Allergie respiratorie: tipi, sintomi e trattamento

Le allergie respiratorie sono quelle che si verificano quando un allergene viene a contatto con il nostro sistema respiratorio, portando a una serie di fastidiosi sintomi che, a seconda del modo in cui il sistema immunitario reagisce, possono persino ostacolare la capacità di respirare correttamente. . Polline, inquinamento o tabacco sono alcuni dei fattori scatenanti più comuni di questo problema comune, quindi in ONsalus spieghiamo in dettaglio i tipi, i sintomi e il trattamento per le allergie respiratorie .

Detonante allergia respiratoria

Esistono diversi gruppi di allergeni, che sono quelli che più frequentemente causano sintomi di allergia respiratoria. Questi gruppi sono:

  • Acari : costituiscono il gruppo più frequente, di solito compaiono in ambienti domestici, in zone di media temperatura, con elevata umidità ambientale e a livello del mare. Crescono nella polvere e si accumulano in tappeti, tappeti, materassi, cuscini, tende, animali di peluche, ecc., Nutrendosi di squame umane. Di questi acari, la sostanza che provoca reazioni allergiche sono le loro feci.
  • Polline : molto coinvolti nelle reazioni asmatiche, nel nostro ambiente sono la seconda causa più frequente di reazioni respiratorie allergiche. Dobbiamo indicare che i livelli di polline non sono costanti durante tutto l'anno, motivo per cui i sintomi variano di intensità a seconda del mese dell'anno in cui ci troviamo ad essere più intensi in primavera. Il polline che provoca la maggior parte delle reazioni è solitamente presente nelle erbe dei prati, nelle aree verdi e negli alberi come banane e cipressi.
  • Animali : specialmente il gatto, anche se mucca, cavallo, roditori, coniglio e uccelli possono anche causare allergie o asma.
  • Funghi: causano l'8% delle condizioni allergiche asmatiche totali, specialmente nelle aree umide, come case vicino a laghi, fiumi, foreste, ecc.
  • Inquinamento e vapori: l'inquinamento atmosferico, il fumo di tabacco o la respirazione dei vapori di determinate sostanze possono aggravare o scatenare la presenza di allergie respiratorie.

Tipi di allergie respiratorie

A seconda del modo in cui il sistema immunitario reagisce all'allergene, si verificheranno vari sintomi, sulla base di essi, le allergie respiratorie possono essere classificate in tre tipi principali:

  • Rinite : si verifica quando la mucosa nasale si infiamma causando sintomi come starnuti costanti, congestione nasale, muco e infiammazione oculare. La rinite, con una certa frequenza, di solito è una manifestazione precedente di asma, quindi la sua diagnosi potrebbe prevenire lo sviluppo di asma bronchiale.
  • Asma bronchiale : è una malattia polmonare caratterizzata da un blocco dei bronchi, totalmente o parzialmente reversibile spontaneamente o con trattamento. I suoi sintomi includono: la sensazione di soffocamento o dispnea, tosse, segnali acustici quando l'aria viene espulsa dai polmoni, può anche causare dolore toracico che di solito si presenta sotto forma di forature.
  • Alveolite : si verifica quando gli alveoli colpiscono l'area allergica respiratoria. È comune nelle persone esposte a funghi, polveri di piante organiche o varie sostanze.

Test per diagnosticare le allergie respiratorie

Oltre ai test epicutanei e agli studi analitici comuni per tutte le allergie, esistono test specifici per diagnosticare le allergie respiratorie . Come in ogni condizione asmatica, è necessario eseguire una serie di test per la diagnosi, che consentano di determinare il grado di coinvolgimento che un paziente con allergia presenta a livello respiratorio. Questi test sono:

  • Spirometria forzata, accompagnata da un test di broncodilatazione.
  • Flusso di picco
  • Test di provocazione con metacolina.

Tutti questi test, insieme a una precedente analisi dell'ambiente in cui vive il paziente e il suo stato di salute generale, consentiranno di diagnosticare la presenza di un'allergia respiratoria.

Trattamenti di allergie respiratorie

A seconda del tipo di allergia respiratoria e dei sintomi che il paziente manifesta, i trattamenti possono variare.

Per il trattamento della rinite allergica vengono utilizzati antistaminici e spray nasali di nuova generazione, tuttavia i lavaggi nasali con soluzione fisiologica sono molto efficaci, poiché trascinano le spore, le rimuovono dalla mucosa nasale e impediscono loro di raggiungere le vie respiratorie e innescare una crisi d'asma, quindi è un'alternativa altamente raccomandata.

Nel caso dell'asma bronchiale, saranno raccomandati farmaci specifici per ogni caso, ma puoi anche optare per vaccini immunoterapici che possono aiutare a modificare e migliorare l'allergia. È importante che il paziente eviti di fumare e respirare fumo di tabacco, odori o vapori forti e non utilizzare vaporizzatori che possono peggiorare il quadro.

Per i pazienti con alveolite sarà necessario allontanarsi da quella sostanza organica, vapore o polvere che produce la condizione, allo stesso tempo la somministrazione di corticosteroidi orali è molto efficace nel trattamento di questa condizione.

Misure per prevenire l'allergia respiratoria

A seconda del trigger che produce l'allergia respiratoria, prevenirla non è un compito facile, tuttavia alcune misure possono essere messe in atto che aiuteranno a ridurre significativamente gli episodi.

Se sei allergico al polline, ti consigliamo:

  • Nei mesi dell'anno in cui si concentra più polline, evitare di essere fuori o di svolgere attività fisica all'aperto nelle ore del giorno in cui è più presente, cioè tra le 5 e le 10 e dalle 19 alle 19 22 ore
  • Indossare sempre occhiali che impediscano al polline di entrare in contatto con gli occhi.
  • Evita di stare all'aperto nei giorni ventosi, allo stesso modo è comodo guidare con i finestrini alzati e usare un casco da motociclista integrale se ti sposti con questo mezzo di trasporto.
  • Non entrare in contatto con piante o spazi che producono allergie. Evita i viaggi nelle zone rurali piene di vegetazione.
  • Evitare di appendere i vestiti all'esterno, poiché saranno esposti al polline

In caso di allergia agli acari è importante :

  • Pulisci adeguatamente la casa e tienila libera dalla polvere, tieni i vestiti all'interno di un armadio e impedisci che vengano appesi all'esterno in modo che non accumuli polvere e quindi acari.
  • Evita tappeti, tappeti, tende e animali di peluche, che aumentano la presenza di acari. È meglio optare per pavimenti in legno o ceramica, persiane ed eliminare la presenza di animali di peluche a casa.
  • Optare per materassi, cuscini e lenzuola antipolvere. Cambia la biancheria da letto frequentemente e lavala a 65 ° C o più.
  • Ventilare la casa ogni giorno per evitare l'accumulo di acari.

In caso di allergia agli animali o polveri organiche sarà sufficiente evitare di entrare in contatto con essi. È conveniente non avere animali a casa e in caso di contatto con uno si consiglia di lavare bene i vestiti per evitare la presenza di peli che possono causare disagio.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se desideri leggere altri articoli simili alle allergie respiratorie: tipi, sintomi e trattamento, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di polmoni e vie respiratorie.

Raccomandato

Benefici del sedano per la salute
2019
Frattura del pene: che cos'è, sintomi e trattamento
2019
Dieta per insufficienza renale
2019