Che cos'è il VCM in un esame del sangue

In un esame del sangue possiamo scoprire alcune alterazioni nel sangue che possono aiutarci a rilevare condizioni o malattie che a prima vista non mostrano alcun sintomo. L'acronimo VCM risponde al volume crepuscolare medio o al volume cellulare medio, cioè è un modo per misurare la dimensione dei globuli rossi o degli eritrociti.

Ma cosa significano i risultati di VCM? Al di là della definizione che le informazioni sulla nostra salute ci danno per conoscerne i valori. La verità è che il VCM è una misura essenziale per conoscere lo stato di salute di una persona e un modo per identificare le malattie quando non causano ancora alcun sintomo. Per saperne di più, continua a leggere il seguente articolo ONsalus in cui spieghiamo cosa è il VCM in un esame del sangue, i suoi valori normali e cosa significa VCM alto e basso.

VCM e analisi

L'analitica o gli emogrammi sono un test medico mediante il quale il sangue viene prelevato direttamente da una vena per successive analisi in laboratorio. Di solito viene estratto dall'area davanti al gomito attraverso una siringa, anche se a seconda delle condizioni o dell'età della persona - bambini piccoli, neonati o neonati - può essere fatto attraverso la puntura digitale o del tallone.

I globuli rossi o gli eritrociti sono cellule che svolgono un ruolo essenziale nel corretto sviluppo del nostro corpo. Questi globuli sono responsabili del trasporto dell'emoglobina e, se si tiene conto del fatto che l'emoglobina è responsabile del trasporto dell'ossigeno dai polmoni a tutti i tessuti del corpo, il suo ruolo per l'ossigenazione del corpo è vitale. Proprio come il cono dell'ossigeno, anche i globuli rossi sono responsabili della raccolta dell'anidride carbonica e del suo ritorno ai polmoni per espirarlo.

Qualsiasi alterazione delle dimensioni degli eritrociti, sia che siano più grandi di quanto dovrebbero o perché siano più piccoli del normale, influenzerà il modo in cui il corpo viene ossigenato o rilasciato dall'anidride carbonica. Successivamente spiegheremo le cause del CMV alto e basso, nonché i sintomi che possono avvisarci.

VCM: valori normali

Generalmente, la VCM tra 80 e 97 o 100 fL è ammessa normalmente. Tuttavia, ci sono molti fattori che possono cambiare questa normalità. Da un lato, a seconda del laboratorio, è possibile spostarsi secondo altri standard e variare leggermente tali valori. Dall'altro, a seconda della salute, dell'età e del sesso della persona, altri risultati potrebbero rientrare in ciò che è considerato corretto. Dopo aver preso queste note, si dovrebbe sapere che livelli elevati o bassi di MCV possono significare due malattie:

  • VCM alto : nelle cose che il VCM è superiore ai valori normali, è perché le cellule del sangue sono più grandi di quanto dovrebbero. Questo è ciò che è noto come anemia macrocitica di cui parleremo più avanti.
  • VCM basso : si verifica quando i valori di VCM sono inferiori a quello che è considerato un valore normale, a differenza del precedente, le cellule sono più piccole di quanto dovrebbero ed è nota come anemia microcitica.

VCM alto: anemia macrocitica

Un alto MCV ci dice che i globuli rossi nel nostro sangue sono più grandi di quanto dovrebbero. Ma non solo, il fatto che siano più vecchi è dovuto a qualche alterazione che si manifesta anche nella sua forma - che è irregolare - e nel conteggio - che è più piccola. Dal punto di vista medico conosciamo questa condizione come anemia macrocitica o macrocitosi, qualcosa che di solito è causato da una delle seguenti cause:

  • A causa della mancanza di ferro o acido folico. È relativamente comune nei casi di malnutrizione e nelle persone vegetariane che non seguono una dieta equilibrata.
  • Carenza di vitamina B12.
  • Ipertiroidismo.
  • Persone alcoliche
  • Malattie del fegato
  • Uso di droghe contro l'AIDS.
  • Mancanza di vitamina B6.
  • Problemi di malassorbimento come i celiaci.

MCV basso: anemia microcitica

Sul lato opposto troviamo la micocitosi o l'anemia microcitica o la stessa MCV bassa. Ciò significa che le dimensioni medie dei globuli rossi sono più piccole di quanto sarebbe desiderabile.

L'anemia microcitica o la microcitosi si verificano quando il numero di MCV negli esami del sangue è inferiore al normale. Ciò significa che il volume medio di globuli rossi è inferiore a quello considerato sano. Le cause che possono causarlo sono molteplici, ma dovrebbe essere notato uno per il suo pericolo, noto dal punto di vista medico come sanguinamento subclinico . Normalmente, in caso di perdita di sangue, la persona ne è consapevole, ad esempio in caso di lesioni, ferite o interventi chirurgici. Tuttavia, nel caso di sanguinamento subclinico, si verifica lentamente, ad esempio, attraverso ulcere, periodi pesanti o piccoli sanguinamenti interni. Di solito, questi disturbi in cui il sangue viene perso internamente, come ad esempio a un certo punto del tratto digestivo, possono diventare pericolosi se non viene eseguito un trattamento adeguato.

Nel caso in cui, dopo diversi test medici, il medico determini che non c'è sanguinamento, altre possibili cause di anemia microcitica o bassa MCV sono:

  • Carenza di ferro
  • Carenza di vitamina B6.
  • Carenza di rame
  • Carenza di vitamina C.
  • Le persone che soffrono di alcolismo.
  • Problemi di malassorbimento
  • Le persone che sono state esposte al piombo.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se desideri leggere altri articoli simili a Che cos'è la VCM in un esame del sangue, ti consigliamo di inserire la nostra categoria Sangue, cuore e circolazione.

Raccomandato

Antidepressivi triciclici: a cosa servono, nomi ed effetti collaterali
2019
Dr. Andreu Nubiola Calonge
2019
Come superare l'ossessione per la pulizia
2019