Acromegalia: cause, sintomi e trattamento

L'ormone della crescita o somatotropico agisce principalmente sui tessuti e sulle ossa stimolandone la crescita e la rigenerazione, quindi quando la ghiandola pituitaria o secerne quantità eccessive di questo ormone produce una serie di alterazioni e sviluppa una malattia nota come acromegalia .

Questa malattia non è comune ed è generalmente di lunga durata, in tutto il mondo vengono registrati 4 o 5 casi per circa 1.000 persone all'anno. Può verificarsi durante l'adolescenza o nella terza età, ma ha una maggiore incidenza nelle persone di età compresa tra 40 e 60 anni, che colpisce soprattutto le donne. Se questa alterazione degli ormoni somatotropici si sviluppa durante l'infanzia, si chiama gigantismo, poiché genera altre conseguenze.

Presentare una produzione anormale di ormone della crescita comporta diverse reazioni avverse e gravi complicanze, quindi è importante sapere come rilevare i suoi segni e andare dal medico per dare un trattamento tempestivo. Per questo motivo, in ONsalus siamo interessati a informarti sull'acromegalia: cause, sintomi e trattamento .

Cause di acromegalia

L'elevata produzione di ormone della crescita da parte della ghiandola pituitaria può essere dovuta ad alcuni motivi. Tra le cause dell'acromegalia un tumore nella ghiandola pituitaria è il più comune, per lo più è benigno anche se è anche possibile che sia di tipo canceroso, non è certo che cosa lo origina, ma si propone che il fattore genetico svolga un ruolo importante. Oltre all'alterazione della secrezione dell'ormone somatotropico, l'aumento anormale delle dimensioni del tumore può premere i tessuti circostanti e quindi causare un maggiore disagio.

Un'altra possibile causa di acromegalia è lo sviluppo di tumori in alcune altre parti del corpo, come nelle ghiandole surrenali o nei polmoni. In questo caso, l'elevata produzione dell'ormone della crescita è dovuta all'aumentata stimolazione della ghiandola pituitaria da parte dell'ormone somatocrino o dell'ormone della crescita, che viene secreto dal tumore.

Sebbene sia molto raro che accada, l'acromegalia può verificarsi come effetto collaterale durante le terapie sostitutive con l'ormone della crescita artificiale, di solito utilizzato nelle persone che non producono abbastanza di questo ormone, in disturbi come il gozzo e il controllo lo sviluppo di noduli nella ghiandola tiroidea.

Principali sintomi di acromegalia

Quando un adulto soffre di questo disturbo, le manifestazioni di solito non si distinguono rapidamente, poiché sono graduali e in molti casi le persone vicine al paziente possono confondere i cambiamenti con quelli del naturale processo di invecchiamento . I sintomi di acromegalia che si verificano sono causati dall'azione dell'ormone somatotropico stesso e dalla possibile crescita del tumore. I sintomi del disturbo di acromegalia includono:

  • Stanchezza e debolezza muscolare.
  • Eccessiva sudorazione e odore del corpo.
  • Ispessimento dei tessuti molli delle mani e dei piedi, solitamente accompagnato da dolore e arrossamento.
  • Sfregio facciale, principalmente le ossa della fronte e del naso si allargano.
  • Denti distanti e mascella prominente, la mascella inferiore si muove in avanti.
  • Aumento delle dimensioni della lingua, delle labbra e della trachea.
  • Mal di testa.
  • Visione compromessa a causa della pressione del nervo ottico dovuta alla crescita del tumore.
  • Dolori articolari, dovuti al gonfiore delle strutture ossee vicino all'articolazione. Spesso si sviluppa la sindrome del tunnel carpale.
  • Apnea notturna causata da ingrossamento dei tessuti molli della gola e della bocca.
  • Gonfiore delle ghiandole sebacee.
  • Carenza ormonale con conseguenze come compromissione della funzione sessuale, metabolismo o risposta allo stress.
  • Ampliamento di organi e ghiandole con le rispettive complicanze, spesso cuore, fegato, rene e ghiandola tiroidea.

Trattamento per alleviare l'acromegalia

Una volta che la malattia è stata diagnosticata, il medico indicherà il miglior trattamento per l'acromegalia che si adatta alla condizione. In primo luogo, può suggerire la rimozione del tumore attraverso un intervento chirurgico, che cercherà la rimozione totale o parziale di esso, a seconda delle sue dimensioni ed estensione. Spesso questo intervento è di solito sufficiente per correggere l'elevata produzione dell'ormone della crescita e la scomparsa dei sintomi.

D'altra parte, quando il tumore si è diffuso in aree in cui non può essere operato o la chirurgia non ha avuto successo, la radioterapia focalizzata viene principalmente utilizzata come trattamento per l'acromegalia. L'obiettivo è ridurre il tumore, fino a quando non è operabile, e allo stesso tempo la produzione dell'ormone somatotropico diminuisce. Tuttavia, i risultati diventano lenti, essendo necessario essere esposti alle radiazioni periodicamente e per lungo tempo, oltre ad accompagnare i farmaci per ottenere risultati migliori.

Un altro trattamento per l'acromegalia che può essere prescritto dal medico è l'uso di farmaci specifici, principalmente analoghi della somatostatina e agonisti della dopamina. Il primo viene somministrato periodicamente tramite iniezioni e dà buoni risultati diminuendo la quantità di ormone della crescita e talvolta ha contribuito a ridurre le dimensioni del tumore. Mentre gli agonisti della dopamina, sebbene riducano anche il livello dell'ormone somatotropico, la sua efficacia è generalmente inferiore e la sua somministrazione è orale.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili all'acromegalia: cause, sintomi e trattamento, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Sistema endocrino.

Raccomandato

I migliori sessuologi a Madrid
2019
Posso prendere l'ibuprofene se sto assumendo Lorazepam?
2019
Piante medicinali per aumentare il desiderio sessuale
2019