Analisi psicologica della serie Friends

Il modello transtheoretico di cambiamento si basa su J. Prochaska (C. DiClemente) (1983) e serve a prevedere e spiegare i cambiamenti nei comportamenti di dipendenza nei soggetti attraverso una struttura tridimensionale che comprende: fasi, processi e livelli di cambiamento che si collegano tra loro.

Questo modello globale di cambiamento enfatizza la variabile motivazionale come determinante per il cambiamento o il processo decisionale che copre l'intero processo di cambiamento "dal momento in cui qualcuno avverte dell'esistenza del problema fino al momento in cui il problema cessa di esistere" ( Allegato I modulo 6), che propone l'analisi dei vari fattori che influenzano il passaggio tra le diverse fasi per intervenire in modo adattato alla fase di cambiamento in cui si trova il soggetto.

Il grande potenziale di questo quadro teorico è quello di coinvolgere le principali variabili psicologiche da cui dipende l'acquisizione di un'abitudine sana, che coprono la fase motivazionale del cambiamento e la fase volitiva o la fase di azione effettiva, oltre ai processi che comprendono consapevolezza, supporto sociale, gestione delle contingenze e altri (Prochaska e DiClemente, 1994; Prochaska e Prochaska, 1993).

Analisi secondo il modello Prochaska: moderato consumo di alcol

L'alcol viene consumato con cautela e moderazione: sempre durante il pasto e non durante la guida, o in attività di responsabilità con se stessi e il proprio ambiente, valutando gli effetti benefici di una sostanza che può causare gravi disturbi nel corpo.

Ipotesi del passaggio del personaggio principale del comportamento attraverso tutte le fasi a un comportamento sano: Charlie.

Gli stadi

Rappresentano quando si verificano determinati cambiamenti di intenzioni, atteggiamenti e comportamenti nei comportamenti e quindi riflettono una dimensione temporale, che non spiega come si passa da uno stadio all'altro. Il modello presuppone che i soggetti attraversino 5 fasi o fasi in cui cambiano il loro comportamento in modo non lineare, ma a spirale, perché le ricadute di solito si verificano ponendo nuovamente il soggetto nella fase di contemplazione, fino a quando il comportamento non può essere lasciato indietro dipendenza completa l'intero processo di cambiamento di comportamento ottenendo il completamento. Gli stadi sono:

  • Precontemplazione: la persona non ha ancora idea di avere un problema, né dovrà cercare di risolverlo. Secondo Prochaska e DiClemente, sa di avere un problema, ma non ne è consapevole.
  • Contemplazione: a questo punto appare la coscienza. Prochaska e DiClemente pongono il soggetto in uno stato ambivalente: considera e rifiuta il cambiamento allo stesso tempo, iniziando a risolvere quell'ambivalenza dalla parte del cambiamento. Decide di fare qualcosa, il che non equivale a farlo sul serio.
  • Preparazione: i soggetti sono preparati per lo spettacolo e si preparano, compresa una data di inizio.
  • Prestazioni: qui sei già determinato a cambiare e fare i passi necessari in quella direzione. Quando la persona raggiunge la fase della modifica del comportamento problematico si verifica apertamente.
  • Manutenzione: si impegna a non perdere ciò che è stato raggiunto nella fase di azione. Implica un lavoro considerevole, perché il compito fondamentale è prevenire le ricadute. Inizia sei mesi dopo il cambiamento e termina quando termina il comportamento di dipendenza o rischioso.

I processi

Rappresentano come avvengono i cambiamenti. Sono attività esplicite o segrete che il soggetto svolge per abbandonare la sua dipendenza. Tejero (1997) ha sviluppato una tabella con 10 processi di cambiamento:

  1. maggiore consapevolezza (intensificazione delle informazioni relative al problema e ai vantaggi derivanti dall'abbandono del comportamento di dipendenza),
  2. sollievo dalla drammatizzazione,
  3. rivalutazione ambientale,
  4. autovalutazione, che sono i processi di cambiamento per passare dalla precontemplazione alla contemplazione e il terapeuta deve influenzarli se il soggetto si trova in questa fase. I passi verso la recitazione comportano l'uso di processi cognitivi, affettivi e di valutazione del cambiamento,
  5. liberazione sociale,
  6. auto-liberazione (fiducia in se stessi nelle proprie capacità, autoefficacia),
  7. counterconditioning,
  8. controllo dello stimolo,
  9. Il controllo di emergenza è essenziale, oltre ad avere,
  10. aiutare le relazioni a raggiungere la fase di mantenimento del comportamento a non bere. Ad esempio, dimostrazioni dell'ambiente dei tuoi amici e la tua valutazione del tuo comportamento sotto l'influenza di questo farmaco e / o rivalutazione quando Charlie riesce ad avere autocontrollo e fiducia nel comportamento sanitario del bere con moderazione.

Livelli di scambio

Si riferiscono a ciò che deve essere modificato per fermare il comportamento che crea dipendenza. Ce ne sono 5 e sono organizzati gerarchicamente:

  1. sintomi / situazione
  2. cognizioni disadattive
  3. conflitti interpersonali attuali
  4. conflitti familiari / di sistema
  5. conflitti intrapersonali Nell'approccio teorico transitorio di solito si interviene nel primo livello di cambiamento, quindi ci saranno più possibilità che il cambiamento lasci il comportamento di dipendenza; Questo livello è di solito anche il motivo principale per la consultazione del tossicodipendente, richiede meno inferenza perché è il livello più consapevole; e d'altra parte, essendo interdipendenti se uno dei livelli viene modificato, anche gli altri cambieranno. Nel nostro ipotetico caso Charlie ha agito al primo e al secondo livello, come vedremo più avanti.

In sintesi, un modello di intervento terapeutico gerarchico e sistematico viene raggiunto con questo approccio di trattamento globale attraverso l'applicazione differenziale dei processi di cambiamento in ciascuna delle 5 fasi a seconda del livello del problema della dipendenza trattata; In questo modo si ottengono 3 tipi di strategie di intervento: il cambiamento dei livelli, basato sui sintomi del tossicodipendente e sulle situazioni che li mantengono, se i processi possono essere applicati e il soggetto procede bene verso le seguenti fasi di cambiamento. La terapia può essere completata senza bisogno di un livello più complesso di analisi. Quello del livello chiave sarà usato quando c'è causalità nell'acquisizione o nel mantenimento della dipendenza, Charlie (l'ansia per le sue disabilità sociali si impegna) con il suo partner, i suoi amici e con il suo terapeuta per lavorare a questo livello per superarlo. Infine, il massimo impatto che viene utilizzato in casi complicati di dipendenza, in cui il coinvolgimento di più livelli è evidente come causa, effetto o mantenimento di comportamenti di dipendenza; in questo caso gli interventi saranno variati al fine di ottenere il massimo impatto, e sarà applicato in modo sinergico anziché sequenziale.

ipotesi

Immagina che Charlie abbia avuto problemi con la dipendenza da alcol 7 anni fa. Da questa ipotesi, secondo questa teoria i passaggi dal tuo comportamento a rischio al tuo comportamento di salute sarebbero:

Precontemplazione

A quel tempo Charlie non si assumeva un comportamento a rischio con la sua salute e non aveva intenzione di cambiare il suo comportamento di dipendenza da alcol, la cui assunzione era di 1/4 litro di vino ogni giorno ai pasti e 1 o 2 bicchieri di alcol di alta qualità (40º) dal tramonto fino a quando non è andato a dormire; pertanto, non vede alcun rischio o problema per la sua salute. Ignora i benefici di non continuare con questo comportamento rischioso, di avere una maggiore percezione delle barriere pratiche, di sentirsi demoralizzato contro la sua capacità di cambiare e non vuole pensarci.

Quando i suoi amici Mathew, Phoebe e la sua compagna Monica sottolineano che la loro assunzione è eccessiva, un interrogatorio può essere installato in Charlie; È attraverso queste utili relazioni personali che si verifica la motivazione per il cambiamento o il processo decisionale. Pertanto, un processo di cambiamento viene introdotto attraverso un aumento della consapevolezza in modo da aumentare la loro capacità di percepire gli aspetti negativi della loro salute e l'impatto (valutazione) nelle loro relazioni interpersonali. Tuttavia, non possiamo ancora mantenere un atteggiamento in cui non credete che smettere di bere alcolici sia favorevole alla vostra vita.

contemplazione

Charlie inizia a prestare attenzione alle informazioni che prima erano passate inosservate, come i dati statistici mostrati dai notiziari TV, si ferma a guardare quanto e come bevono le persone nel loro campo di lavoro e i loro amici. Pertanto, l'autovalutazione del problema della dipendenza e l'idea di cambiare il comportamento diventano consapevoli . Charlie sente ancora più forte la percezione degli ostacoli alla pratica, inizia a discutere sui benefici e sui costi dell'abbandono di questo comportamento avvincente. Per Charlie, l'alcol fa parte di molte attività sociali che gli forniscono buon cibo, una buona atmosfera ... ma inizia a visualizzare i suoi comportamenti emotivi in ​​qualche modo patetici sotto gli effetti di quegli occhiali da notte e le conseguenze mattutine di ciò che già inizia a valutare come eccesso o comportamento a rischio. Pertanto, inizia a pensare al cambiamento di atteggiamento ed è più aperto a tutti i suggerimenti e i punti che sia la sua ragazza Monica, sia i suoi amici Mathew, Phoebe ... hanno fatto in questi ultimi tempi. Soprattutto nelle informazioni che Mathew discute con i compagni di stanza sui metodi di presenza di Charlie e sui modi di qualità della vita e del comportamento sanitario. In quest'ultimo caso, una rivalutazione ambientale si verifica non solo a livello cognitivo ma anche a livello emotivo, poiché sta pensando a come i suoi amici lo vedrebbero senza un drink in mano. Quello che succede è che Charlie pensa ancora alla capacità di disinibizione che gli dà un "piccolo drink" per le attività sociali al di fuori di questo ambiente e soprattutto nei luoghi di lavoro durante i pranzi di lavoro.

Questa fase di solito dura diversi mesi (6) e anche un anno (con l'alcol), anche se ci sono persone che rimangono anni in questo periodo, ci sono persino contemplatori cronici, che sostituiscono l'azione all'azione del pensiero.

preparazione

L'argomento inizia uno sforzo per preparare piani di cambiamento, con l'intenzione di lasciarlo nelle prossime settimane. Tuttavia, è già stato in grado di verificare che quando si incontra alla caffetteria Central Perk con i suoi amici ha sostituito il suo "drink" con altre bevande analcoliche senza avere ripercussioni che non può affrontare. Sebbene non sia ancora rimasto 24 ore senza bere il controllo dello stimolo dell'alcool. Sta quindi compiendo alcuni passi verso la recitazione e la controcondizione, cercando di prendere un po 'di controllo.

Charlie può già fare passi verso il cambiamento. Azioni e idee appaiono insieme per la prima volta e da questo momento un alto valore predittivo viene concesso all'autoefficacia come variabile di cambiamento. Charlie sta già iniziando a valutare che sarà in grado di lasciarlo persino a comunicare ai suoi amici (che supportano con entusiasmo i suoi cambiamenti - Aiuto relazioni -) i suoi piani, dal momento che ha consultato uno specialista e lo ha sottoposto a una serie di test (CAGE) per valutare il tuo grado di dipendenza. Questo processo è anche chiamato auto - liberazione perché il soggetto sente la propria capacità di decidere e scegliere (percepisce di avere la capacità di scegliere e attuare il cambiamento).

Azione o prestazione

Sospensione dell'abitudine, momento della modifica del comportamento. Normalmente viene valutato in questo modo quando sono trascorsi da 4 giorni a una settimana senza bere e di solito viene esteso a 6 mesi. Qui l'individuo può ricevere feedback sulla propria capacità di autocontrollo per mantenere il comportamento di non bere, anche in situazioni di rischio; e come Bandura, oltre a Prochaska, crede che le credenze nella propria capacità di dominio favoriscano il mantenimento del cambiamento, la gestione delle situazioni di rischio e l'evitamento di ricadute. In questa fase, Charlie è fiducioso nelle scene in cui durante la sua permanenza in mensa o con i suoi amici - a cui passa piccole battute a chiedere un "bicchiere" di tanto in tanto - essere in grado di superare la tentazione e Sentirsi più efficaci

In questa fase può accadere che, sebbene queste persone stiano effettivamente apportando i loro cambiamenti comportamentali, questi cambiamenti non siano così reali e definitivi. Il terapeuta in questo caso supporterà e formerà i pazienti con procedure comportamentali (controcondizionamento e controllo dello stimolo), ad esempio aumentando la probabilità che si verifichino determinati comportamenti correlati al cambiamento di abitudine (gestione della contingenza). Nel caso dell'alcolismo, è necessaria una terapia individuale e di gruppo sia per l'azione che per il mantenimento alla base delle strategie di prevenzione delle ricadute. Questa fase è molto stressante e il supporto che Charlie sta offrendo al suo ambiente è molto favorevole, come quello che Monica, la sua compagna, cerca di non bere alcolici a casa o che non lo prende in sua presenza.

manutenzione

Conservazione dell'azione di non bere per 6 mesi e resistenza alla tentazione in tutte le situazioni problematiche. Si conclude con il completamento del processo quando il soggetto non ha più bisogno di processi di cambiamento per evitare ricadute, ma nel caso dell'alcol questo limite non è chiaro - si dice che l'alcolista è una vita. In questa fase il soggetto subisce l'effettiva esposizione con le proprie risorse e tutto l'aiuto esterno (quello dei propri amici e partner) dovrebbe essere ridotto. Il processo di base di questa fase e della precedente è la gestione delle contingenze (già menzionata) e il cambiamento dei livelli che si ottiene con la sensazione di "aver raggiunto uno stato di massima autoefficacia o fiducia e che le tentazioni sono minime" ( allegato I). Lo stato di manutenzione dura tra 6 mesi e 5 anni, dopo l'inizio dell'azione.

risultati

Finora ho ipotizzato il caso di Charlie che, in alcuni capitoli della serie Friends, il suo problema con l'alcol fosse stato trattato. Ma il comportamento scelto era il consumo moderato di questa sostanza come comportamento per la salute ed è evidente che nei capitoli scelti Matew, Phoebe, Charlie e tutti i componenti della serie rispondono favorevolmente all'assunzione moderata di alcol a seguito della predisposizione di I suoi effetti positivi come appreso. Pertanto, questi personaggi si trovano in Manutenzione: conservazione dell'azione in cui Charlie non ha bisogno di processi di cambiamento per evitare l'abuso di alcol, come abbiamo visto in tutta la serie e attraverso il comportamento dei personaggi, ma ho bisogno di Charlie (come alcolizzato) per evitare ricadute. Né il resto dei personaggi richiede processi di cambiamento. Come abbiamo visto, tutte le scene relative all'alcol sono rivolte a comportamenti salutari.

Le fasi della pre-contemplazione e della contemplazione sono state indotte da processi cognitivi e decisionali causati dalla consapevolezza, dall'educazione e dal sentimento di efficacia, nonché dall'inestimabile ambiente emotivo favorevole di Charlie con il suo partner e i suoi amici - relazioni interpersonali di aiuto -. Non vi è alcun riferimento all'ambiente familiare, ma Charlie si trova in quell'età indefinita di 40 anni in cui alcune persone iniziano a mettere in discussione in quale fase della loro vita si trovano e forse questo ha influenzato per aumentare la loro decisione e il passaggio della fase di preparazione a il palcoscenico dell'azione.

Secondo Prochaska e DiClemente per gli stadi della precontemplazione e della contemplazione, gli approcci terapeutici più efficaci sono generalmente psicodinamici, sperimentali e cognitivi. E per le fasi di preparazione e azione, terapia comportamentale o esistenziale. Nell'intervento terapeutico è essenziale rilevare in quale fase si trova il paziente ed essere in grado di applicare i processi appropriati per aiutarlo: Charlie va dallo specialista nella fase di preparazione in cui il terapista avrà un ruolo che migliorerà la motivazione e chiarirà i dubbi; Nella preparazione, il livello di dipendenza e motivazione sarà valutato con i test appropriati, verrà fatta una storia di precedenti tentativi di fermare la dipendenza, valutando il metodo utilizzato e 3 o più tentativi correlati con migliori percentuali di successo, verrà fatto un rapporto sui 3 tipi di dipendenza, ti verrà dato un consiglio per preparare il giorno della conclusione (strategie per ridurre la sindrome da astinenza, elenco con i contro della dipendenza ...); Nella recitazione, il quasi-tossicodipendente sa già cosa lo spinge a consumare (nel caso di Charlie la sua incapacità alle relazioni sociali) e quali strategie usa per controllare questi stimoli: livello di strategia chiave, in cui il paziente e il terapista lavorano quasi esclusivamente aiutandolo per prevenire ricadute con supporto. Il mantenimento dell'ex tossicodipendente identifica i rischi di ricaduta e ha già soluzioni per far fronte.

Analisi secondo il modello Prochaska: azioni per evitare lesioni contagiose

Sebbene questa analisi si concentri sul Modello di cambiamento o Stati transtheoretici sviluppato da Prochaska e Diclemente mirato fondamentalmente a comportamenti di dipendenza, non possiamo dire che qui ci sia stato un comportamento di dipendenza come tale, ma possiamo ipotizzare un comportamento a rischio per la salute. Quindi con questo modello possiamo provare a spiegare e prevedere attraverso la struttura tridimensionale formata da fasi, processi e livelli di cambiamento di questo quadro teorico, protetto dal modello decisionale (Janis e Mann 1.977) e dal modello di autoefficacia (Bandura 1987, 1980) come determinanti del cambiamento.

Prevenzione dell'assunzione di cibo che altre persone hanno già messo in contatto con il tuo corpo. Matew e Monica litigano per l'ultimo cupcake nella caffetteria del Central Perk ed entrambi giocherellano con l'idea del contatto con la bocca (prima che l'altro lo capisca) e che il cibo in questione e gli utensili da caffè (tazza) rimangano impregnato di microrganismi diversi da quelli di se stessi.

Ipotesi del passaggio dei principali personaggi del comportamento in tutte le fasi verso comportamenti sani: Matew e Monica

Precontemplazione

Matew e Monica in questa fase non avrebbero intrapreso azioni preventive o considerato il cambiamento di atteggiamento necessario, in quanto non vedrebbero un problema nel loro comportamento (prendendo cibo e utensili usati allo stesso tempo da altre persone) che lo rende necessario. Bene, non avrebbero atteggiamenti cognitivi, affettivi, esecutivi, sociali, familiari, ecc., Per sostenere le attività di prevenzione che hanno mantenuto durante queste scene. Anticipare come fattore di prevenzione, che significa sempre arrivare prima che accada qualcosa.

Solo attraverso la percezione di agenti esterni essi indicheranno il loro comportamento e la motivazione per il cambiamento o il processo decisionale verrebbero installati in essi, per poi passare alla fase successiva. In altre parole, c'è un aumento della consapevolezza in modo da aumentare la loro capacità di percepire gli aspetti negativi dei comportamenti poco igienici sulla loro salute e sull'impatto (valutazione) sulle loro relazioni interpersonali.

contemplazione

In questa fase i personaggi riconoscono di avere un problema e iniziano a pensare di risolverlo, essendo i suoi processi caratteristici.

l'autoreevaluación

Occasionalmente, eventi vitali come l'osservazione di una malattia che viene trasmessa dalla mancanza di prevenzione, igiene, mancanza di informazioni sulle abitudini di salute, darebbero inizio alla motivazione per cambiare il sollievo drammatico. Se entrambi i personaggi contemplano le probabili conseguenze di questi comportamenti, avrebbero iniziato la consapevolezza della necessità di un cambiamento e potrebbero ancora dire a se stessi "Dovrei stare più attento ...", anche perché socialmente questo tipo di atteggiamenti malsani comporta un'emarginazione sociale, dove sono evitati e quindi questa percezione li colloca nella rivalutazione ambientale. Questa fase potrebbe essere iniziata nella fase di pre-contemplazione, stabilendo in essi un processo cognitivo in cui sono discussi i benefici e i costi dell'abbandono di questo comportamento. il comportamento praticato finora rappresenta un modo comodo e pratico di mangiare ciò che vogliono senza garantire condizioni igieniche, ma hanno saputo dalla loro osservazione come si diffondono l'influenza e altre malattie contagiose. il cambiamento di atteggiamento quando inizierebbero ad accettare che il loro comportamento può nuocere Seriamente la tua salute. Iniziare a prestare attenzione alle informazioni fornite sia dal loro ambiente emotivo che dagli esperti clinici e avere una gestione di emergenza che consente loro di verificare già l'abitudine con le conseguenze.

preparazione

Sia Matew che Monica iniziano a fare piani di cambiamento, nelle loro abitudini alimentari igieniche. Matew e Monica possono già compiere passi verso il cambiamento. In questa fase è possibile iniziare immediatamente il processo di valutazione e modifica, ad esempio con le relazioni di aiuto. Con il loro ambiente sociale che li supporta.

In questo caso gli interventi saranno rieducativi e non solo di informazioni che forniranno un effetto maggiore quando vengono effettuati in questa fase, poiché considerano la possibilità di autoefficacia. Credere nella possibilità di un cambiamento è un elemento motivante, essendo importante che il soggetto sia responsabile dell'esecuzione di ciò che è necessario per ottenere il cambiamento. Tenendo conto dei fattori necessari per evitare e dei comportamenti più salutari per prevenire le lesioni contagiose e contagiose che portano alla controcondizione, comportamenti contrari a situazioni di rischio.

Azione o prestazione

Il momento della modifica del comportamento. Prendendo solo cibo che hanno solo contattato con se stessi e usando utensili puliti ed esclusivi. E con una frequenza che consente loro di percepire la propria capacità di autocontrollo per mantenere il comportamento di prevenzione e igiene, anche in situazioni di rischio. Il primo ostacolo che una persona presenta è il confronto di una situazione ad alto rischio, che sono quelli che minacciano il senso di autocontrollo.

manutenzione

Conservazione dell'azione quando le sue azioni sono come quelle presentate nella serie e nel comportamento di salute scelto nel mio precedente peccato. In questa fase il soggetto è sottoposto alla vera mostra con le proprie risorse e Matew e Monica combattono nella caffetteria per conservare il trofeo: il cupcake, mantenendolo in perfette condizioni di igiene e prevenzione delle malattie contagiose.

risultati

Pertanto, questi personaggi si trovano in Manutenzione: conservazione dell'azione in cui né Monica né Matew necessitano di processi di modifica per evitare il contagio.

Questo comportamento di salute che i protagonisti sostengono è contemplato nella Psicologia della salute e in altri settori correlati come quello della salute comportamentale, un campo interdisciplinare che si trova a livello comportamentale promuovendo buone abitudini igieniche e di salute e prevenendo le malattie tra che sono attualmente in buona salute; o nel ramo della medicina preventiva: che si occupa di prevenire, nell'individuo, nella famiglia o nei gruppi di popolazione, l'insorgenza, lo sviluppo e il prolungamento delle malattie trasmissibili; mantenimento e promozione della salute, mediante diagnosi, trattamento precoce e riabilitazione, nonché prevenzione e limitazione della disabilità che possono causare.

Anche nel ramo dell'educazione alla salute: un processo le cui dimensioni intellettuali, psicologiche e sociali sono legate ad attività che aumentano le capacità delle persone di prendere decisioni informate che incidono sul loro benessere personale, familiare e comunitario.

Il modello transtheoretical suggerisce che dobbiamo progettare strategie di cambiamento che siano in accordo con le caratteristiche dei soggetti a cui sono dirette. Queste strategie fanno emergere nel soggetto il comportamento necessario che lo porta a mantenere un cambiamento duraturo nel comportamento desiderato. La prevenzione delle ricadute è vista come parte dell'ultima fase della manutenzione.

Infine, questo modello si basa sul cambiamento intenzionale, ma presuppone che il soggetto possa ripiegare sul suo comportamento di dipendenza, che in generale non è difficile da modificare, ma i suoi cambiamenti sono difficili da mantenere, quindi la probabilità di ricaduta è parte del processo terapeutico, per questo è conveniente studiare i fattori che lo prevedono come prevenzione per fermarlo, e l' uso di programmi di riciclaggio è proposto come l'alternativa più pratica alla ricaduta .

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di fare una diagnosi o raccomandare un trattamento. Ti invitiamo ad andare da uno psicologo per discutere del tuo caso particolare.

Se desideri leggere altri articoli simili a quelli della serie Analisi psicologiche degli amici, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di psicologia sociale.

Raccomandato

Le tre maschere che nascondono la tua vera personalità
2019
Mind Psychologists Sevilla
2019
Definizione di rischio per la salute
2019