Catalepsia: cause, sintomi e trattamento

La catalepsia è un disturbo del sistema nervoso che consiste nel fatto che la persona che ne soffre presenta principalmente uno stato di rigidità corporea e non può muoversi. Nella maggior parte dei casi rimangono consapevoli, quindi sono in grado di ascoltare e vedere cosa succede intorno.

Questa condizione è anche conosciuta come morte apparente ed è stata la causa di varie morti nei tempi antichi, perché la durata dell'episodio può variare da pochi minuti a diverse settimane, quindi credevano che la persona fosse morta e fosse sepolta viva, in seguito Sono morti di soffocamento o attacchi di panico.

Quando la persona è paralizzata da questo disturbo, che di solito si origina improvvisamente, ed è in qualche modo cosciente, può essere spaventoso, ma non è una cosa seria ed è possibile tornare alla normalità rilevando ciò che lo produce. Per questo motivo in ONsalus vogliamo informarti sulla catalepsia: cause, sintomi e trattamento .

Alcune cause di catalepsia

Quando una persona soffre di un episodio di catalepsia, di solito è un segno di una condizione importante, poiché di per sé non è una malattia, ma un effetto o un sintomo, principalmente di patologie che coinvolgono il sistema nervoso, tra cui epilessia e malattia Parkinson.

Allo stesso modo può essere il risultato di qualche disturbo psicotico, principalmente documentato nelle persone con schizofrenia e, in questi casi, sebbene non sia molto comune, è possibile che si verifichi la catalepsia come effetto collaterale dei farmaci usati nel trattamento di tale condizione, per esempio aloperidolo.

D'altra parte, i pazienti che sono sottoposti a trattamento per la riabilitazione dalla dipendenza da determinati farmaci o sostanze dannose possono presentare questa condizione, in modo che la sindrome da astinenza sia considerata una possibile causa di catalepsia, spesso a causa del grado di ansia che si genera .

Sebbene in un minor numero di casi, ci sono altre condizioni che possono portare al verificarsi di episodi di catalepsia, come è stato osservato in alcune persone che soffrono di obesità, apnea notturna o depressione. In rare occasioni è anche possibile che la catalepsia sia causata da emozioni estreme, ad esempio dopo un incidente, e come effetto collaterale dopo l'intervento chirurgico per raddrizzare il setto nasale.

Principali sintomi di catalepsia

È possibile che prima di sviluppare un episodio di catalepsia si soffra di ansia, affaticamento e mal di schiena . D'altra parte, non è raro che, dopo uno di questi episodi, si pensi che la persona sia morta per lo stato in cui si trova; Tuttavia, non è così ed è importante conoscere i sintomi della catalepsia. Principalmente si osserva:

  • Il corpo si irrigidisce.
  • La pelle diventa pallida.
  • Diminuisce o non c'è risposta agli stimoli visivi o alla sensibilità al dolore.
  • Le funzioni del corpo diventano lente, principalmente respirazione e frequenza cardiaca.
  • Perdita parziale o completa del controllo sui muscoli.
  • La flessibilità cerosa si verifica, cioè quando si sposta un membro del corpo rimane in quella posizione immobile senza la necessità di trattenerlo.

Trattamento per combattere la catalepsia

Una volta che la persona sviluppa l'episodio di catalepsia, dovrebbe essere sottoposta a esami di elettroencefalogramma o elettrocardiogramma, specialmente se prolungati a lungo, in modo che il medico possa diagnosticare correttamente questa condizione ed escludere la morte del paziente.

Per quanto riguarda questa condizione, non esiste un trattamento per la catalepsia, quindi è necessario determinare la possibile causa e, sulla base di ciò, verrà eseguita la procedura per migliorare le condizioni del paziente, in cui il l'obiettivo sarà quello di ridurre l'effetto di questa patologia. Il medico può prescrivere rilassanti muscolari, poiché la sua efficacia è stata osservata nei casi in cui la catalepsia è causata da malattie nervose come il Parkinson. In altre situazioni, il trattamento per la catalepsia potrebbe includere l'uso di farmaci antipsicotici accompagnati da psicoterapie.

Al contrario, quando la causa della catalepsia è dovuta a un altro fattore, come l'emozione estrema o la sindrome da astinenza, di solito scompaiono da soli e la durata può variare, anche restando immobili per settimane.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Catalepsy: cause, sintomi e trattamento, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Cervello e nervi.

Raccomandato

Psoriasi sui gomiti: cause e trattamento
2019
Principali teorie dell'emozione
2019
I 10 migliori libri di auto-aiuto e auto-miglioramento
2019