Biopsia: cos'è e a cosa serve

Una biopsia è un test medico mediante il quale viene rimosso un tessuto per l'analisi, che consente un'elevata precisione nella diagnosi di una malattia. È possibile eseguire una biopsia di diversi tessuti e organi e attraverso diverse procedure che consentono di ottenere campioni. A seconda del tipo di biopsia, sarà necessaria l'anestesia locale o generale, poiché alcuni causano gravi lesioni. Questo test medico non rappresenta un rischio elevato per la salute del paziente e di solito viene migliorato con successo. In questo articolo di ONsalus spieghiamo cos'è una biopsia e a cosa serve .

Tipi di biopsia

A seconda del tessuto o dell'area del corpo che si desidera esaminare, nonché della tecnica utilizzata per eseguire l'estrazione, possiamo differenziare diversi tipi di biopsia:

  • Biopsia escissionale Intervento mediante il quale viene rimossa una parte dell'organismo, come un organo o un tumore completo. Può essere considerato come un intervento chirurgico, poiché viene eseguito in sala operatoria in anestesia generale. Di solito è usato per rimuovere un piccolo tumore al seno, rimuovere la milza o rimuovere l'adenopatia linfonodale.
  • Biopsia incisionale Questa procedura consente la rimozione parziale di un tessuto o tumore per scoprire se è maligna o benigna. Di solito viene eseguita nei casi in cui vi sia un tumore a livello renale, polmonare, epatico o cerebrale.
  • Biopsia endoscopica Consiste nell'introduzione di un tubo attraverso un condotto del corpo umano, al fine di esaminare l'area e fare un'incisione per rimuovere i tessuti che possono essere esaminati in seguito. Questo tipo di biposia viene effettuato per ottenere tessuti del colon, del retto, dello stomaco o dell'esofago. Nel seguente articolo parliamo di endoscopia digestiva.
  • Biopsia colposcopica Viene fatto solo nelle donne allo scopo di analizzare i tessuti della vagina o della cervice, utilizzando un dispositivo chiamato colposcopio, che è dotato di grandi lenti di ingrandimento. La biopsia colposcopica può rilevare la presenza di un cancro.
  • Biopsia stereotassica . Si ottiene ottenendo immagini che rilevano la presenza di un tumore o di una massa e fungono da guida per rimuovere i tessuti.
  • Biopsia per perforazione . Viene eseguito con anestesia locale. Consiste nell'estrazione di un campione di tessuto mediante un tubo cilindrico con interno cavo.
  • Biopsia di puntura con ago spesso . Viene eseguito con anestesia locale. Un ago viene inserito rapidamente nella lesione e viene prelevato un campione.
  • Biopsia mediante puntura-aspirazione con ago sottile . Un ago piccolo viene inserito e aspirato per ottenere cellule al fine di analizzare i tessuti polmonari o il pancreas.

A cosa serve

La biopsia consente di stabilire con certezza una diagnosi dopo aver analizzato un campione di tessuto corporeo, consentendo di escludere o confermare la presenza di una malattia. Può essere fatto attraverso l'anestesia locale o generale, a seconda del tipo di biopsia che lo specialista considera appropriato. Questo tipo di test medico provoca lesioni e, di conseguenza, possono verificarsi emorragie e infezioni, sebbene di solito non causi gravi disagi o problemi.

Come viene eseguito

Qualunque sia il tipo di biopsia eseguita, è considerata una tecnica invasiva, poiché lascia ferite lievi o più gravi. Nel caso di biopsie incisionale ed escissionale, sono considerati molto simili agli interventi chirurgici, poiché causano lesioni considerevoli e comportano la somministrazione di anestesia generale per le loro prestazioni. D'altra parte, le biopsie da puntura, sia con ago sottile che spesso, e nella biopsia da perforazione, la ferita è molto più piccola e può essere eseguita utilizzando l'anestesia locale. La biopsia endoscopica è quella che è considerata la meno invasiva, sebbene dipenda dall'organo da cui è necessario il campione di tessuto, potrebbe essere necessaria l'anestesia generale.

Dopo aver eseguito il test medico, potrebbe essere necessario riposare per evitare che i punti saltino e sanguinino, oltre a seguire tutte le raccomandazioni dello specialista.

Come prepararsi

Lo specialista sarà incaricato di indicare la procedura di biopsia e indicherà se è necessario interrompere l'assunzione di qualsiasi farmaco . Possono impedirti di mangiare durante le otto ore prima dell'intervento, anche se puoi bere acqua e assumere farmaci con il permesso dello specialista. Nel caso in cui si richieda insulina per il diabete, è necessario informare il medico. Allo stesso modo, dovresti informare su allergie, medicine prese e persino integratori. Si consiglia inoltre di indicare se hai sofferto di qualsiasi condizione medica di recente o di qualsiasi altro problema di salute.

Anche le donne che dubitano di essere in stato di gravidanza devono informare il medico, poiché alcune procedure che comportano radiazioni possono danneggiare il feto.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili alla biopsia: cos'è e a cosa serve, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di farmaci e test medici.

Raccomandato

Sintomi di appendicite nelle donne
2019
Iperparatiroidismo: sintomi e trattamento
2019
Breve fase luteale: cause, sintomi e trattamento
2019