Citologia delle urine: come viene fatto

Lo studio delle cellule in tutti i suoi aspetti è descritto come citologia, quindi, in particolare, la citologia delle urine si riferisce all'analisi delle cellule epiteliali del tratto urinario. È considerato un test molto utile nello scenario diagnostico di alcune patologie in base alla quantità attuale di queste cellule, nonché al loro aspetto strutturale e funzionale.

Inoltre, in alcune circostanze è di solito l'opzione più raccomandata rispetto ad altre analisi che diventano più invasive e pericolose, tuttavia, quando il risultato ottenuto è anormale, è probabile che sarà necessario integrare l'estrazione di un campione di tessuto. Se sei interessato a saperne di più sulla citologia delle urine: come viene fatto, nel seguente articolo di ONsalus ti forniamo le informazioni più utili.

Analisi citologiche delle urine: a cosa serve e quando è raccomandato?

Le cellule epiteliali che si trovano nelle urine sono quelle che rivestono il tratto urinario e i reni, quindi l'alterazione della sua struttura può essere interpretata come il riflesso di alcune importanti condizioni che potrebbero o stanno influenzando la corretta funzione del tratto urinario. Per questo motivo, la citologia delle urine viene utilizzata per rilevare :

  • Infiammazione del tratto urinario.
  • Possono essere rilevate malattie virali, anche il citomegalovirus.
  • Tumori aggressivi e in rapida crescita.
  • Cancro, sia esso rene, vescica, ureteri o uretra. In questi casi è necessario eseguire altri test diagnostici per confermare la patologia.

Inoltre, il medico può indicare l'esame citologico delle urine nelle seguenti situazioni:

  • C'è presenza di sangue nelle urine.
  • Soffri di dolore o bruciore durante la minzione.
  • Come controllo di pazienti con anamnesi propria o familiare di cancro nel tratto urinario, in particolare della vescica.
  • Le lesioni della vescica sono state localizzate tramite radiografie.

Come viene eseguita la citologia delle urine?

Per eseguire l'esame citologico delle urine non è necessario essere a digiuno o qualsiasi altra indicazione speciale, tuttavia, è importante notare che il campione per l'analisi non dovrebbe essere della prima minzione al risveglio, perché le cellule epiteliali possono essere alterate per rimanere nella vescica per tutta la notte e lanciare un risultato incerto. Questo studio delle cellule può essere effettuato in due modi e le indicazioni della procedura su come viene eseguita la citologia delle urine per ciascun caso dovrebbero essere dettagliate dal medico, ma sostanzialmente sono costituite da:

Urina pulita

Implica il prelievo di un campione di urina senza sostanze inquinanti che potrebbero trovarsi nei condotti o nei fori in cui passa e che possono essere eseguite nell'unità medica oa casa. Dopo la prima minzione al mattino, si consiglia di bere molti liquidi nelle successive 2-3 ore, poiché la seconda minzione otterrà il campione di urina in un flacone sterile. Prima della minzione, è essenziale che l'area genitale e ogni piega siano state precedentemente lavate con acqua e sapone, senza lasciare residui. Quando il campione deve essere ottenuto, è necessario prima urinare un po 'per scartare altre sostanze e quindi senza interrompere questa azione si avvicina il flacone per riempirlo al livello indicato, essendo necessari almeno 25 ml di urina pulita.

cistoscopia

Questa tecnica è meno utilizzata per la citologia delle urine perché è invasiva e di solito provoca qualche disagio. Consiste nell'introdurre un cistoscopio, è una sonda con una telecamera all'estremità, attraverso l'orifizio dell'uretra e attraverso di essa fino a raggiungere la vescica per esaminarlo e ottenere un campione che verrà depositato in una bottiglia sterile. Prima di questo, scartando la prima minzione, si richiede generalmente che l'urina venga trattenuta per un paio d'ore e poco prima dell'introduzione lo specialista pulisce l'area genitale, usando un antisettico liquido all'interno dell'uretra che contiene anche alcuni l'anestesia, quindi l'anestesia viene applicata in generale, regionale o locale. È possibile che poche ore dopo aver terminato l'uretra si sentano dolorose o che ci sia un leggero sanguinamento nei giorni seguenti, in ogni caso è meglio consultarlo con il medico.

Possibili risultati nello studio citologico sulle urine

Poiché il campione di urina è stato ottenuto, viene portato in laboratorio per analisi e citologia. In una persona sana, è normale trovare nel campione di urina le cellule epiteliali a basso valore e con una struttura normale, bassa concentrazione di altri elementi di scarto e senza microrganismi patogeni, come batteri o funghi.

D'altra parte, il campione può essere considerato insoddisfacente se la quantità di cellule utili non è sufficiente per fornire una diagnosi, essendo necessario per ottenere un altro campione per l'analisi citologica delle urine. Allo stesso modo, si dice che il risultato è sospetto quando l'aspetto delle cellule è anormale, ma non nella misura in cui si è sicuri che si tratti di una patologia.

Al contrario, un risultato positivo è indicato nella citologia delle urine se ci sono abbastanza cellule epiteliali che hanno una struttura anormale o c'è un'alta presenza di agenti patogeni.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili alla citologia delle urine: come viene fatto, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di reni e sistema urinario.

Raccomandato

Distorsione intercostale: sintomi, trattamento e durata
2019
Sindrome da affaticamento cronico: che cos'è, sintomi, gradi e trattamento
2019
Perché ho basso contenuto di vitamina B12
2019