Bichectomia: che cos'è, risultati e rischi

La chirurgia estetica è un'alternativa che molti uomini e donne usano per raggiungere i loro ideali in termini di aspetto fisico. Esistono molte procedure ben note, come rinoplastica, otoplastica, posizionamento dell'impianto, liposuzione e molte altre, e nel tempo le procedure di chirurgia estetica sono diventate sempre più comuni. C'è una procedura che sta guadagnando popolarità negli ultimi anni grazie alle sue prestazioni facili, al rapido recupero e ai risultati eccellenti in termini di estetica del viso.

In questo articolo di ONsalus parleremo della bichectomia: che cosa è, risultati e rischi in modo da essere informato su tutto ciò che ti interessa sapere su questa procedura molto popolare nel caso in cui stai pensando di eseguirla.

Cos'è la bichectomia?

La bichectomia è un trattamento estetico facciale che prevede la rimozione di strutture chiamate palline di grasso Bichat, che consistono in due compartimenti di grasso che si trovano all'interno di ciascuna guancia, molto vicino ai muscoli del masticazione.

La presenza della palla grassa Bichat non è essenziale per il corpo poiché la sua funzione è scarsa, essendo teoricamente più utile durante i primi anni perché può facilitare la masticazione e la suzione dei bambini. Grazie a questo e ai risultati estetici che si possono ottenere, la sua rimozione è diventata popolare negli ultimi anni.

Quali sono i risultati della bichectomia?

La bichectomia è indicata per coloro che cercano di assottigliare il contorno del viso e, in generale, è consigliata per le persone che pur avendo diete ed esercizi hanno ancora una faccia arrotondata, facendole apparire più pesanti.

La rimozione delle palline grasse di Bichat provoca un assottigliamento del terzo inferiore del viso, il che implica anche una maggiore proiezione degli zigomi e un aspetto più allungato del viso.

Come viene eseguita la bichectomia

La bichectomia è una procedura relativamente semplice che viene solitamente eseguita da chirurghi estetici o maxillo-facciali. Vengono eseguiti principalmente in anestesia locale, sebbene possano anche essere eseguiti in sedazione.

L'approccio è dato dall'interno della bocca. Il chirurgo eseguirà un piccolo taglio nella parte interna della guancia nell'area vicino a dove, di solito, si trova la palla grassa e, una volta localizzata, la tradirà lentamente fino al completamento della sua estrazione e quindi suturare la ferita. È una procedura rapida, che dura poco più di un'ora per essere completata.

Il recupero può richiedere fino a 14 giorni, a seconda della risposta di ogni persona. L'infiammazione dopo la procedura, sebbene possa essere in qualche modo sorprendente, è perfettamente normale, sebbene di conseguenza i risultati delle procedure non possano essere visti fino a dopo alcuni giorni. Durante i primi tre giorni si consiglia una dieta morbida e fredda, si dovrebbe evitare lo sforzo fisico ed uscire al sole per evitare sanguinamenti.

Quali sono le complicanze della bichectomia?

Sebbene sia una procedura semplice, proprio come qualsiasi altro intervento chirurgico, esiste la possibilità che si verifichino alcune complicazioni. Il più comune può essere il disaccordo con i risultati, poiché molte volte la procedura potrebbe non essere adatta a coloro che non sono una procedura appropriata a causa delle loro caratteristiche facciali.

Le caratteristiche facciali possono anche far sì che alcune persone abbiano, nel tempo, un'apparizione di invecchiamento prematuro o scheletro del viso. Questo è il motivo per cui i pazienti dovrebbero rivolgersi ai chirurghi che hanno molta esperienza con questa procedura.

Altre conseguenze meno comuni sono quelle coinvolte nella procedura chirurgica in quanto tale. A causa della vicinanza delle palline grasse di Bichat a varie strutture anatomiche, esiste un certo rischio di ferirle causando complicazioni significative, come una paralisi facciale e dolore facciale quando si ferisce il nervo facciale, un'emorragia dovuta a danni all'arteria facciale, o un'alterazione della secrezione di saliva danneggiando il dotto escretore di una delle principali ghiandole salivari, chiamata parotide. Tuttavia, nelle mani di medici esperti in questa procedura, il rischio di insorgenza di queste complicanze è estremamente basso.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili alla Bichectomia: che cos'è, risultati e rischi, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di trattamenti estetici.

Raccomandato

Aloe Vera per combattere la costipazione
2019
Rimedi domestici per l'herpes zoster
2019
Puntura di scorpione: sintomi e trattamenti
2019