Agorafobia: cause, sintomi e trattamento

L'agorafobia è la paura che una persona prova prima dell'impossibilità di fuggire da un luogo in caso di attacco d'ansia. Pertanto, la persona agorafobica cerca di evitare situazioni che possono causare ansia, come usare i mezzi pubblici o uscire di casa. Non dovremmo confonderlo con la fobia dei luoghi aperti, che è la paura di cadere in luoghi aperti senza l'aiuto di nessuno, quindi tendi a camminare vicino al muro. Agorafobia significa che le persone tendono a sviluppare meccanismi di difesa contro l'ansia, come essere accompagnati da una persona, bere alcolici, fumare o richiedere l'uso di qualche oggetto calmante. In questo articolo di ONsalus spieghiamo le cause, i sintomi e il trattamento dell'agorafobia .

Cause di agorafobia

La causa dell'agorafobia non è nota e può dipendere da ciascun caso specifico. Normalmente, l'agorafobia si verifica dopo che una persona ha presentato un episodio di ansia, quindi in seguito teme che accada di nuovo ed evitarlo a tutti i costi. Diversi tipi di agorafobia possono essere classificati in base alla situazione in cui si svolge:

  • Attacco di panico in una situazione agorafobica . La persona ha precedentemente avuto un attacco nella stessa situazione, quindi l'attacco è prevedibile. È causato da uno stimolo esterno e il paziente teme di subire nuovamente un attacco, nutrendo la sua paura.
  • Attacco di panico prevedibile in una situazione sicura . In questo caso, l'attacco di panico si verifica perché la persona rileva di essere molto emotivamente attiva ed evita di sentirsi molto eccitata.
  • Attacco di panico imprevedibile in una situazione sicura . L'attacco di panico si svolge in un ambiente che la persona considera sicura. Lo stimolo che scatena il panico è interno. L'ansia deriva da un fraintendimento dell'organismo di alcuni cambiamenti fisiologici.
  • Attacco di panico in anticipo . La persona subisce un attacco di panico sapendo che sarà esposto a una situazione che scatenerà l'ansia, in modo che l'attacco di panico si verifichi prima che la persona sia esposta a quella situazione.

Sintomi di agorafobia

I sintomi che una persona agorafobica può soffrire possono variare, sebbene in generale possiamo differenziare quanto segue:

  • Paura di utilizzare i mezzi pubblici, essere in spazi aperti o in spazi chiusi, fare la fila o uscire di casa da soli.
  • Evita le situazioni di cui sopra a causa della difficoltà di fuga o per paura di non avere qualcuno che ti aiuti in una situazione di panico o in un momento imbarazzante.
  • La persona agorafobica tende ad avere bisogno di essere accompagnata da qualcun altro per non provare ansia.
  • Il livello di paura non corrisponde alla situazione reale alla quale la persona agorafobica dovrebbe essere esposta.
  • La paura e l'ansia rendono difficile la vita sociale e lavorativa della persona colpita.
  • Sudorazione eccessiva

I sintomi fisiologici che possono verificarsi sono:

  • Mancanza di respiro
  • Tremori.
  • Sudorazione eccessiva
  • Dolore al petto
  • Tachicardia: aumento della frequenza cardiaca.

Trattamento agorafobia

I trattamenti disponibili per il trattamento dell'agorafobia si dividono principalmente in due: psicologico e farmacologico.

Trattamento psicologico

Si divide in:

  • Terapia comportamentale cognitiva Consiste nell'informare il paziente sull'ansia e sul panico, nonché su diverse tecniche che facilitano il confronto del paziente con l'agorafobia. Alcune di queste tecniche si concentrano sulla respirazione, controllando i pensieri che portano all'ansia, facilitando la corretta espressione delle emozioni, ecc.
  • Mostra dal vivo Consiste nell'esporre il paziente a situazioni reali della sua vita che generano ansia e tendono ad evitare. Esistono tre tipi di esposizioni: esposizione graduale con l'aiuto del terapeuta, esposizione senza l'aiuto del terapista con possibilità di fuga temporanea e esposizione prolungata con l'aiuto di un familiare o di un amico.

L'obiettivo è indurre il paziente a tollerare un po 'di ansia e disagio, nonché a ridurre la paura anticipata che l'agorafobica soffre di solito prima di esporlo a una situazione di cui ha paura.

Terapia farmacologica

Di solito viene applicato insieme alla terapia psicologica, anche se a seconda del caso può essere scoraggiato. I farmaci di solito sono efficaci quanto psicologici quando vengono eseguiti a breve termine, ma non a medio o lungo termine, poiché esiste un numero maggiore di ricadute e crea dipendenza dalle droghe.

Inoltre, esiste il rischio che il farmaco diventi un meccanismo di difesa e venga assunto solo in situazioni in cui le persone devono affrontare la situazione temuta.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Agorafobia: cause, sintomi e trattamento, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Disturbi Mentali.

Raccomandato

È normale che la pressione sanguigna salga e scenda?
2019
Prostatite cronica: sintomi e trattamento
2019
Intelligenza intrapersonale: cos'è, esempi e attività per migliorarla
2019