A che età vedono i bambini?

L'occhio umano è una struttura molto complessa che è già quasi completamente sviluppata nell'embrione. Ma in quel momento l'occhio è ancora funzionalmente immaturo, anche se reagisce alla luce, al colore e al movimento. Alcuni metodi di stimolazione in utero attivano i movimenti del feto con cambiamenti di luminosità, il che indicherebbe che li percepiscono.

Dopo la nascita, il bambino sembra viaggiare per il mondo con il suo sguardo. La verità è che sta vedendo ma non lo fa chiaramente. I bambini non saranno in grado di vedere perfettamente fino a quando non si alleneranno un po 'in questo senso, il meno sviluppato alla nascita. Se vuoi saperne di più su questo processo, continua a leggere che in ONsalus rispondiamo alla domanda, a che età vedono i bambini?

Cosa vedono i neonati?

Le nonne commentavano che i bambini di prima erano nati con gli occhi chiusi, di fronte allo stupore che i bambini di oggi nascessero con gli occhi ben aperti. Forse sono solo storie di nonne, ma ciò che sorprende, e sicuramente non è cambiato nel tempo, è l'avidità con cui i bambini scoprono il mondo come le loro capacità lo consentono. Lo sviluppo della visione va di pari passo con l'acquisizione di altre competenze.

Mentre rimangono nell'utero, i bambini stanno acquisendo alcune abilità anche se non sembra. Ad esempio, si allenano a succhiare succhiandosi il dito. Dimostrano anche come afferrare e infatti sono stati catturati in fraganti afferrati dal loro cordone ombelicale. Nel caso della visione, a quanto pare, è un senso che viene usato raramente durante il periodo in utero, sebbene a partire dalla settimana 26 l'occhio sia praticamente sviluppato.

La visione del neonato non è chiara . È considerato il senso più immaturo dei bambini e che dovranno allenarsi per migliorarsi. La retina e il nervo ottico sono ancora immaturi, quindi la visione centrale sulla periferia è predominante .

Inizialmente, il neonato sarà in grado di distinguere le variazioni dell'intensità della luce e dei colori contrastanti . Puoi mettere a fuoco fino a una distanza di 20-30 centimetri, solo la distanza tra gli occhi e il viso della madre quando allattato al seno. Come se fossero programmati per riconoscere la loro madre, che è davvero ciò di cui hanno bisogno per sopravvivere in prima istanza, per tenere stretta la madre.

Sviluppo visivo del bambino: riflessi

Nei bambini ci sono alcuni riflessi o manifestazioni neurologiche. La sua presenza e il suo corretto funzionamento servono da indicatore per valutare il neonato. Per quanto riguarda la loro capacità visiva, si osservano i seguenti riflessi oculari :

  • Riflesso palpebrale: appare dalla nascita prima di una luce intensa o di un forte rumore. È un movimento di difesa che comporta la chiusura degli occhi, cioè lo spostamento delle palpebre.
  • Occhio di bambola: i neonati non sono ancora in grado di fissare gli occhi, quindi all'inizio quando la testa va da una parte, gli occhi vanno nella direzione opposta.
  • Riflesso fotomotorio: questa è la reazione delle pupille ai cambiamenti di luminosità. Quando c'è poca luce si espandono e quando c'è molto si contraggono. L'osservazione di questo riflesso è fatta per verificare il corretto funzionamento del nervo ottico.

Nel riflesso del collo tonico è un altro dei riflessi importanti che servono a valutare lo sviluppo del bambino.

Cosa vedono i bambini nei loro primi mesi?

Alla fine del primo mese il bambino mostrerà interesse per ciò che lo circonda e sarà in grado di mantenere la sua attenzione per piccoli momenti. Fino al secondo o al terzo mese, è normale che il bambino tenti di concentrarsi a distanze maggiori di quelle consentite dalla sua capacità, di incrociare gli occhi e di soffrire di strabismo. Ciò dovrebbe migliorare nel tempo, quando imparano a focalizzare lo stesso punto con entrambi gli occhi.

Vale la pena ricordare che lo sviluppo del bambino è integrale e che il miglioramento della vista è legato all'acquisizione di altre abilità . È ciò che accade dopo due mesi quando il bambino scopre l'uso delle proprie mani, perché può già distinguere piccoli dettagli e concentrarsi su diverse distanze. Questo notevole cambiamento inizia la coordinazione occhio-mano, che sarà molto importante perché ti permetterà di riconoscere e prendere oggetti.

Vicino a tre mesi, i tuoi muscoli sono più forti, il che ti dà un maggiore controllo della testa. Inoltre, ha migliorato la sua capacità di messa a fuoco, in modo da poter seguire gli oggetti in movimento, a una distanza da 30 a 60 centimetri, più facilmente. Diventa anche in grado di distinguere i colori con sfumature simili.

Da quattro a sei mesi, la sua visione progredisce e può vedere più distanze, anche se gli oggetti distanti sono ancora sfocati. Riconosce anche i volti dei suoi genitori o degli operatori sanitari. Dopo sette mesi, puoi fissare piccoli oggetti, iniziare a percepire la profondità e diventare in grado di seguire oggetti che si muovono più velocemente o hanno persino lasciato il tuo campo visivo.

A che età vedono i bambini?

La visione del bambino sarà completamente matura all'età di due anni . Già a quel tempo sembrano adulti: distinguono oggetti di qualsiasi dimensione o colore; concentrarsi a qualsiasi distanza e percepire la profondità; e anche riconoscere oggetti da una parte di essi.

Va notato che la visione si sviluppa gradualmente e non sarà esattamente la stessa da un individuo all'altro. Si ritiene che dal primo mese i bambini abbiano già un'acuità visiva del 10%, a due anni, l'80% e a cinque anni avranno una visione adulta . Già in questo momento lo sviluppo percettivo-visivo è integrato allo sviluppo sociale e cognitivo.

È anche importante sottolineare che è consigliabile dare seguito alle diverse capacità che il bambino sta acquisendo, perché se il suo sviluppo visivo non è adeguato, ciò può ostacolare il suo sviluppo intellettuale. Prima si affrontano i problemi, più è probabile che li superino con successo, se la visione riguarda.

Proprio perché è un senso che si sviluppa durante la prima infanzia e che sta maturando da stimoli esterni, è importante sapere quali capacità visive il bambino dovrebbe avere in ogni fase. Per questo è necessario sapere in dettaglio, a che età vedono i bambini?

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a A che età vedono i bambini? Ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di gravidanza e salute del bambino.

Raccomandato

Benefici del sedano per la salute
2019
Frattura del pene: che cos'è, sintomi e trattamento
2019
Dieta per insufficienza renale
2019