siamo bisessuali. È importante ascoltare e comprendere le tue emozioni per evitare che la conversazione porti a una discussione e, quindi, risolva il conflitto in modo assertivo.

5- Attendere qualche istante e parlare di nuovo con loro

Dopo aver detto loro che siamo bisessuali, potrebbe essere necessario un po 'di tempo di adattamento per poter normalizzare la situazione. Trascorsi alcuni giorni, possiamo sollevare nuovamente il problema per assicurarci che abbiano compreso tutto ciò che volevamo comunicare e supportarci.

Potremmo sentire che non ci hanno capito e che non vogliono sostenere il nostro percorso dopo aver comunicato la notizia. In tal caso dovremo sviluppare strumenti interni per mantenere la nostra stabilità mentale ed evitare di generare bassa autostima.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Come dire ai miei genitori che sono bisessuale, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Terapia per coppie.

Raccomandato

Le tre maschere che nascondono la tua vera personalità
2019
Mind Psychologists Sevilla
2019
Definizione di rischio per la salute
2019